%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Alessandro Caccia e Samuel Gonzalez entusiasmano il pubblico al palasport di Cento | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Alessandro Caccia e Samuel Gonzalez entusiasmano il pubblico al palasport di Cento

Alessandro Caccia e Simone Maccaferri Cento-Tribuna pienaEnnesimo successo della Opi Since 82 di Salvatore Cherchi che, sabato scorso, a Cento (Ferrara), ha proposto una manifestazione in cui hanno combattuto un pugile di valore internazionale come il peso superpiuma venezuelano Samuel Gonzalez, il promettente peso welter Nicholas Esposito e due beniamini del pubblico emiliano: l’ex campione d’Italia dei pesi welter Alessandro Caccia e l’ex campione d’Italia dei pesi massimi leggeri Leonardo Damian Bruzzese. Co-promotori dell’evento, l’ASD Serio Boxing Team di Calogero Serio e il comune di Cento.

Molto atteso dal pubblico il ritorno sul ring (dopo due anni di assenza) di Alessandro Caccia, che ha superato ai punti in sei riprese il bosniaco Nerdin Fejzovic. “Cento si trova a metà strada tra Ferrara (dove vivo) e Bologna (dove ho molti amici) e quindi sono sicuro che sabato 18 novembre il palasport sarà pieno di miei tifosi. Combatterò in casa”. Questo aveva dichiarato nelle settimane scorse Alessandro Caccia e così è stato. Caccia ha dominato l’avversario e la sua vittoria non è mai stata in discussione. Adesso il record di Alessandro Caccia è composto da 15 vittorie, 1 sconfitta e 1 pari.

La sfida tra Samuel Gonzalez ed il nicaraguense Reynaldo Mora è stata molto spettacolare, di gran lunga superiore alle aspettative considerato che Mora aveva un record negativo (7-27-1) mentre il record di Gonzalez era composto da 15 vittorie e 5 sconfitte (almeno un paio discutibili) sui duri ring messicani. Ma gli addetti ai lavori sanno che i pugili dell’America Latina sono sempre pericolosi perché danno l’anima sul ring e Mora lo ha confermato. Il pubblico del palasport di Cento si è divertito guardando qualcosa che in Europa non si vede spesso: una battaglia a viso aperto tra due latinos che Samuel Gonzalez ha vinto ai punti in sei riprese. Nel 2008 e nel 2009, Salvatore Cherchi aveva proposto due ‘peleas’ latine che avevano entusiasmato il pubblico di Milano e Roma e in cui il protagonista era il messicano Adrian Hernandez, poi diventato campione del mondo dei pesi minimosca WBC. Hernandez sconfisse due connazionali: Ivan Meneses a Milano e Abel Ochoa a Roma.

Damian Bruzzese, invece, ha deluso le aspettative perdendo ai punti in sei tempi contro il serbo Dusan Krstin. Dopo la sconfitta contro l’ex campione del mondo dei pesi massimi leggeri WBO Krzysztof Glowacki nelle World Boxing Super Series (un torneo trasmesso su scala planetaria), l’obiettivo di Damian Bruzzese era combattere di nuovo per il titolo italiano. Se vorrà farlo, dovrà fornire prestazioni molto diverse da quella di sabato scorso. Ora il record di Bruzzese è di 18 vittorie e 5 sconfitte.

Infine, il peso welter Nicholas Esposito ha ottenuto la sesta vittoria consecutiva della sua carriera professionistica mettendo ko al quarto round il serbo Marco Nastic. E’ la terza vittoria prima del limite per Esposito.

Alla manifestazione era presente il vice-sindaco di Cento Simone Maccaferri che ha dichiarato quanto segue: “E’ stata una bella manifestazione, con un buon riscontro di pubblico, che ha mostrato come Cento, anche senza avere una tradizione consolidata, possa appassionarsi alla boxe. Il palasport è una sede adatta a creare eventi anche di livello e la nascita di una realtà sportiva sul territorio, con pugili che a partire da Cento possano ambire ad un ruolo nel panorama nazionale ed internazionale, è indubbiamente un traino che confido cresca e si rafforzi.”