Il campione d’Europa dei pesi superleggeri Sandor Martin ha firmato un contratto con Opi Since 82 e sarà co-gestito insieme a Matchroom per combattere in una serie di eventi. Il talentuoso pugile mancino spagnolo (36-2 con 13 KO) ha conquistato la cintura europea dominando Andrea Scarpa (è stato anche  il primo a sconfiggerlo prima del limite) nel luglio dello scorso anno. Martin ha poi battuto largamente ai punti Joe Hughes nel clou della prima manifestazione spagnola tramessa da DAZN lo scorso dicembre.

Catalano di Barcellona, Martin è il più giovane pugile spagnolo di sempre a diventare campione d’Europa dei pesi superleggeri. E’ stato anche un ottimo pugile dilettante ed ha avuto una breve carriera nella kickboxing, prima di diventare pugile professionista all’età di 18 anni nel 2011. Da allora, ha sostenuto 38 incontri vincendone 36 e perdendo solo contro avversari quotati come Anthony Igit.

“E’ con molto piacere che mi unisco alla scuderia Matchroom-Opi Since 82 – spiega Martin – e sono molto orgoglioso di essere il primo pugile spagnolo ad aver firmato con loro. D’ora in poi, con il sostegno di questi grandi professionisti e Boxing Management, la situazione è ottimale per raggiungere un’opportunità di combattere per il titolo mondiale. Sono pronto a debuttare con i colori del mio nuovo team.”

“Sono lieto di accogliere Sandor Martin nella squadra Matchroomn e inizierò subito a lavorare per organizzare il suo prossimo combattimento insieme ai nostri amici della Opi Since 82” – commenta il presidente di Matchroom Eddie Hearn. “Abbiamo visto Sandor dominare Joe Hughes  nel clou della prima manifestazione spagnola trasmessa da DAZN lo scorso anno. Vogliamo spingere la carriera di Sandor a livello mondiale e farlo diventare una star del pugilato spagnolo.”

Christian Cherchi per conto di Opi Since 82 ha aggiunto: “Siamo molto felici di aggiungere l’attuale campione d’Europa dei pesi superleggeri al nostro team. Sandor è uno dei migliori pugili spagnoli e con il sostegno di Matchroom avremo più opportunità di farlo combattere per il titolo mondiale”.         

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi