galassisimona1.jpg Nel Palazzetto di Bertinoro Simona Galassi ( +6, =1, 3KO)  ha difeso in pratica la cintura europea dei mosca non concedendo alla sua avversaria, Floarea Lihet (+7, -4, 3KO),   nemmeno un round come testimonia il punteggio a suo favore concesso dai giudici Cavalleri, Zannoni e Poppi di 100 a 90, in pratica un cappotto non di lana ma di pugni scagliati con tecnica e eleganza come solo lei sa fare .

 Dieci belle riprese in cui il pubblico non ha avuto certo modo di annoiarsi. Sono in corso nel frattempo le trattative per un match mondiale con la detentrice Stefania Bianchini, infatti il 10 gennaio è prevista l’asta che vede in lizza i due organizzatori Salvatore Cherchi e Mario Loreni.
Nel sottoclou il leggero albanese Laze Suat superava ai punti di stretta misura il bulgaro Nikolai Vesko Michailov in un match molto duro con un conteggio per ciascuno dei due contendenti.
Nell’ altro incontro il tarantino Angelo Villani (4+1-1=) ha concluso col viso segnato la battaglia con Wladimir Borov, pugile esperto e scorretto, anche se il verdetto è stato assegnato a suo favore con l’ultimo round interrotto anticipatamente per le ferite dell’italiano.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi