malèdopoincontroIl primo campione di Viterbo e provincia fu Luigi Malè che il 28 dicembre 1949 conquistò il titolo italiano dei pesi leggeri. Sul ring di Milano, con verdetto deciso al termine di 12 riprese, il laziale tolse la cintura al vercellese di origine rodigina Giuseppe Fusaro, sconfitto nove mesi prima a Roma in 10 tempi. I due pugili si ritrovano a Milano nell’aprile 1950, quando Malè mantenne la corona con il risultato di parità, la stessa decisione che ottenne in novembre, ancora nel capoluogo lombardo, nella difesa del titolo contro Duilio Loi. L’anno seguente “Giggetto” Malè lasciò il titolo per problemi di peso e continuò a combattere nella divisione dei welter. Il viterbese si fece valere anche nella nuova categoria ed ottenne due occasioni di competere per il campionato italiano, pur perdendo le sfide portate al romano Luigi Valentini, a Civitavecchia nel novembre 1952, ed al lombardo Giancarlo Garbelli nel settembre 1957 a Viterbo. Malè smise di calzare i guantoni nel dicembre 1958, dopo 72 confronti: 38-23-11, con un record colmo di altri nomi importanti quali Bruno Bisterzo, Ray Famechon, Roberto Proietti, Emilio Marconi, Luigi Coluzzi, Italo Scortichini, Umberto Vernaglione, Gheresellasie Fretzghi e l’americano Don Johnson che affrontò in Australia, dove si misurò con i locali Derby Brown, Rod Litzow e Clarrie Grogan. Fronteggiò a Londra, Inghilterra, il campione britannico Joe Lucy ed a Ginevra, Svizzera, il campione francese Maurice Auzel.

Fonte www.sportenote.com

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi