Nella 2^ edizione della Coppa delle Capitali Parigi vs Roma (la 1^ ed. fu organizzata dalla Boxe Champion Club due anni fa a Roma sotto Castel S.Angelo) tenutasi a Parigi, nel bel Palazzetto di Levallois, il 15 novembre, la Rappresentativa di Roma e del Lazio esce sconfitta ma a testa alta!!!
Guidati dai coach   Marcello Paciucci ed Eugenio Agnuzzi con il capo delegazione Lamberto Petrecca, i pugili italiani si sono dovuti confrontare con “cugini” francesi molto più esperti e quasi tutti nel giro della Nazionale!


Comunque 2 importanti vittorie sono spettate agli italiani: Umberto LUCCI nei 91 kg. ha prevalso su M. Haddouchi e Alessio DOMARIN nei 69 kg. ha letteralmente dominato M. Fournier, anche se il verdetto finale era per split- decision!
C’è da sottolineare come gli arbitri e i giudici fossero tutti Internazionali AIBA in quanto, proprio in concomitanza della Manifestazione, si è svolto nei dintorni di Parigi un Convegno Internazionale AIBA per Arbitri e Giudici e quindi il Comitato Organizzatore ha chiesto ed ottenuto che gli arbitri e i giudici fossero tutti Internazionali.
Senz’ altro i pugili sono stati più “tutelati” da un punto di vista sanitario ma in alcuni casi c’è da dire che l’ applicazione fin troppo pignola e fiscale dei regolamenti ha penalizzato i nostri ragazzi.
Infatti ci sono stati ben 4 incontri con un verdetto di sconfitta per squalifica per la nostra rappresentativa: Davide LATINI nei 57 kg. contro A. Aghilasse; Daniele IACOVISSI nei 64 kg. contro S. Machrouh; Luca DE BARTOLOMEI nei 69 kg. contro I. Bouzoumita e Fabio MASCARO negli 81 kg. contro N. Mateta.
Hanno invece perso ai punti Vincenzo SANTILLO nei 57 kg. contro H.Bouhafs; Vincenzo FINIELLO nei 64 kg. contro K. Bertogal e Danilo STACCONE nei 91kg. contro H. Khenache.

I nostri si sono battuti tutti a viso aperto e senza timori reverenziali, disputando tutti degli ottimi match, in alcuni casi entusiasmanti come, oltre ai vittoriosi Lucci e Domarin, quelli disputati da Staccone e De Bartolomei. Certo di fronte avevano pugili ben più rodati a livello internazionale e gli arbitraggi sono stati anche “leggermente casalinghi”  giacché la pignoleria è stata spesso  applicata a senso unico!
Ma, senza polemiche o recriminazioni, tutti possono veramente tornare a Roma a testa alta, forti di un’ esperienza che può solo che arricchire sia dal punto di vista sportivo che sotto il profilo umano!!! GRAZIE RAGAZZI!!!

Comunicato Boxe Champion Club

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi