Palazzetto dello Sport Comunale “Angelo Jacopucci” Tarquinia (VT)
4 – 8 Dicembre 2009 –  www.campionatiassolutidiboxe.it
fpi-logoNel ricordo indelebile del campione tarquiniese Angelo Jacopucci, il tempio dello sport a lui consacrato ospiterà il prestigioso appuntamento nazionale con la grande boxe dilettantistica che, a firma dell’ASD Cosmo di Tarquinia, vedrà all’opera i migliori pugili provenienti da tutte le regioni d’Italia, tra cui molte maglie azzurre come l’atleta di casa Luca Podda. La selezione per formare la Squadra Azzurra di Londra 2012 prenderà il via il 4 dicembre.

A contendersi l’ambito titolo saranno 119 pugili provenienti da 16 regioni d’Italia (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania, Sicilia, Sardegna, Liguria, Calabria, Veneto, Friuli V.G., Puglia e Marche), in rappresentanza di 11 categorie di peso (Kg. 48 –  51 – 54 – 57 – 60 – 64 – 69 – 75 – 81 – 91 – +91).
L’ottantasettesima edizione dei Campionati Italiani Assoluti, indetta dalla Federazione Pugilistica Italiana ed organizzata dall’ASD COSMO di Tarquinia in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio e con il patrocinio ed il contributo del Comune di Tarquinia, promette bene.

Oggi, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Tarquinia si sono svolte le presentazioni ufficiali. Il primo a prendere la parola è stato il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola: “Tarquinia vanta una prestigiosa tradizione nel pugilato, che affonda le sue radici negli anni Settanta con i ricordi belli e tristi di Angelo Jacopucci, campione europeo nei pesi medi. Ospitare questa manifestazione è quindi un onore e un grande prestigio e auguro al giovane Luca Podda, portacolori della città, di sapere combattere al meglio e di avere una carriera luminosa, che possa superare anche quella dell’indimenticato Angelo».

La tradizione pugilistica è di casa dunque nella storica cittadina di Tarquinia come ha sottolineato anche l’Assessore allo Sport del Comune di Tarquinia Sandro Celli: «Alla fine del 2008 Tarquinia ha onorato la figura di Angelo Jacopucci, celebrando il trentennale della sua scomparsa, alla presenza di grandi campioni della boxe quali Nino Benvenuti e Oscar Damiani. Considero dunque l’87ª edizione dei Campionati Assoluti Italiani come l’ideale prolungamento e conclusione di quella celebrazione. Per città questo evento è motivo di grande soddisfazione e da qui riparte la tradizione pugilistica tarquiniese, che ha in Luca Podda il suo nuovo alfiere. Inoltre, ampliando l’orizzonte ad altre discipline, Tarquinia conferma il suo ruolo di assoluta protagonista della scena sportiva nazionale, avendo ospitato il campionato del mondo ed europeo dell’ultramaratona nel 2008 e vantando giovani atleti di valore: su tutte Anastasia Anastasio, campionessa di tiro con l’arco».

Sulla scia dei recenti successi del pugilato italiano, il Vicepresidente della FPI e Coordinatore Delegato del Settore Dilettanti della FPI Alberto Brasca ha messo in luce l’importanza di un evento del genere: “Che riaccende l’attenzione sul percorso che ci divide da Londra 2012. I migliori atleti formeranno la Squadra Azzurra che, con Damiani e Bergamasco, si preparerà per affrontare le prossime Olimpiadi. Siamo orgogliosi degli atleti che sono arrivati fino a qui. Dopo ben dodici selezioni regionali, a cui hanno partecipato circa quattrocentoquarantaquattro pugili, è giunto il momento di decretare i campioni d’Italia che potranno indossare la maglia tricolore e staccare il biglietto d’ingresso nell’ambita Nazionale Italiana Maschile. Ad accoglierli sarà una regione che ha lavorato molto e bene e una città che ha il pugilato nel cuore e che può contare su validi organizzatori come Bernardo Podda. A tutti loro un ringraziamento speciale a nome della Federazione. In questi anni il pugilato italiano è cresciuto ed ha raggiunto traguardi importanti grazie ad atleti che si sono sacrificati con grande determinazione. Atleti esperti come il nostro Luca Podda, qui presente, che hanno saputo rappresentarci in modo eccellente a livello internazionale. Il mio personale in bocca al lupo a tutti i pugili che scaleranno la vetta tricolore”.

Dopo otto anni, nel 2001 l’edizione dei campionati si è svolta  a Roma, il Lazio è di nuovo protagonista, con grande orgoglio del Presidente del Comitato Regionale Lazio Flavio D’Ambrosi: «La boxe ha definitivamente e finalmente sdoganato il luogo comune di sport pericoloso e violento, tanto da entrare con sempre maggiore frequenza nelle scuole. Una dimostrazione ne sono anche il crescente numero di coloro che praticano la disciplina e il notevole incremento dei tesserati che in pochi anni, soltanto nel Lazio, hanno raggiunto e superato la quota 1000. È  inoltre molta la soddisfazione che la regione, con Tarquinia, sia stata scelta per ospitare la manifestazione di boxe più importante in ambito nazionale. Manifestazione nella quale Luca Podda, pugile di grande tecnica e destinato a un grande futuro, può fare senza ombra di dubbio la differenza».

Ad entrare nel vivo dei campionati, è stato il Direttore Tecnico delle Nazionali di Pugilato Francesco Damiani: «Sono felice che i Campionati Assoluti Italiani si svolgano a Tarquinia, città natale di Angelo Jacopucci, del quale conservo ancora oggi un vivo ricordo. L’87ª edizione dei Campionati Assoluti Italiani sarà una delle migliori degli ultimi anni, sia per il numero dei partecipanti sia per l’elevato tasso tecnico che caratterizzerà gli incontri. Credo che la manifestazione possa fornire ottime indicazioni per il futuro: in particolar modo per le Olimpiadi che si disputeranno a Londra nel 2012. In proposito, l’assenza di Clemente Russo, Roberto Cammarelle e dei migliori pugili favorirà l’ascesa di nuovi giovani talenti come lo stesso Luca Podda, giovane molto interessante al quale manca soltanto un po’ di esperienza».

L’ultima parola è spettata all’organizzatore della manifestazione, il Presidente dell’ASD Cosmo di Tarquinia Bernardo Podda: «È un grande onore e una grande responsabilità organizzare la manifestazione pugilistica più importante a livello nazionale. Ancora oggi stento a credere che ciò stato possibile, anche perché l’ASD Cosmo ha soltanto pochi anni di vita, essendo nata nel 2007. In breve tempo, la società ha rinverdito la tradizione della boxe tarquiniese con mio figlio Luca, in grado di conquistare il trofeo “Guanto d’Oro” nel 2007 e di vincere, tra l’altro, una medaglia di bronzo ai Giochi del Mediterraneo. Vorrei concludere ringraziando tutti i presenti, la Federazione Pugilistica Italiana e il Comune di Tarquinia, per la sua preziosa collaborazione».

Messa in onda su RAI SPORT PIU’
Le Finali saranno riprese e trasmesse su RAI SPORT PIU’.

Di Massimo

2 pensiero su “Tarquinia sale di nuovo sul ring con il prestigioso appuntamento degli 87mi Campionati Italiani Assoluti Maschili”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi