di Vezio Romano

FOLIGNO 19-12-08 – La Boxe Foligno, com’è ormai tradizione, ha presentato la riunione di fine anno. Un anno che è stato veramente positivo: grazie al grande impegno del maestro Appolloni il numero, già consistente degli atleti, è stato più che triplicato e sono stati ottenuti buoni risultati agonistici, culminati nella conquista del secondo posto ai Campionati Italiani da parte di Roberto Liberati, premiato nel corso della serata dall’assessore allo sport Romagnoli. Premiato anche l’arbitro Luigi Zaccardi che ha concluso una brillante carriera trentennale.

Ben nove gli incontri in programma, con atleti dell’Abruzzo e dell’Umbria. Nei 57 kg juniores Pinto ha ben impressionato. Molto mobile sulle gambe, ha prevalso meritatamente su Spinelli che si è affidato a colpi potenti ma isolati. Sette gli incontri nei 75 kg. Mucci ha sfoggiato un repertorio completo e ha dominato il tenace esordiente Beddoni. Parità fra Felice e Di Giacomo, i quali hanno dato vita ad ottimi scambi soprattutto a media distanza. Il folignate Venanzi ha entusiasmato il pubblico con una prestazione notevole. Opposto al più esperto abruzzese Martelli, Venanzi nel secondo round ha piazzato un micidiale sinistro d’incontro e l’arbitro Ruggieri ha opportunamente sospeso il match. Buona prova anche di Gubbini che, grazie a buoni colpi dritti, ha annullato brillantemente la notevole aggressività di Ruco. Combattuto e spettacolare il confronto fra i longilinei Stango e Liviani, terminato con un verdetto di parità. Il beniamino locale Liberati, neo vicecampione italiano, ha boxato in scioltezza con veloci e spettacolari combinazioni al corpo e al viso e si è imposto sul pur bravo, anche se meno esperto, Cavallucci. Nel match valido per la Cintura Centro Italia dei 75 kg grandi emozioni fra il folignate Improta e l’abruzzese Spinelli. Dopo un primo round di studio, Improta ha messo a segno un preciso destro corto costringendo l’avversario al conteggio. Nel terzo round Spinelli ha risposto con un gancio sinistro con conseguente conteggio per Improta, che ha comunque ripreso in mano il match ed ha conquistato meritatamente la vittoria. Negli 81 kg  l’esordiente Grasso ha prevalso ai punti su Di Giampietro al termine di quattro riprese combattute con molto agonismo ma anche con un po’ di confusione.

Risultati – 57 kg:Pinto (B.Foligno) b. Spinelli (P. Di Giacomo). 75kg: Mucci (P. Di Giacomo) b. Beddoni (B. Bartolini); Felice (B. Bartolini) e Di Giacomo (P. Di Giacomo) pari; Venanzi (B. Foligno) b. Martelli (P. Di Giacomo) rsch2; Gubbini (B. Foligno) b. Ruco (Drago B.); Stango (B. Foligno) e Liviani (Drago B.) pari; Liberati (B. Foligno) b. Cavallucci (P. Di Giacomo); Improta (B. Foligno) b. Spinelli (P. Di Giacomo). 81 kg: Grasso (B. Foligno) b. Di Giampietro (P. Di Giacomo).

Arbitri: Micarelli, Renzini, Ruggeri, Zaccardi, Giacomelli (c.r.)

Nella Foto: Improta con il maestro Appolloni

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi