Francesco Versaci, uno dei pupilli dell’organizzazione di Rosanna Conti Cavini, salirà sul ring di Pisa il prossimo 16 novembre per tentare la conquista del titolo italiano dei pesi mediomassimi, contro il campione Dario Cichello, gestito dalla Opi2000 che organizza la serata.

versaci-francesco.jpg Il match, disputato sulle 10 riprese, ha tutto per dare spettacolo e per permettere al ragazzo calabrese della “Conti Cavini-Gattopard” di proseguire nella suo vertiginosa ascesa di carriera che lo ha portato, lui che ha appena compiuto 22 anni, a conquistare già un titolo internazionale, quello Wbc del Mediterraneo, quando il 27 aprile scorso ha battuto nella sua Reggio Calabria il compagno di team Remo Tatangelo per abbandono di quest’ultimo all’inizio dell’undicesima ripresa.
Versaci, guidato con mano saggia dal maestro Giuseppe Fedele, ha esordito nel professionismo nell’ottobre di due anni fa’ (a nemmeno vent’anni finiti!) a Bastia Umbra, nella notte in cui Michele Di Rocco diventò campione italiano dei superleggeri, battendo in sei riprese Kiss. L’anno scorso ha combattuto per ben sei volte, contro collaudatori anche di una certa esperienza come Zsilak e Cukosik, vincendo e convincendo con qualche altra soluzione prima del limite. Quast’anno ha battuto per due volte ai punti Sauca, con in mezzo il bell’incontro contro Tatangelo che lo ha consacrato a livello internazionale, mentre l’ultima sua uscita è quella dell’11 agosto scorso con vittoria ai punti in sei riprese a Rizziconi contro l’ungherese Kratki, uomo seguito da Giuseppe Lauri. Versaci, che combatte con la scritto “Anna” (la sua fidanzata) sui pantaloncini e con vezzoso pizzetto, ha sempre mostrato grande tecnica e resistenza atletica e parte per Pisa con la convinzione che la cintura di campione italiano lo potrebbe proporre, il prossimo anno, per ancora più ambiziosi obiettivi. Il suo curriculum parla di undici vittorie su undici incontri con tre conclusioni prima del limite.
Di contro il campione italiano Dario Cichello, pisano d’origine di Taurianova, un 29enne (proprio oggi il suo compleanno!) prof dal 2002 con 20 incontri in carriera, con 13 vittorie (4ko), 5 sconfitte e due pari. Cichello ha esperienza anche all’estero (Germania e Repubblica Ceca), ha battuto anche lui Sauca e Cukosic, ed è diventato campione italiano lo scorso giugno quando sempre nel ring di casa di Pisa ha battuto ai punti in dieci riprese (la prima volta che faceva un combattimento così lungo) l’esperto Massimiliano Saiani, con un bel match molto combattuto sotto gli occhi di Sandro Mazzinghi.
Il match si presenta quindi come estremamente equilibrato e in cui Versaci dovrà mettere tutto il carattere e la sua giovanile determinazione, per venire a capo, oltre che di Cichello, anche di un ambiente ostile che sarà tutto per il suo avversario. La vittoria è però nelle corde del ragazzo di Reggio Calabria e tutta l’organizzazione di Rosanna Conti Cavini conta su di lui per nuove e future soddisfazioni.

Ufficio Stampa RCC boxe
Andrea Bacci – www.rosannaconticavini.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi