Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

The Night of Kick and Punch 9: il programma definitivo | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

The Night of Kick and Punch 9: il programma definitivo

Ultimato il programma della nona edizione di The Night of Kick and Punch, che avrà luogo sabato 15 dicembre al centro sportivo Vismara di Milano, organizzata da Angelo Valente e dalla Sap Fighting Style e presentata da Elisabetta Canalis. Sono in programma ben 16 combattimenti: 11 di kickboxing stile K-1, 1 di kickboxing stile full contact e 4 di thai boxe. La manifestazione inizierà alle 18.00, i combattimenti più importanti alle 20.30. “Ho cercato di offrire il massimo al mio pubblico – spiega Angelo Valente – considerando gli atleti disponibili e le preferenze degli appassionati di Milano e provincia. I combattimenti di kick e thai del circuito New Era sono tutti molto attesi dai praticanti di sport da ring, come la sfida tra Andrea Masini e Lotfi Talbi per il titolo europeo di thai boxe WKF e il ritorno dopo un anno di assenza del campione del mondo WAKO-PRO Luca Cecchetti che affronterà Nicolas Rivas sulla distanza delle 3 riprese. Molto gradito anche il ritorno di Manuel Alberti che a Milano ha il suo seguito. I fans della thai non vedono l’ora di assistere al combattimento tra Lorenzo Di Vara e Samed Memaj. Come se non bastasse l’alto livello dei combattenti, avremo anche tanti personaggi dello spettacolo che amano la kickboxing come il mio amico Andrea Pucci. La prevendita sta andando molto bene. Vi consiglio di comprare subito il biglietto, altrimenti rischiate di non trovarlo!”

The Night of Kick and Punch 9 è patrocinata dalla FIKBMS (la sola federazione di kickboxing riconosciuta dal CONI) e dalla Lega Pro Italia, un ente che si occupa dell’attività professionistica e che è presieduta dall’ex campione del mondo di full contact Massimo Liberati.

“Il compito della Lega Pro Italia è supportare manifestazioni come The Night of Kick and Punch 9   – spiega Liberati – sia a livello organizzativo che economico. Il livello dei combattenti di kickboxing italiani è alto, ma per dimostrare quanto valgono hanno bisogno di combattere contro i migliori negli eventi più importanti  sia in Italia che all’estero. La Lega Pro Italia fornisce agli atleti contatti con le principali organizzazioni internazionali come Bellator (USA) e Kunlun (Cina). Il 19 gennaio, a Roma, organizzerò un evento per selezionare alcuni atleti che in seguito combatteranno al torneo Kunlun in Cina. Come a The Night of Kick and Punch 9, anche a Bellator e Kunlun gli atleti combattono con le regole dello stile K-1 che da qualche anno è il più in voga a livello mondiale. In Francia, invece, va molto lo stile full contact e la Lega Pro Italia sta lavorando per far avere agli agonisti italiani di full contact delle opportunità nei tornei francesi. Il successo della Lega Pro Italia è anche merito dei miei collaboratori Lucio Pedana e Stefano Baldì. La Lega Pro Italia fa parte della FIKBMS e quindi il nostro compito è valorizzare l’elite degli agonisti della federazione. Due nostri atleti dello stile K-1 sono campioni del mondo della WAKO-PRO: Luca Cecchetti nei pesi piuma e Gabriele Casella nei pesi massimi leggeri. Stiamo lavorando per avere altri campioni del mondo nel giro di un paio di anni. Il materiale umano c’è, anche a livello juniores, bisogna solo forgiarlo tenendo conto dell’evoluzione costante della kickboxing. Gli atleti della mia generazione combattevano nel full contact perché esisteva solo quello ed infatti il livello tecnico di quei campioni era elevatissimo. Io ho sostenuto ben 113 incontri, 111 vinti e 2 persi e sono stato campione del mondo di full contact dal 1984 al 2000 difendendo il titolo 24 volte. Questi numeri non sono replicabili oggi perché esistono anche gli stili low kick e K-1 ed i migliori competono anche nella thai boxe o nelle mixed martial arts. Non c’è più l’esigenza di specializzarsi in un solo stile di combattimento. Rispetto alla mia generazione, quella attuale è preparata meglio anche grazie alle iniziative della FIKBMS che collabora con il CONI e si avvale dei professionisti e delle strutture del CONI. Di recente abbiamo organizzato un corso di thai boxe con docenti thailandesi presso il CONI.”

 

The Night of Kick and Punch 9: il programma definitivo

1) Alex Avogadro vs Pawel Szymansky.- Thai boxe – 3 riprese da 3 minuti ciascuna – Torneo New Era

2) Ryan Castiglioni  vs Viorel Vintu  – Thai boxe – 3 x 3 – Torneo New Era

3) Tommaso Pantarotto vs Giuseppe Conti – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3  – Torneo New Era

4) Francesco Maggio vs Taras Hnatchuk.- Kickboxing stile K-1 – 3 x 3  – Torneo New Era

5) Luca Cecchetti vs Nicholas Rivas – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

6) Lorenzo Di Vara vs Samed Memaj – Thai boxe – 3 x 3

7) Michele Briamonte vs Sandro Izzo – Kickboxing stile full contact – 3 riprese da 2 minuti

8) Romina Shima vs Roberta Sarcinella – Kickboxing stile K-1  – 3 x 3

9) Andrea Masini vs Lotfi Talbi – Campionato d’Europa di thai boxe – 5 riprese da 3 minuti

10) Anderson Bonat vs Christian Marzullo – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3 

11) Manuel Alberti vs Alessio Picone – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

12) Alfredo Foglia vs Davide Vivenzi – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

13) Cherki Argoub vs Khaled Alkakoni – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

14) Reda El Mazhor vs Luca Veronelli – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

15) Zakaria Zourki  vs Alessio Nisticò – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3

16) Dimitro Komarov vs Sergio Orosio – Kickboxing stile K-1 – 3 x 3