%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Coppa Italia: Alessandro Barrale passa il turno | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Coppa Italia: Alessandro Barrale passa il turno

Una folla di persone ha gremito gli spalti del Palazzetto dello Sport Domenico Tiberia, per l’ organizzazione della Pugilistica Terenzio Barrale e di Armando De Clemente,  per assistere agli ottavi di finale nei welter della Coppa Italia, arrivata alla seconda edizione,  tra il beniamino di casa Alessandro Barrale e il forte casertano Antonio Amato. La serata aveva un cartellone di tutto rispetto con sette incontri dilettantistici che facevano da antipasto al match clou assieme  alle presentazioni dei politici locali e degli sponsor.

Si passava quindi subito alla presentazione dei  due pugili professionisti. Già dal primo gong si capiva la determinazione del campano per fare suo il match:  più basso Amato cercava la corta distanza per portare i suoi micidiali ganci che però Barrale evitava con spostamenti per poi rientrare con diretti che si stampavano sul volto di Amato. La prima ripresa finiva in parità. con lieve preferenza di Barrale. Nella seconda ripresa Amato sempre all’attacco  sferrava bordate alla figura, ma la tecnica di Barrale aveva la meglio. Nella terza ripresa si registrava un lieve calo di Barrale forse dovuto più alla tensione accumulata che alla fatica delle riprese sostenute e subiva anche un richiamo per trattenute. Nella quarta ripresa  Barrale attacca e porta porta un preciso diretto alla figura di Amato, che accusa nettamente piegando le gambe. Nel quinto round Barrale centra con un preciso diretto destro il mento dell’avversario, che sbanda vistosamente. Nonostante la stanchezza i due non si risparmiano e nell’ultimo round Amato per recuperare lo svantaggio si scagliava come un kamikaze sul suo avversario che sistematicamente lo centrava con destri di incontro, che il pugile campano accusava subendo anche un conteggio, al termine del quale l’arbitro lo accompagnava al suo angolo, decretando la vittoria di Barrale per kot.

Comunicato P. T. Barrale

69 Responses to Coppa Italia: Alessandro Barrale passa il turno

  1. Io vi pregherei cortesemente di smetterla…ho detto cortesemente… a entrambe le parti. Non avete fatto bella figura voi, non abbiamo fatto bella figura noi che vi abbiamo ospitati e non ci fa bella figura lo sport. Noi non siamo la soluzione del vostro caso, nè i depositari di verità e situazioni. Se avete qualcosa da protestare o da contestare di quel match dovete rivolgervi all’Organo competente che è la Federazione Pugilistica Italiana con i settori dei professionisti, arbitrali e sanitari. Punto e basta. Perciò vi chiedo cortesemente di smetterla…il vostro sfogo sul nostro sito serve solo a far allontanare la gente dallo sport. Noi vi ospiteremo volentieri solo quando si parlerà in termini civili e di sport, quello vero, non quello fatto con offese da entrambe le parti. Ognuno di voi faccia un passo indietro e possibilmente stringetevi la mano come senz’altro avete fatto prima di quel match. Offendere ( gli uni e gli altri) in questa maniera non serve assolutamente a niente, se non a rovinarvi il fegato. Chi ha torto o chi ha ragione, non sta a noi dirlo, c’è una Federazione con tanto di verbali scritti. E’ a loro che vi dovete rivolgere.
    Spero solo che questa vicenda per quanto ci concerne abbia definitivamente una fine.

  2. emerito mezzo anzi tutto frocio anzi ghey le telecamere se ce l’avevi tu o se hai il video mettilo in onda intanto barrale fa ola finale e Amato rosica e’ meglio che si ritira perche prende troppi pugni e poraccio a trenta’anni ci arriva scemo e poi firmati con il tuo nome scemo so che non sei Rosario Amato ma quel coglione con il cappellino che quella sera stava all’angolo e che a rosicato tanto vedendo il k0 del suo amico scemme e merda e metti sto filmato coglione fai vede’ le cose come so andate almeno se hai coraggio se no statte zitto e rosica il giorno 27/02/2009 Barrale vs Di Palmo per la finale vedila in tv se ti va rosicone e merda e non ti firmare piu’ con un nome non tuo abbi rispetto per le persone

  3. per ALFREDO
    Forse ha ragione il signor x che si firma NICODEMO forse DEMO XCHE MEZZO UOMO e tutto psicopatico io so che tutta la verita io la ho vicino al video del macht e allora faccio solo una domanda vi era la televisione vi erano decine di videocamere e fotocamere e allora possibile che gli amici ed i tifosi di BARRALE dopo tutte queste levate di scudi non mettano in rete sto videobah chissa perche caro ALFEDO sembra strano,poi per quanto riguarda la monnezza dico solo viva l ITALIA ciao a tutti.

  4. boxe massimi A

    sei un emerito napoletano di merda rosicone!! tuo figlio non combatte piu perche barrale gli ha fatto passare la voglia! andate a fanculo tutti e due e tutta napoli!!!!!!!!!!!!! PERDENTI

  5. ma basta sign.amato a dire tutte ste cazzate su tuo figlio che avrebbe meritato la vittoria
    ma dove stavi quella sera forse con la testa stavi a Napoli a spalare i cumuli di monnezza he vi coprono vergognati larbitro a salvato tuo figlio da una ezione ancora piu’ grave da quella subita mancavano 54 secondi alla fine della ripresa e tuo figlio aveva gli occhi di traverso dato che quando finito il conteggio stava scendendo dalla scaletta lo avete aiutato che stava cadendo perche ancora non aveva recuperato il pugno preso vergona vergona e basta siete patetici

  6. Sono quasi passati due mesi da quel macht e dopo questo periodo il risultato qual è stato parlo x mio figlio che lui di pugilato non ne vuole piu sapere perchè è solo un falso sport ed è solo per persone che hanno interesse in materia
    non so dargli torto anzi vorrei dire allo sponsor di Barrale CHE IO SONO PENTITO SOLO DI
    non aver fatto disputare l incontro a NAPOLI anche con lo stesso arbitro perchè di sedie in faccia LA MUSTA ne meritava non 1 ma 10000 il mio comportamento è il risultato della rapina che avete fatto a mio figlio ed è ora di dire basta a questa specie di buffonate che fanno male allo sport ed alla vita .

  7. Per caso mi sono ritrovato a navigare in questo sito: Sono lo sponsor della società del maestro Barrale (PROFESSIONAL WORKS)sono entrato nel mondo del pugilato in memoria di mia madre ho avuto modo anche in altre occasioni di assistere a piccoli diverbi tra sostenitori ma sono rimasto esterrefatto da quello che ho assistito al termine dell’incontro in oggetto e riferendomi ai genitori del grande pugile vorrei invitarli ad un comportamento più corretto nei confronti innanzi tutto dei ragazzi(bell’esempio che hanno dato) delle persone che sono intervenute e della città che li ospita forse dimendicano che hanno lanciato sedie bottiglie in direzione dell’arbtro hanno buttato giù i cavalletti di limitazione in ferro che delimitavano la zona giudici e giornalisti danneggiando la pavimentazione in pvc da poco installata con il rischio che il palazzetto non venga più messo a disposizione per tali eventi. Io che in prima persona ho adottato il motto un ragazzo portato allo sport è un ragazzo tolto dalla strada stò valutando la possibiltà di uscire definitivamente da questo sport che pensavo pulito ma che ho constatato basato solo sù interessi personali e purtroppo mandando in fumo il mio sogno di una struttura dedicata alla nobile arte( ma da quello che ho visto di nobile non è rimasto nulla)Il mio rammarico è rivolto a quei tanti ragazzi che non avranno più la possibiltà di continuare in questo sport venendo meno il mio contributo.

  8. sono il fratello più piccolo di amato antonio voi non potete mai immaginare il danno che quel falso verdetto (io c’ero e ho il video aspetto che gli altri mettano il loro) ha fatto ad antonio, ma come potete dire che barrale ha messo ko mio fratello alla sesta ripresa se già dalla seconda non si reggeva in piedi io il video ripeto c’è l’ ho e lo mettero solo dopo le vostre scuse per la rapina subita da mio fratello.
    Caro Alfredo bruno noi nn ce l’abbiamo con te perchè dopo aver visionato il video capirai realmente quello che è successo cmq auguri a tutti e specie ad alessandro barrale il quale ora non per sua colpa si troverà in una situazione diciamo un po gonfiata
    Ciao e lasciatemelo dire Forza Antonio!

  9. amato è un bel pugile,barrale anche,sicuramente nessuno dei due deve sentirsi privato di un futuro roseo.
    barrale andrà avanti e vedremo,amato ha già dimostrato con un inizio di carriera difficile (nn ha incontrato romeni) che può venire fuori.
    più che fomentare polemiche inutili mi sembra il caso di mettere questo video su youtube lasciare che ognuno si faccia la sua opinione,purtroppo di queste cose ne vedremo e sentiremo parlare ancora e le opinioni ognuno si tiene le proprie.
    offese razziste e richiami al campanilismo,come alla politica mi sembrano addirittura allucinanti per la boxe.

  10. amato è un bel pugile,barrale anche,sicuramente nessuno dei due deve sentirsi privato di un futuro roseo.
    barrale andrà avanti e vedremo,amato ha già dimostrato con un inizio di carriera difficile (nn ha incontrato romeni) che può venire fuori.
    più che fomentare polemiche inutili mi sembra il caso di mettere questo video su youtube lasciare che ognuno si faccia la sua opinione,purtroppo di queste cose ne vedremo e sentiremo parlare ancora e le opinioni ognuno si tiene le proprie.
    offese razziste e richiami al campanilismo,come alla politica mi sembrano addirittura allucinanti per la boxe.

  11. Piena solidarietà al grande e infaticabile Alfredo Bruno!

  12. x franco de cicco prima di tutto sono una donna e nn mi nascondo dietro a niente xche penso che nn avrei paura di un pezzo di merda come te che x sentirsi soddisfatto insulta la gente dietro un pc .e x il padre di amato se è veramente lui è stata proprio la tua signora a dire che le visite le pagavate voi e si lamentava che doveva spendere di nuovo altri soldi.

  13. FRANCO DE CICCO

    PER MARGO
    SEI SOLO UN PEZZO DI MERDA
    VERGOGNATI E NON NASCONDERTI BURINO E VERGOGNA NON DI NAPOLI MA DI TUTTA ITALIA ESCI ALLO SCOPERTO PEZZO DI MERDA

  14. sono il padre di AMATO CHE SCRIVE SAREBBE ORA DI METTERE FINE A QUESTE EMERITE CRETINATE DA AMBO LE PARTI ANCHE SE QUI SE DA PARTE NOSTRA LO AMMETTO SI EST ANDATI UN PO OLTRE RAGIONANDOCI A FREDDO . NON HO DA CHIEDERE SCUSA A NESSUNO ED ALTRETTANTO LA MIA SIGNORA LA QUALE PER NOSTRA SCELTA HA DECISO DI MANTENERE MIO FIGLIO SOLO X LA BOXE MA VISTE LE COSE COME VANNO PER COSE NON INERENTI ALLO SPORT MI SA CHE CAMBIEREMO IDEA,
    VOGLIO SOLO DIRE ALLO PSEUDO MARGO CHE APPROVO LA SCELTA SI MIA MOGLIE IN QUEL MOMENTO E CHE CHISSA PERCHE NESSUN SIGNORE O SIGNORA DEL PUBBLICO INTERVENIRONO A FAVORE DEL SIGNOR LA MUSTA ANZI LO COPRIRONO DI INSULTI POI PER QUANTO RIGUARDA LE SPESE DELLE VISITE MEDICHE RICORDO ALL IGNORANZA DI MARGO CHE LE PAGA IL PROCURATORE CIAO A TUTTI E BASTA E BUON NATALE A TUTTI AVVERSARI AMICI ED ANCHE AL SIGNOR LA MUSTA .

  15. x la mamma di amato:io quella sera ero li e ho visto una scena disgustosa,la signora invece di pensare alla salute del figlio è andata davanti a l’arbitro e gli ha sputato in faccia,la sua preoccupazione nn è stato il figlio ma è stato il pensiero di dover pagare di nuovo le visite mediche vergonati!!!!voi siete la parte peggiore di napoli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

  16. ciao sono diavoletta ma vi rendete conto di quello che scrivete!!!!vi dovete solo vergognare!!!!alla fine sono solo due ragazzi che si sono sfidati sul ring sportivamente mentre voi qui vi insultate come cretini.la boxe è uno sport dove gli avversari si rispettano finito l’incontro amici come prima e soprattutto rispetto piu di prima.quindi smettetela di fare i cretini e fate piu i sportivi!!!!!

  17. ma quale razzismo non siamo razzisti sono loro napoletani e casertani.finitela con queste cazzate e solo tifo tra angoli rivali fate i sportivi

  18. Il razzismo lasciamolo a casa e parliamo di pugilato. Cerchiamo tutti di fare un passo indietro e finiamo questo capitolo. Io formulo i più sentiti auguri ad Alessandro Barrale e Antonio Amato. Punto e basta.

  19. franco de cicco

    Ci siamo caro BARRALE siamo arrivati al razzismo
    ideologico di qualche tua caro amichetto che non è degno nemmeno di stare sulla faccia della terra
    in quanto lota era e lota sarà per sempre mi rivolgo alla banda di drogati che scrive e si ripete addiritura il video come mai non lo immetti ancora, cosa c è ci sono problemi ,oppure hai da nascondere qualchecosa , come vedi caro ALFREDO quà gatta ci cova come volevasi dimostrare.
    Poi che uno della provincia di Frosinone DIA DEI GIUDIZI SU CASERTA E NAPOLI lascia il tempo che trova .