%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Venerdì 3 novembre torna la BBT con Federici-Scafi per il titolo cruiser | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Venerdì 3 novembre torna la BBT con Federici-Scafi per il titolo cruiser

22901666_922281591257541_568432157_nLa BBT non si concede sosta e non dà respiro, in senso positivo, al movimento pugilistico laziale. Riapre, si fa per dire, i battenti il PalaSantoro (ex Lagrange ed ex Palavespucci) alle ore 20 con in palio il Titolo Italiano dei massimi leggeri, detenuto da Simone Federici. Quest’ultimo fresco campione sta bruciando le tappe se si considera il numero dei match disputati (+11, – 1, =1) e la sua giovane età, 24 anni. La vittoria sul difficile Francesco Cataldo a Pomezia ha messo in luce le sue doti di pugile battagliero e potente. Ma non si dorme sugli allori e il ferro va battuto fin che è caldo, questa è la morale spicciola di Davide Buccioni. Simone Federici, seguito all’angolo come un’ombra dallo zio Franco è ben consapevole che molti occhi sono puntati su di lui, forse fin dal 2010 quando a sorpresa vinse gli Assoluti Youth a Porto Torres battendo in finale Fabio Turchi, il grande favorito. Federici sembra ben deciso a dare una svolta definitiva alla sua carriera che non può certo fermarsi al Tricolore. Sul suo cammino con l’intenzione di “guastafeste” il non più verde Marco Scafi (+ 8, -1, = 1), 37 anni, con una bella esperienza dilettantistica e da pro si è fatto sempre valere. Per Federici si tratta di una difesa volontaria, ma l’abilità di Buccioni è soprattutto quella di trovare gli accoppiamenti dove niente è scontato, anche perchè avere la possibilità di un titolo italiano rafforza le ambizioni, e questo vale soprattutto per Scafi, che cercherà di allontanarsi dal ruolo di outsider. Senz’altro interessante il contorno che darà modo ad alcuni atleti di uscire definitivamente allo scoperto. Adriano Sperandio (+ 8),  ha già un’ottima quotazione che si porta dietro fin da dilettante, ma dovrà ben guardarsi dalla discreta potenza del giovane francese Dominique Soloy (+ 5, – 6, =1). Sperandio, che viaggia a cavallo tra i mediomassimi e la categoria superiore, viene considerato tra i più validi tecnicamente parlando, ma deve imporre maggior ritmo ai suoi match. Raccomandazione di cui non ha certo bisogno Matteo Guainella (+ 2, = 1), allievo di Petrucci e Calì. Il romano è un vero fighter che non dà tregua agli avversari. Se la vedrà con il supermedio Martin Camara (+ 3, – 5) in un match che si presenta incandescente. Un vero e proprio esame dovrà subire Kevin Di Napoli (+ 3, – 1, = 1) dopo la battuta d’arresto ad opera di Flavio Morri. Kevin ha appena 21 anni e notevoli qualità che gli sono state riconosciute da dilettante. Cerca la sua strada che probabilmente si attesterà tra i mediomassimi dove la sua velocità e l’ottima tecnica saranno un punto di riferimento oltre al fatto di essere un mancino. Abbiamo parlato di esame, ma potremmo aggiungere di maturità visto la grande esperienza dell’avversario Kevin Bertogal (+ 5, – 20, = 3), il francese di turno, anche lui mancino.

La cerimonia del peso si effettuerà domani, 2 novembre alle ore 16,30 in via Crescenzio 21, dentro la palestra della Boxing Arcesi e sarà in Diretta Streaming su Facebook FPI. Altra interessante iniziativa è quella stilata con il quotidiano “Il Romanista”: chi acquista una copia avrà un buono sconto di Euro 4,00 sul biglietto d’ingresso del prestigioso evento BBT Productions del 3 novembre, presentando il coupon presso la biglietteria.

Info e prenotazioni 389.0413349.

(Alfredo Bruno)