Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Riunione al Principe: intervista ad Antonio Moscatiello | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Riunione al Principe: intervista ad Antonio Moscatiello

poster PrincipeDal dicembre 2008 al dicembre 2013 i milanesi hanno dovuto fare a meno della boxe professionistica. Ci ha pensato Alessandro Cherchi a proporre, al PalaBadminton, il 21 dicembre 2013, una riunione imperniata sulla difesa europea del campione dei pesi superleggeri Michele Di Rocco. Sempre il più giovane dei Cherchi si è attivato per riportare in vita il glorioso teatro Principe, in cui dal 1949 al 1961 sono state organizzate decine di manifestazioni ed il regista Luchino Visconti ha voluto girare le scene pugilistiche del film “Rocco e i suoi fratelli” (un capolavoro, con Alain Delon). La prima riunione è prevista per venerdì 5 dicembre: nel clou il campione d’Italia dei pesi welter Antonio Moscatiello difenderà la sua corona contro l’imbattuto Riccardo Pintaudi (9 vittorie consecutive, 7 prima del limite). Nato a Milano il 27 settembre 1982, professionista dall’ottobre 2008, soprannominato “Big”, Antonio Moscatiello ha sostenuto 20 incontri: 17 vinti (12 prima del limite), 2 persi e 1 pareggiato. Le due sconfitte, contro il campione d’Europa Leonard Bundu e il campione d’Italia Gianluca Frezza, gli sono servite per fare esperienza ad alto livello. Infatti, il 20 giugno scorso, Antonio ha conquistato il titolo nazionale mettendo ko intre round l’imbattuto Paolo Lazzari (con uno spettacolare gancio sinistro alla punta del mento).

Riguardo al match del 5 dicembre, Moscatiello ha le idee chiare: “Conosco bene Riccardo, ho fatto sparring con lui: è forte fisicamente, i suoi pugni fanno male, viene sempre avanti. Insomma, il suo modo di combattere è simile al mio. Il match sarà una battaglia, come lo è stato il combattimento contro Paolo Lazzari. Anzi, sarà un incontro ancora più duro. Anche Pintaudi è milanese e potrà contare sul sostegno dei suoi tifosi, come io potrò contare su quello dei miei. Sono sicuro che il teatro Principe sarà pieno e che ci sarà un tifo da stadio calcistico.”

La sfida tricolore avrebbe dovuto svolgersi a novembre, ma Moscatiello si era infortunato al bicipite destro: “Si è trattato di una piccola infiammazione – spiega Antonio -. Ho chiesto se fosse possibile rimandare il combattimento per essere al top della forma. Ora lo sono. E’ necessario essere al meglio per affrontare un osso duro come Riccardo Pintaudi.”

I biglietti sono in vendita presso la Opi Gym (corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029) e presso il negozio Leone (in via Crema 11, telefono 02-58315791). Il teatro si trova in Viale Bligny 52 a Milano. La stazione della metropolitana più vicina è quella di Porta Romana (linea 3). Il teatro è raggiungibile anche con i tram 9 e 24.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta da Rai Sport