Comunicato stampa Asd Pugilistica Lucchese

Ci sono voluti più di 60 anni perché un pugile Lucchese tornasse a disputare un match per un titolo italiano dei professionisti in casa. L’ultima volta è stata il 1 Maggio del 1952. Sotto la gradinata coperta dello Stadio Porta Elisa quando Ivano Fontana conquistò il vacante titolo italiano dei pesi medi battendo per ko Gino Campagna di La Spezia (detto calcio di mulo per la sua potenza). Da quel giorno Lucca non ha più visto un suo concittadino battersi tra le mura amiche per la corona nazionale. Fontana tra alti e bassi difese il titolo pareggiando con Milandri a Milano, conquistò anche la cintura dei mediomassimi battendo Lorenzo Rocci per poi perderla, ma sempre lontano da Lucca.

Paolo Gassani, ultimo professionista della Pugilistica Lucchese in ordine di tempo prima di Marvin Demollari, era comunque un massese doc. Demollari invece è un nostro concittadino ed il 26 Dicembre, sul ring allestito al Palatagliate dall’organizzazione del Buccioni Boxing Team di Roma, tenterà la difficile conquista del titolo vacante (per cui non ci potrà essere un verdetto pari) dei pesi leggeri contro Fathé Benkorichi, della Palestra Ottavio Tazzi di Milano.

Benkorichi, soprannominato “the Style”, vanta il buon record di 10 vittorie, di cui 2 prima del limite, 1 sconfitta ai punti maturata all’estero ed 1 pari. Nella classifica italiana pound for pound si trova in quattordicesima posizione. Marvin Demollari ha invece dalla sua 9 vittorie e 2 sconfitte di misura contro avversari di alto livello come Nicola Henchiri e Charlie Metkepoyon. Il match sulla distanza delle dieci riprese da tre minuti si preannuncia così equilibrato, e non è facile pronosticarne l’esito. Da un lato un pugile tecnico come Benkorichi, dall’altro un fighter come Demollari che fa del pressing continuo un’arma vincente.

Questo sabato 25 dicembre, alle ore 17, sarà possibile assistere al primo faccia a faccia tra i due, che si incontreranno al Caffè Bar Nelli per le operazioni di peso. Ci sarà quindi l’opportunità di vedere assieme i due cosfidanti al titolo prima che si incontrino nuovamente, in atteggiamenti più combattivi, sul quadrato del Palatagliate.

Il loro incontro, di importanza storica per il movimento pugilistico lucchese, non sarà però l’unico spettacolo a cui si potrà assistere domenica 26. Nel sottoclou, che inizierà alle ore 17, vedrà disputare altri di 9 incontri di pugilato olimpionico, di cui quattro della Pugilistica Lucchese. Saliranno sul ring Lekhal Achraf, youth 69kg, contro Al Hassan Asbayaa (Boxe Academy Sassuolo); Matteo Di Santoro, élite 2a serie 69kg, impegnato nel derby provinciale contro Giordano Pighini (Boxe Stiava); torna sul ring Lorenzo Frugoli, 75kg youth, contro El Haid Hamza (Boxe Campogalliano Modena); ed infine Alessandro Gatti, élite 1a serie 64kg, che affronta il pugile di Como Jamal Sliman (Suat Boxe). Proprio Gatti starebbe accarezzando l’idea di seguire Demollari nel mondo del professionismo nel corso del 2022. Gli altri pugili che animeranno la serata arriveranno da La Spezia, Firenze, Bologna, Genova e Torino.

La prevendita dei biglietti, anche a causa delle limitazioni sull’attuale capienza del Palazzetto, sta procedendo spedita nei punti convenzionati: il Caffè Nelli, il Bar Catelli a San Vito e la palestra della Pugilistica Lucchese presso l’ISI Pertini. Dal seguito di Benkorichi sono inoltre arrivate cento richieste per la tribuna, e si va quindi verso il tutto esaurito.

(Barsotti Maurizio)

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi