Sabato 26 novembre il pometino Vittorio Oi affronta sulle sei riprese l’esperto ungherese Lakatos Karoly (11,-31,1), classe 1980. Match test per il pugile dell’OPI 2000 prima di mettere in palio la cintura dell’EU conquistata lo scorso 3 giugno contro il finlandese Ville Piispanen. A fine gennaio difesa volontaria, accordi permettendo.  Dopo il match contro Piispanen” ci ha riferito Oi ho ripreso la preparazione dapprima con prudenza, poi con continuità  e la solita voglia di far bene. Alla mia età, non posso davvero permettermi di trascurare qualcosa. D’accordo per l’esperienza acquisita, ma da buon professionista  sono cosciente che sul ring nessuno ti regala niente. Tutti vendono a caro prezzo la pelle… figuriamoci adesso che ho il titolo EU! Con il M° Condello, ho iniziato anche una preparazione particolare  per tonificare la massa muscolare. Mi sento bene”, ha concluso Oi “ e soprattutto carico. Dopo le critiche ricevute dopo il verdetto contro Piispanen, ho capito che le persone che mi stimano sono molte di più di quelle che pensavo.  Sono un professionista che si mette in gioco giorno dopo giorno con sacrifici dentro e fuori il ring. Le critiche, se costruttive,  possono essere anche condivise; quelle gratuite, nocciono solo il pugilato italiano”. Nella stessa serata, incroceranno i guantoni i dilettanti del Lazio (10 match) a partire dalle ore 20.30.  Al Palasport di Pomezia, ancora una volta,  è di scena  la Nobile Arte.

Ufficio stampa e accrediti:

Michelangelo Anile, info 329.1667044, oppure michiabt@hotmail.it

 

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi