UN ESEMPIO PER TUTTI!
Si sono svolti dal 6 all’8 dicembre presso il palasport di Pisa, i Campionati Italiani di Muay Thai magistralmente organizzati per la 6° volta consecutiva, dalla ormai celeberrima Scuola Arti Marziali Fragale che, con il suo capostipite Roberto, da quest’anno ne dirige come Presidente, tutto il settore Federale specifico nella FIKB. I Campionati Italiani di Muay Thai con le varie attività collaterali svoltesi nei tre giorni (20° torneo de ilguerriero.it il 6 dicembre e Coppa del Presidente di Low/Kick Light il 7 dicembre) hanno richiamato nel palasport circa 300 atleti provenienti da ogni parte d’Italia, a cui dobbiamo poi aggiungere gli accompagnatori e supporter al seguito dei propri beniamini.  Per la sola Muay Thai si sono avuti ben 120 atleti iscritti (un vero record nazionale di tutti i tempi e federazioni!) e per la prima volta nella storia italiana della disciplina, si sono dovuti approntare due ring per svolgere le fasi eliminatorie nei due primi giorni! Ben 25 gli Ufficiali di Gara convocati direttamente dalla Presidenza della Commissione Nazionale Arbitrale FIKB e provenienti dal Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Puglie. Siamo ormai abituati ai grandi allestimenti pisani, ma la qualità della proverbiale ed impeccabile organizzazione della scuola Fragale ha però avuto quest’anno veramente dell’inverosimile, facendo letteralmente rimanere a bocca aperta tutti i partecipanti, per la meticolosa ed imponente ospitalità fatta registrare da Roberto Fragale in nome e per conto non solo della Federazione, ma addirittura dell’intera città di Pisa.

Gli Ufficiali di Gara, i coaches e tutti gli atleti che passavano il turno infatti, ospitati al Grand Hotel Bonanno (4 stelle) a spese dell’organizzazione, hanno potuto poi rilassarsi con un party loro dedicato la sera del 7 dicembre, organizzato ed offertogli dall’efficientissima organizzazione ed al mattino dell’8 dicembre hanno altresì potuto godere della meravigliosa Piazza dei Miracoli, con una visita guidata appositamente organizzatagli dall’imponente staff schierato anche quest’anno dall’incredibile scuola pisana. Ma sono state tre giornate veramente intense sotto tutti i punti di vista, soprattutto per i tanti avvenimenti di grande spessore che si sono incessantemente succeduti uno dietro l’altro al palasport cittadino. Nel pomeriggio del 6 dicembre, alla fine della prima giornata eliminatoria, il Presidente della FIKB Dott. Ennio Falsoni ha potuto dichiarare l’apertura dei giochi, all’interno di una bellissima cerimonia ufficiale, a cui ha partecipato anche il Presidente del CONI provinciale Graziano Cusin, che si è detto ben lieto di collaborare ed avere nel proprio territorio, società sportive così attente ed organizzate come quella della Scuola Fragale. Nei festeggiamenti all’interno della cerimonia per onorare i Campionati Italiani FIKB nella propria città, si è esibito il numerosissimo corpo di ballo Fly Squad  del coreografo Dario Toma, il M° Vittorio Caselli con una prova di “Chi” (energia interiore) ed una prova di “tameshiwari”, con cui ha tentato la riconquista ufficiale del guiness dei primati, ripromettendosi di rompere con un solo colpo ben 30 lastre di marmo. Prova andata fallita per le ultime quattro lastre, che purtroppo non è riuscito a rompere, ma che sicuramente è servito a far comprendere come non sia certo facile riuscirvi, come forse qualcuno avrebbe pensato. Due incontri professionistici molto tecnici, hanno infine concluso la serata. Un attesissimo confronto internazionale di kickboxing sulla distanza di 5 riprese da 3 minuti, tra Federico Fragale (già Campione Italiano Pro.) opposto al temibile Campione croato Matej Benic. I circa 1500 spettatori accorsi al palasport per la cerimonia di apertura dei giochi, hanno potuto assistere ad un incontro molto difficile per il loro beniamino e che è rimasto sul filo di lana fino all’ultimo (magistralmente guidato all’angolo italiano dal Campione Gianpietro Marceddu –ormai vero eroe nazionale-) ma che ha poi visto l’internazionale terna arbitrale (per la Croazia Znao Pedrag, per la Bosnia&Erzegovina Milenko Kutlesa e per l’Italia Francesco Pellegrino, arbitrava l’incontro il sig. Claudio Aveni di Roma) dare un giudizio finale di parità, che ha incontrato il consenso di tutti. Il secondo di Full Contact sulla distanza di 4 round da 2 minuti, tra il pisano Marco Carloni (atleta azzurro FIKB) ed il romano Marco Puggioni (già Campione Italiano Pro.) confronto vinto dal bravissimo atleta pisano, grazie ad una maggiore tenuta e migliore strategia.

Un rinfresco finale per tutti gli ospiti del parterre, ha poi concluso questa fantastica prima serata di apertura dei giochi. Alla sera del 7 dicembre (conclusa la 2° tornata delle eliminatorie) si è avuto il party di benvenuto, offerto a tutti gli ospiti dallo stesso Fragale. Al mattino dell’8 dicembre, atleti ed accompagnatori si sono potuti rilassare con una visita guidata presso la meravigliosa Piazza dei Miracoli e Torre Pendente. Alle ore 13,00 sono iniziate le finalissime dei Campionati Italiani di Muay Thai su un unico ring centrale. Le 5 migliori finalissime di 1° serie invece, sono state disputate all’interno della consueta serata di gala “ILGUERRIERO.IT SOTTO LA TORRE” andata in scena la sera dell’ultimo giorno e che ha funzionato da vera e propria cerimonia di chiusura dei Campionati Italiani di Muay Thai FIKB. I vincitori dei quali, saranno convocati tra gli azzurri dal D.T.N. Diego Calzolari ed inviati dalla Federazione a Bangkok, per difendere i colori italiani nel corso dei Campionati Mondiali WMF, già programmati per la metà di marzo. In questa vera e propria serata di gala dell’8 dicembre, un parterre eccezionale con i nomi più importanti dello sport cittadino, tra i quali Antonio Di Ciolo (dirigente schermidore con 8 Olimpiadi alle spalle)  Dario Cichello (Campione Italiano Professionista di Pugilato) Franco Caselli (Maestro 8°Dan di Karate e primo insegnante di Fragale ben 40 anni addietro)  Franco Batini (Consigliere Nazionale AICS) Piero Del Papa (ex Campione Europeo Professionista di Pugilato) e tanti altri ancora (circa 200 persone tra sponsor e autorità) sono stati gentilmente serviti ai tavoli dai camerieri dell’Istituto Alberghiero G.Matteotti di Pisa e dai sommelier della FISA che hanno stappato, decantato e versato, gli ottimi vini delle cantine “Donna Fugata” e “Brunello di Montalcino”, offerti dal ristorante “Corte S. Domenico” sponsor della serata di gala. Hanno allietato la serata un gruppo di percussionisti di Jambo diretti da Armando Fella e Massimo Giusti, il gruppo di ginnastica artistica e ritmica, guidato dall’insegnante Liliana Culon e dimostrazioni a cura della classe di Kung Fu della scuola Arti Marziali Fragale, guidata dall’insegnante Franco Piccirilli, che si è poi esibito in una fantastica performance artistica con il gruppo professionistico “Fly Squad” di Dario Toma. La serata ha avuto anche un gradevolissimo risvolto culturale con l’annuncio a tutti gli ospiti dell’anno galileiano pisano (2009 – quattrocentenario dei suoi studi scientifici sul cannocchiale) con l’intervento sul palco dell’attore teatrale Dario Focardi che, interpretando e vestendo i panni del grande scienziato pisano, ha letto la storica missiva che questo inviò al Doge di Venezia per illustrare gli usi militari e civili da quel momento possibili, con la nuova scoperta. Ma il clou finale della bellissima serata di gala, è stata la disputa del titolo mondiale WAKO Pro. di K-1 tra il lucchese Federico Spitaletto ed il croato Tomislav Misetic. Con disappunto degli organizzatori e degli oltre 1000 spettatori sugli spalti però, il match si è concluso in brevissimo tempo. Dopo pochi secondi dall’inizio infatti… un perfetto calcio alla testa del lucchese ha fatto immediatamente perdere lucidità al croato e per tre successivi conteggi nella stessa ripresa, è stato decretato il Kd Tecnico dall’arbitro internazionale Dott. Francesco Pellegrino. Ospiti supervisori della serata il Presidente della Federazione croata Znaor Pedrag (come giudice internazionale di parte avversa) il VicePresidente della Federazione della Bosnia&Erzegovina Milenko Kutlesa (come giudice internazionale WAKO di parte neutrale), coadiuvati nei compiti federali dall’altro Arbitro Internazionale per l’Italia: Marisa Fragale. L’autorevolissimo direttore di tutta la difficile operazione Roberto Fragale (Presidente della Commissione Nazionale Arbitrale FIKB) ha espresso piena soddisfazione per la perfetta riuscita del suo ambito progetto, ringrazia l’Amministrazione comunale e la Presidenza della FIKB per l’appoggio concessogli ed i numerosi sponsor che lo hanno seguito nell’avventura con in testa la Pisanpack di Roberto Mazzoni. Ma ci dice lo stesso Fragale che si prepara adesso a nuovi ed ancora più esaltanti obbiettivi internazionali, non nascondendo l’intenzione futura di portare a Pisa anche eventi professionistici e Campionati Internazionali dilettanti delle nostre discipline, che ultimamente (e grazie ad un proprio pianificato lavoro mediatico) incontrano progressivi consensi nel bacino giovanile cittadino. Il condensato delle tre giornate di gara, sarà trasmesso (oltre che sulle reti locali Canale 50, Telegranducato TV, Canale 39) su reti nazionali in chiaro di Sky e su Sport Italia. A breve tutte le notizie, recensioni complete e filmati di tutti gli incontri, sulla web-rivista specializzata www.ilguerriero.it che ha patrocinato tutto il grande evento nella storica città di Pisa. L’augurio che ci facciamo è che tutto questo, diventando un esempio per tutti, possa divenire una consuetudine per qualunque Campionato Italiano della FIKB.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi