Lombardi_vsRanaldi__smedi_PosterPenso che nessuna vigilia sia stata sofferta o sopportata come quella che vedrà di fronte domani Valerio Ranaldi e Luciano Lombardi. In palio c’è il titolo italiano dei supermedi da disputare al Palasport di Caltanissetta. Per il pugile allenato da Marco Di Gianfrancesco si è trattato di un percorso accidentato da vari rinvii e un cambio in corsa, che ha visto la sostituzione di Brischetto, prima scelta, con Lombardi. Quindi a Caltanissetta saliranno sul ring un romano e un brianzolo che avranno il loro crocevia tricolore in Sicilia. Un titolo di unità nazionale tutto da scrivere. Valerio Ranaldi, 28 anni, presenta un record con 8 vittorie (7 prima del limite) e una sconfitta prima del limite ad opera del becco a gas rappresentato dal francese Baptiste Castegnaro. Un vero e proprio infortunio considerando che nell’occasione ricevette un micidiale gancio destro, proprio mentre stava per produrre l’attacco decisivo. Un’ingenuità nel vero senso della parola, ma utile da immagazzinare come esperienza. Valerio, ragazzo intelligente, ha subito smaltito il colpo sbriciolando successivamente 4 avversari prima del limite, una bella iniezione di fiducia utile per i suoi mezzi che non sono indifferenti. Il titolo italiano potrebbe dare una svolta alle sue ambizioni e su questo il procuratore Davide Buccioni scommette forte. Diceva il saggio “ Ho due mani io e due mani ha l’altro” un’equazione precisa, semmai la differenza parte da altri fattori come la bravura in primis, la preparazione, le circostanze e chi più ne ha più ne metta da far diventare ogni match un caso a se.

Dall’altra parte c’è il monzese Luciano Lombardi con i suoi 40 anni e i suoi 16 anni carriera professionistica. Un soggetto da prendere con le molle che per ben 4 volte ha tentato l’approccio al titolo (3 da medio e 1 da supermedio), ma non gli è andata bene anche se i vari detentori da Domenico Spada e Roberto Cocco a Gaetano Nespro hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie. Luciano ha una boxe atipica, è dotato di discreta potenza ed è fisicamente resistente, il tutto condito con una boxe per certi versi scorbutica, che può far perdere la bussola a chi gli sta di fronte.

Il match potrà essere visionato su Rai Sport alle ore 22,35.

(al. br.)

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi