Emanuela Pantani, classe ’71, campionessa europea dall’anno scorso, nella sua carriera professionistica è ancora imbattuta dopo otto match, tutti vinti. Atleta tecnica dalla scherma estremamente efficace e spettacolare, il prossimo 19 dicembre nella sua città, Grosseto, salirà sul ring per mettere il suggello perfetto alla carriera di un pugile: il titolo mondiale, nello specifico la cintura dei pesi gallo femminili per la Wba. Per la cronaca, la Pantani potrebbe essere la terza atleta nella storia della boxe femminile a salire sul tetto del mondo, dopo Stefania Bianchini e Simona Galassi, contando che quello di Laura Tavecchio è titolo “ad interim” che deve essere confermato con il match con la campionessa vera e propria.

L’avversaria dell’atleta grossetana sarà l’argentina Bettina Garino, tosta picchiatrice con grande esperienza che più volte ha affrontato match con titoli in palio e i dieci round da due minuti che li compongono. I manager di Emanuela, Umberto e Rosanna Conti Cavini, stanno preparando una serata di grandissimo rilievo per fare da contorno al match iridato (Di Rocco-Smetanca, Paris-Komjathi e la semifinale di Coppa Italia Bucciarelli-Di Palmo nei welter, Di Luisa-Orsos nei supermedi). Nulla è lasciato al caso e la Pantani, per prepararsi adeguatamente al match, ha anche avuto la già campionessa mondiale Stefania Bianchini come sparring partner d’eccezione.
Allora, Emanuela: c’eravamo sentiti che l’avversaria doveva essere una messicana. Poi la Wba ha cambiato e ha trovato Bettina Garino, argentina che sembra tutto meno che l’agnello sacrificale…
Non è molto tecnica, ma è molto aggressiva e pochissimo prevedibile. E’ molto pericolosa, ma dal match che si trova su Youtube in cui la Garino affronta la messicana Nava (titolo mondiale Wbc dei supergallo in palio, ndr) non credo che poi faccia malissimo. E’ una “sbracciona”, come diciamo a Grosseto, che può portare molte insidie. Tecnicamente preferivo incontrare la messicana, ma va bene anche questa. Sono molto preparata e salirò sul ring sicura di vincere.
Umberto Cavini ha personalmente ingaggiato Stefania Bianchini per fare i guanti con te…
Abbiamo guardato insieme la Garino, e lei ha simulato le caratteristiche della mia avversaria. All’inizio non è stato facile, perché mi ero sempre allenata con ragazzi alti, e con la Bianchini, più piccolina, ho dovuto cercare la misura. Poi però abbiamo lavorato benissimo. Abbiamo fatto tre giorni di guanti. Ci siamo ammazzate!
Come è l’umore e come è il clima a Grosseto?
Io mi sento tranquilla perché sto lavorando molto bene. A Grosseto, basta che stia passeggiando, la gente mi ferma e mi chiede come mi sto allenando, quando è il match, quanto costano i biglietti e tutte queste cose. Sono sicura che il palazzetto, il 19 dicembre, sarà pieno!
Che cosa ti aspetta da qui a quella data fatidica?
Ormai il grosso della preparazione è fatto, come tutti i sacrifici per rientrare nel peso: mi manca ancora un pochino, ma non sarà un problema. La prossima settimana farò scarico e tecnica, poi un bel po’ di riposo.
Umberto Cavini specialmente si è molto battuto per darti questa opportunità…
Lo so, e lo ringrazio molto. Adesso sta attraversando un periodo non felicissimo per motivi di salute, ma spero che si rimetta al meglio quanto prima. Spero che la mia vittoria nel titolo mondiale gli dia lo slancio giusto per guarire! Per concludere nella mia carriera da professionista ho scelto i manager giusti, dato che i coniugi Umberto e Rosanna Conti Cavini sono il massimo e li avrei scelti anche se abitavano fuori Grosseto. Un saluto a tutti e in modo particolare agli sportivi maremmani e li aspetto la sera del 19 prossimo.

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini – www.rosannaconticavini.com

Di Alfredo

Un pensiero su “Quattro chiacchiere con Emanuela Pantani”
  1. che dire lei x me è la numero 1! ha tecnica è potenza in ambedue le mani ……..grosseto deve essere fiero di avere una cittadina come lei !forza manuuuuuuuuuu! siamo tutti con te ………

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi