Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Marco Huck decima difesa mondiale | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Marco Huck decima difesa mondiale

Il tedesco di origine slava Marco Huck, prossimo a compiere 28 anni, ha difeso per la decima volta la cintura WBO dei pesi massimi-leggeri, contro il connazionale di origine turca Firat Arslan, 42 anni compiuti. Ieri sera nel Gerry Weber Stadium di Halle, nella regione tedesca denominata Nordrhein-Westfalen, il risultato è arrivato dopo 12 combattute riprese, dirette dall’arbitro Celestino Ruiz, con decisione unanime. Il giudice italiano Giustino Di Giovanni ha totalizzato 117-111 mentre i due colleghi britannici Paul Thomas e Mickey Vann hanno sommato entrambi 115-113.


Il guardia destra Arslan, ex campione WBA della categoria, è andato sempre in avanti, applicando una forte pressione sul robusto campione, in particolar modo nella prima parte del confronto. Huck ha respinto gli attacchi con feroci combinazioni che hanno rallentato le repliche dello sfidante nelle riprese finali del match. Arslan era reduce dalla sfida portata al russo Aleksander Alekseev per la cintura europea delle 200 libbre, combattuta lo scorso maggio e conclusasi con il verdetto di parità per decisione a maggioranza. Anche Huck, ex titolare EU ed EBU della categoria, proveniva da un risultato di parità rimediato nello stesso mese contro il britannico Ola Afolabi, già sconfitto con verdetto unanime nel dicembre del 2009.
Il campione ha fatto una puntata nella massima divisione di peso sfidando Alexander Povetkin per la cintura WBA. Il match si è combattuto lo scorso febbraio ed il risultato è andato al russo, dopo una strenua lotta durata 12 tempi, con decisione a maggioranza. Huck, dopo questa ulteriore conferma tra i pesi massimi-leggeri che gli ha consentito di portare a quota 35 (25 prima del limite) le vittorie, contro 2 insuccessi ed 1 pareggio, guarda in alto per avere una nuova chance nella massima categoria. Arslan, numero 2 EBU, ha conosciuto la sconfitta numero 6 a fronte di 32 successi (21 anzitempo) e 2 risultati di parità.

Il tedesco Dustin Dirks, berlinese di 23 anni, ha conquistato il suo primo alloro a torso nudo. Al termine delle 12 riprese, dirette dall’arbitro Paul Thomas, gli è stata attribuita la vacante cintura WBA Inter-Continental dei pesi mediomassimi a spese del brasiliano Cleiton Conceicao, 33 anni appena compiuti. Il verdetto è stato unanime ed ampio come hanno espresso i giudici Pawel Kardyni (120-104), Ingo Barrabas (117-107) e l’italiano Pierluigi Poppi (117-108). Il sudamericano ha faticato a reggere il ritmo dell’europeo dopo aver subito un conteggio nel secondo round. Conceicao, 18-5-2 (14), ha fatto appello alla sua esperienza per sentire l’ultimo suono della campana. L’invitto Dirks, 26-0-0 (19), è sfidante al titolo dell’Unione europea tenuto dall’italo-albanese Orial Kolaj.

Il peso massimo tedesco Edmund Gerber ha fatto un altro passo avanti ma ha rischiato grosso sul finire nella ripresa iniziale ad opera dell’americano Darnell Wilson. Gerber, 24 anni compiuti, ha dimostrato cuore ed abilità nel superare la bufera capitatagli nel primo tempo. Dal secondo round ha fatto valere le sue abilità schermistiche contro il 38enne Wilson, 24-16-3 (20), ed ha condotto il confronto fino al risultato ampio dell’ottava sessione. I cartellini lo hanno premiato con 79-73, 79-73 e 79-74. Gerber, EBU # 12, vanta ora l’invitto record di 22-0-0 (14).

Un altro imbattuto è il mediomassimo Robert Woge, tedesco di 28 anni, che ha disposto prima del limite di Sergey Demchenko, ucraino di 33 anni residente a Roma. Woge, 10-0-0 (9), si è imposto a Demchenko, 14-4-0 (10), per knockout tecnico  a 2:42 del quinto round.

Altri risultati:
Massimi-Leggeri: David Graf V PT 8 Blanchard Kalambay
Mediomassimi: Tyron Zeuge V PT 6 Kendele Matingu
Mediomassimi: Enrico Koelling V PT 6 Ivan Maslov

Primiano Michele Schiavone

Fonte: www.sportenote.com