Emanuela Pantani di fronte ad un Palazzetto gremito di gente ha conquistato il titolo mondiale dei gallo per la WBA. Per l’argentina  Bettina Garino è rimasta solo la soddisfazione di averle dato del filo da torcere lungo l’arco delle 10 riprese. L’argentina cercava di imporre il match sulla corta distanza, ma il jab sinistro della Pantani faceva buona guardia stoppando sul nascere le azioni della grossetana.

Le ultime due riprese sono state condotte a tutta birra dalle due contendenti che hanno terminato tra gli applausi di un pubblico soddisfatto per l’andamento di un match tirato. La parola passava al verdetto dei giudici: Quartarone 98-92, Carrozza 98-93 e lo spagnolo Galvan 99-94 decretavano all’unanimità il successo di Emanuela Pantani che diventava così campionessa del mondo affiancando Simona Galassi e Laura Tavecchio.
La riunione prendeva il via sotto la sguardo di Franco Falcinelli, presidente della Federazione, e di Antonio Del Greco, vicepresidente vicario. Primi a salire sul ring sono Andrea Di Luisa, l’ultimo acquisto dei Conti Cavini, che aveva all’angolo il padre e il fratello, e l’ungherese Lajos Orsos. Troppo evidente il divario tra i due medi e al secondo conteggio dopo appena due minuti Orsos era irrimediabilmente ko. Toccava quindi al welter Sven Paris malmenare per due round l’altro ungherese Leonid Smetanca che al quarto conteggio veniva rimandato all’angolo dall’arbitro che decretava il kot. Si attendeva con curiosità la prova di Michele Di Rocco opposto al welter Janos Petrovics, pugile esperto già strenuo avversario di Piccirillo e Cardarello. Di Rocco che si appresta alla sfida per il titolo italiano mostrava le sue buone condizioni di forma superando nettamente ai punti un avversario, che dimostrava tra l’altro buone doti di incassatore.

 

Di Alfredo

Un pensiero su “Emanuela Pantani è campionessa del mondo”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi