Grande successo di pubblico per questa emozionante serata di boxe imperniata sull’incontro valevole per la semifinale del Torneo delle Cinture WBC – FPI 2019 dei pesi mediomassimi tra l’emiliano di origini moldave Pavel Zgurean e l’abruzzese Luca Spadaccini.  I fortunati presenti hanno avuto il privilegio di assistere, oltre al combattutissimo evento clou, a ben sette match dilettantistici tra i migliori atleti che hanno saputo infiammare gli animi, far palpitare i cuori e deliziare gli occhi. Perché la boxe è uno sport unico che non ammette semplici spettatori ma solo persone affezionate che condividono con i loro idoli questa affascinante passione. Di rilievo anche la straordinaria presenza del famoso “ring announcer” Valerio Lamanna che ha impreziosito e resa più coinvolgente la riunione con la sua immensa carica emotiva e la superba verve con cui ha dettato i tempi e curato ogni particolare scenografico, riuscendo a trasmettere perfettamente forti palpitazioni con trasposizione e passionalità. L’organizzazione del Counter punch Boxing Club Isernia Team Cantelmo con la diretta televisiva sulla piattaforma Sky e telecronaca con commento tecnico di Alberto Frati e Massimiliano Maone dall’interno del Palasport Liborio Fraraccio di Isernia, ha fatto registrare un pienone nonostante la possibilità di poter vedere l’intera manifestazione su Mediasport Channel canale 228(pacchetto Sky Sport), sulla piattaforma Eleven Sports e sui canali ufficiali Facebook e YouTube di Fighters Life. Il Tecnico Federale nonché rappresentante del Comitato Regionale Abruzzo – Molise della Federazione Pugilistica Giuseppe Cantelmo nelle vesti di organizzatore, è riuscito ancora una volta a portare ad Isernia un esclusivo appuntamento pugilistico con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale ed il supporto di molti operatori commerciali del territorio.

I primi a salire sul quadrato sono stati i giovanissimi “galletti” Gaetano Spinelli della”Di Giacomo” che ha avuto la meglio su un promettente esordiente Tommaso Aquilano della palestra “Pugilistica Pescara”. Per i pesi medi Federico La Selva al suo cinquantaquattresimo match ha prevalso nei confronti di un determinato ma inesperto Fabio Ettorre penalizzato da due conteggi in piedi sul finire del secondo e terzo round. Nei pesi leggeri Damiano Fina della ”Sauli Boxe” ha sconfitto ai punti il volenteroso Antonio Romano della “Boxe Alto Sangro”.  Stefano Piperni della “Sauli Boxe” ha dimostrato una preparazione atletica notevole superando agevolmente il pari peso Lorenzo Tacconelli della “Diodato Chieti” apparso troppo scomposto e quindi penalizzato da due richiami ufficiali. Nei pesi leggeri Thomas Bernardi della palestra “Di Giacomo“ con un’azione forsennata ha costretto all’abbandono già nella prima ripresa Denis Ciarrocchi della “Pugilistica Tortoreto”. Gabriele Di Benedetto per i pesi leggeri ha mostrato i tempi giusti e ha prevalso contro un Gianluca Benchea che non ha demeritato esibendo anche lui una buona scherma pugilistica. Nell’ultimo incontro dilettantistico Eris Abazi della palestra “Aquila Boxe” ha vinto ai punti contro il pari peso medio Alessandro Renzetti della ”Di Giacomo”.

 Durante la pausa  prima del match clou sono stati invitati a centro ring molti ospiti tra cui il prossimo sfidante al titolo italiano dei pesi leggeri Vincenzo Finiello, il campione italiano dei super leggeri Arblin Kaba, l’Assessore allo Sport del Comune di Isernia Antonella Matticoli e la Delegata Coni Isabella Lancillotta.

L’incontro valevole per la semifinale del Torneo delle Cinture dei pesi mediomassimi non ha deluso le aspettative della vigilia. E’stato un match intenso con la potenziale probabilità di un  Ko perché entrambi hanno le mani pesanti e perché sono comunque decisi a sfruttare  questa ghiotta occasione per scalare le classifiche nazionali della categoria. Per tutte le sei previste riprese è stato tutto un susseguirsi di scambi a viso aperto. La varietà dei colpi e l’estrema correttezza dei due contendenti hanno reso spettacolare l’incontro confermando la bontà di questo Torneo voluto dalla Federazione Pugilistica Italiana per implementare l’attività del settore professionistico e soprattutto per dare più visibilità e possibilità ai pugili seconda serie. Nell’ultima frazione Spadaccini evitava di essere imbrigliato da Pavel Zgurean e a frenarne l’irruenza rispondendo colpo su colpo pur rimanendo ferito sotto l’occhio sinistro. Il  moldavo naturalizzato italiano si è dimostrato un ottimo incassatore, perfettamente preparato e meritevole anche lui della finale; se continuerà con la stessa determinazione avrà sicuramente altre chance e siamo certi che le sorti gli saranno più benevoli. Per Luca “War Machine” Spadaccini un’importante vittoria che oltre all’ambita cintura potrebbe proiettarlo nei vertici della categoria.

 

Risultati dilettanti: pesi gallo Gaetano Spinelli vp Tommaso Aquilano; pesi medi Federico La Selva vp Fabio Ettorre; pesi leggeri Damiano Fina vp Antonio Romano; pesi welter Stefano Piperni vp Lorenzo Tacconelli; pesi leggeri Thomas Bernardi  vsc  Denis Ciarrocchi; pesi leggeri Gabriele Di Benedetto vp Gianluca Benchea; pesi medi Eris Abazi vp Alessandro Renzetti.

Risultati professionisti: (semifinale Torneo delle Cinture WBC – FPI 2019) pesi mediomassimi Luca Spadaccini vp Pavel Zgurean

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi