%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
Antonio Moscatiello: “Nerdin Fejzovic è un pugile che accetta la battaglia. Domenica prossima daremo spettacolo” | 2Out.it – Seconds Out – Free Sport Magazine

Antonio Moscatiello: “Nerdin Fejzovic è un pugile che accetta la battaglia. Domenica prossima daremo spettacolo”

foto di Moscatiello-Fazekas (Activa)Nella riunione organizzata per celebrare i tre anni di attività della Principe Boxing Events, domenica 17 dicembre al teatro Principe di Milano, l’avversario di “Big” Antonio Moscatiello (27 vittorie, 14 prima del limite, 3 sconfitte e 1 pari) sarà il bosniaco Nerdin Fejzovic, che il 18 novembre scorso ha perso ai punti contro Alessandro Caccia al palasport di Cento (Ferrara). Moscatiello e Fejzovic combatteranno sulla distanza delle 6 riprese, nella categoria dei pesi welter.

“Si tratta dell’avversario giusto per Moscatiello – spiega il presidente della PBE Alessandro Cherchi – che torna sul ring dopo un anno e nove mesi di inattività. Inoltre, Fejzovic ha dimostrato contro Caccia di essere un pugile migliore del suo record (2-11). Ovviamente, Moscatiello deve riprendere a combattere spesso per tornare al top e guadagnarsi la qualifica di sfidante al titolo italiano dei pesi welter.”

Martedì 5 dicembre, Antonio Moscatiello ed Alessandro Cherchi sono stati intervistati da Tommaso Lavizzari all’interno del programma “C’era una volta o’rei” trasmesso in diretta da Radio Milan Inter (96.100 in Lombardia) e in streaming dal sito milaninterradio.tv. In quell’occasione, Moscatiello ha spiegato perché è stato inattivo tanto a lungo e lo ribadisce in questa sede: “Ho avuto problemi fisici e personali. Prima del match contro Paul Malignaggi, svoltosi il 12 dicembre 2015 a Londra, ho iniziato ad avere un dolore alla spalla destra. Durante il combattimento, non ho pensato a questo problema, ma nei giorni seguenti il dolore è tornato. La mia spalla era infiammata e il medico mi disse che avrei dovuto farmi operare. Il dolore non era tanto forte e non ho fatto l’operazione. Il 19 marzo 2016 ho combattuto contro Laszlo Fazekas al teatro Principe. Poi ho smesso di allenarmi e la spalla si è disinfiammata. Contemporaneamente, ho avuto dei problemi in famiglia e non ho pensato più alla mia carriera di pugile. Un giorno è venuto a trovarmi mio zio, Giacobbe Fragomeni, e mi ha fatto riflettere sul mio futuro. Mi ha chiesto di chi mi fidassi e gli ho risposto che mi fidavo del mio allenatore Ermes Di Francesca. Mi ha accompagnato alla palestra di Ermes a Buccinasco, la Fit Square, e dopo aver parlato con Ermes ho ripreso ad allenarmi. In seguito, sono tornato da Ermes con il manager Christian Cherchi che mi ha proposto di combattere il 17 dicembre al teatro Principe ed ho accettato.”

Riguardo alla sfida di domenica prossima contro il bosniaco Nerdin Fejzovic, Antonio ha le idee chiare: “L’ho visto combattere contro Maxim Prodan al teatro Principe (vinse Maxim per ko al quarto round) e posso dire che Nerdin è un guerriero che avanza sempre e non si sottrae agli scambi a viso aperto. E’ perfetto per me. Sono sicuro di vincere perché sono tre mesi che mi alleno, sono tornato nel peso forma, e sono motivato.”

Domenica Antonio potrà contare sul tifo del pubblico che lo segue da anni: “I miei tifosi mi seguono fin da quando combattevo da dilettante. Per circa dieci anni ho svolto attività dilettantistica, pur lavorando dalla mattina alla sera. Non ho avuto la possibilità di dedicarmi alla boxe olimpica a tempo pieno, altrimenti avrei ottenuto risultati migliori. Sono comunque fiero di essere diventato campione della Lombardia e di aver partecipato agli assoluti. Sono anche stato penalizzato dal regolamento in vigore all’epoca: con le macchinette segnapunti conveniva tirare un pugno e poi indietreggiare e questo non è mai stato il mio stile di combattimento. Agli assoluti, misi a segno tre pugni consecutivi e mi diedero un solo punto. Infatti, vinse il mio avversario.”

Il programma di domenica 17 dicembre comprende altri due incontri fra pesi welter e sempre sulla distanza delle 6 riprese:

– Edoardo Del Vecchio (6-2) affronterà Davide Calì (3-14)

– Michele Esposito (10-3-1) sfiderà Marco Di Giambernardino (7-4)

Inoltre, una sfida tra pesi massimi sulla distanza delle 6 riprese: l’ex campione d’Italia Matteo Modugno (19-0) se la vedrà con il croato Jakov Gospic (17-18). Infine, il debutto del peso superpiuma Andrea Sito.

La manifestazione inizierà alle 18.30. I biglietti costano 25 Euro e sono disponibili  presso l’Opi Gym (in Corso di Porta Romana 116/A, telefono 02-89452029) e il negozio della Leone 1947 (in Via Crema 11, telefono 02-58315791).