servidei.JPG In una intervista resa ieri, il campione Europeo dei pesi piuma, il ravennate Alberto Servidei, ha parlato di una grande difficoltà ambientale per allenarsi nella sua città. Già non nuovo a disagi logistici per la sua preparazione fisica e atletica, Servidei ha attualmente chiesto all’amministrazione comunale di poter affittare, a sue spese, una tendo-struttura per ovviare a queste sue esigenze, e di accelerare il progetto di costruzione di una palestra finalizzata totalmente alla pratica della boxe e degli sport da combattimento con totale copertura finanziaria di privati, tra cui lo sponsor principale rappresentato dall’imprenditore Antonio Lontani. Fino ad adesso la stessa amministrazione ha risposto in maniera negativa, nonostante il buon rapporto che questa organizzazione ha con l’Assessorato allo Sport di Ravenna.


Alberto Servidei ha portato a Ravenna e alla Romagna un titolo Europeo che mancava da tempi immemorabili, e ha difeso la stessa cintura ancora nella sua città. Le due serate del Palasport “De André” del maggio e dell’ottobre scorso sono state entrambe delle manifestazioni importanti, seguite in tutto il mondo attraverso le trasmissioni di Rai Sport Sat e con ottima affluenza di pubblico. Ravenna ha quindi un campione Europeo di pugilato che attira su di sé l’attenzione dei media e un buon numero di appassionati tifosi. Non sarà certo la squadra di calcio locale, neopromossa in serie B e dai confortanti risultati, ma certamente tiene alto il nome della sua città nel suo sport in ambito internazionale.
Attualmente Alberto Servidei, pugile imbattuto e ancora in una età anagrafica (a giugno ha compiuto 32 anni) in cui si può esprimere un cocktail perfetto di integrità fisica ed esperienza agonistica, ha davanti a sé ben due difese del titolo Europeo, una volontaria e quella ufficiale contro lo spagnolo Sergio Blanco, ma sa benissimo che questo 2008 può proiettarlo verso il grande sogno di tutti i pugili, quel titolo mondiale che serve al movimento del pugilato italiano come l’aria per respirare. Servidei può essere l’uomo giusto, ha i mezzi idonei alla bisogna, anche perché i quattro campioni attualmente in carica (gli americani Luevano e Guerrero per la Wbo e la Ibf, il 22enne venezuelano Linares per la Wbc, l’indonesiano John per la Wba) sono degli atleti fortissimi. Soprattutto Chris John, residente in una delle isole da sogno del nostro pianeta, Giava, è il numero uno in assoluto, è imbattuto e campione in carica da oltre quattro anni. Anche riuscire a guardarlo negli occhi prima del suono del primo gong può essere un’impresa memorabile non solo nella carriera di Servidei ma anche e soprattutto nella storia dello sport ravennate. Ma per riuscirci Ravenna deve non diciamo soddisfare tutti i desideri dell’atleta di Rosanna Conti Cavini, che ha anche dichiarato di pensare a trasferirsi a Grosseto (dove i mezzi logistici e ambientali per prepararsi adeguatamente a questo terribile e affascinante 2008 ci sono tutti) o addirittura ad abbandonare l’attività, ma almeno venire incontro all’atleta, che ricordiamo essere campione continentale, soprattutto per via di una copertura economica che ha alle spalle e che non peserebbe sui contribuenti della sua città.
rosanna-conti-cavini-saluta-il-suo-pubblico.JPG

L’organizzazione di Rosanna Conti Cavini chiede quindi al Sindaco e all’Amministrazione comunale di Ravenna di  avere se non un occhio di riguardo per Servidei, almeno un po’ di attenzione verso gli sforzi che può essere chiamato a fare quest’anno, che deve proiettarlo verso il titolo mondiale. Titolo mondiale che, se si riuscisse a fare a Ravenna, costituirebbe un autentico fiore all’occhiello sportivo da vantare nel mondo. Visto che Ravenna è stata così prodiga di aiuti verso la grande Josefa Idem, ma che prima ancora è stata culla di civiltà giuridica e religiosa, oltre che aver accolto le spoglie mortali del Sommo Poeta nel suo riposo eterno, ci auguriamo che possa aiutare anche un suo figlio che si sta facendo conoscere a forza di pugni dati e presi in faccia.

Ufficio Stampa RCC boxe
conticaviniboxe@libero.itwww.rosannaconticavini.it

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi