dsc_9367.JPG Castel San Pietro Terme (BO) – 4/8 dicembre 2007
Due campioni del mondo per la prima volta sul ring dei campionati italiani assoluti e l’evento di due fratelli in sfida nella finale. Record che segnano la storia del pugilato italiano e della Pugilistica Tranvieri. Uno strepitoso campionato che ha visto prevalere anche nuove leve. Miglior pugile dilettante del 2007 il neo campione italiano Clemente Russo. E l’Emilia Romagna si è aggiudicata anche il primo posto nella classifica delle regioni…


Un campionato che resterà nella storia. Per l’evento che oramai ha reso famosa la famiglia Picardi, i due fratelli Vincenzo, medaglia di bronzo mondiale, e Giuseppe, alla sua prima apparizione sul ring degli assoluti, in sfida nelle finali, con papà Antonio, ex campione d’Italia professionista dei pesi gallo, all’angolo del secondo figlio come allenatore, e per due ori mondiali per la prima partecipanti all’edizione iridata.

dsc_9073.JPG
L’ACACIS Circolo Dozza Pugilistica Tranvieri di Bologna e l’organizzatore Sergio Rosa non potevano chiedere di più. Anche se non si sono di certo risparmati in questa manifestazione, organizzata in modo impeccabile. Gli spalti affollati ed un parterre di grandi campioni e personaggi del mondo dello sport accorsi, insieme alla stampa, per assistere all’evento che ha decretato i nuovi campioni italiani del 2007 ed i possibili partecipanti al 1° Torneo di Qualificazione Olimpica che si svolgerà a Roseto degli Abruzzi dal 25 febbraio al 3 marzo. dsc_9081.JPGAlla conduzione della serata l’immancabile Vito Vilardo che si è alternato con lo speaker a bordo ring Marco Migliorini. Il gong è scattato alle 16.15, dopo le premiazioni istituzionali di rito, con la categoria dei 48 Kg. che ha visto un brillante Alfonso Pinto del Centro Sportivo Esercito battere per RSCO, differenza punti, alla terza ripresa il sardo Fabrizio Salis ,che comunque ha tentato il tutto per tutto anche se invano contro il neo campione italiano. A premiarlo, questo è il suo ottavo titolo conquistato, è stato il Presidente della FPI Franco Falcinelli ed il Presidente CONI Comitato Provinciale dio Bologna Renato Rizzoli.
dsc_9091.JPG

L’esperienza ha avuto la meglio anche nei 54 Kg. con l’altro rappresentante del Centro Sportivo Esercito Vittorio Jahin Parrinello che si è portato a casa il titolo sempre per RSCOS alla seconda ripresa contro l’emiliano Antonio Pio Nettuno. La targa è stata consegnata all’azzurro dal Sindaco di Castel San Pietro Terme Vincenzo Zacchiroli e dal Consigliere Federale e Direttore di Boxe Ring Gualtiero Becchetti.

dsc_9124.JPGNei 64 Kg. la grande sorpresa delle finali: il tecnico e veloce pugliese Dario Donato Vangeli ha superato Cirillo Carmine delle Fiamme Oro ai punti per 16 a 7. Una vittoria meritata a pieno titolo per il pugile che può considerarsi il migliore dei campionati. A premiarlo il Consigliere Federale Gen. Roberto Bardini ed il Vicepresidente della FPI Alberto Brasca. dsc_9141.JPG
Le Fiamme Oro si sono rifatte nei 69 Kg. con Salvatore Grieco che, seppur a fatica contro un avversario, il laziale Manuel Ernesti, da non sottovalutare, ha vinto ai punti per 24 a 15. La potenza e la determinazione sono state fondamentali per aggiudicarsi la targa di campione italiano consegnata dal Presidente dell’Assessore allo Sport del Comune di Castel San Pietro Terme Sauro Dal Fiume e e dal Consigliere Federale Prof. Massimo Scioti.

dsc_9169.JPGPer nulla scontata la vittoria negli 81 Kg. del lombardo Cristian Marchetti che ha dovuto superare, anche se di poco, il colosso laziale Alessandro Sinacore battendolo per 17 a 16. Fino all’ultimo un match agguerrito in cui è prevalsa la velocità sulla potenza. A premiarlo il Presidente dell’ACACIS Dozza Pugilistica Tranvieri Gianluca Barbieri ed il Componente della Commissione Tecnica  Nazionale nonché Presidente del Comitato Regionale Lombardia della FPI Francesco Scaramuccia.

dsc_9205.JPGE finalmente il match storico nei 51 Kg. tra Vincenzo Picardi delle Fiamme Oro e Giuseppe Picardi della Pugilistica Nino Ferrara: l’umiltà ed il rispetto le due regole fondamentali di questo incontro che ha dimostrato come due parenti possano tranquillamente battersi. All’angolo di Giuseppe gli occhi attenti di papà Antonio, nonché allenatore. La maturità ed esperienza pugilistica di Vincenzo, bronzo mondiale, lo ha visto prevalere e conquistare il titolo italiano con il punteggio di 15 a 1. La targa è stata consegnata al campione dall’Assessore allo Sport della Provincia di Bologna Marco Strada e dal Componente della Commisisione Tecnica Nazionale Vittorio Lai.
dsc_9291.JPG

E’ stata poi la volta del Centro Sportivo Esercito e del suo nuovo campione italiano nei 57 Kg. Alessio Di Savino che ha battuto con grinta e grande rapidità di colpi per 11 a 2 l’emiliano Michael Galli. Il premio gli è stato consegnato dal Presidente del Comitato Regionale dell’Emilia Romagna Pierluigi Poppi e dal Componente della Commissione Tecnica Nazionale Aldo Garofalo.

Nei 60 Kg. l’immancabile tecnica di Domenico Valentino, l’argento mondiale delle Fiamme Oro, non si è fatta attendere e con il punteggio di 26 a 7 l’azzurro ha superato l’abile piemontese Manno Benoit che comunque si è difeso bene. A premiarlo  il Responsabile della Nazionale Italiana Senior Francesco Damiani.
Con il punteggio di 21 a 5 inferto al campano Luca Esposito il romano delle Fiamme Oro Ivano Del Monte nei 75 Kg. ha dimostrato di essere in grande forma. Il titolo italiano, la cui targa gli è stata consegnata dai due ex campioni Maurizio Stecca e Valerio Nati, è solo la prima tappa del viaggio verso Pechino 2008.
Doppio walk over nei 91 Kg, con l’abbandono del pugilese Emanuele Leo che ha consegnato il titolo di nuovo campione all’azzurro Clemente Russo, oro mondiale e in questi campionati premiato come miglior pugile dilettante del 2007, e nei + 91 Kg. con l’assenza del campano Michele Gallo che ha fatto brillare ancora una volta, l’ottava, la targa di campione italiano di Roberto Cammarelle. I due atleti delle Fiamme Oro hanno ricevuto il premio dal tecnico della Pugilistica Tranvieri Sergio Rosa e dal Presidente del Circolo Dozza ATC Luigi Martino Torri.
Prima classificata tra le Regioni l’Emilia Romagna; al secondo posto la Puglia ed al terzo la Campania.

dsc_9371.JPG
Nel ricco parterre anche personaggi del calibro di Nino Benvenuti impegnato con il giornalista Mario Mattioli nella telecronaca di Rai Sport Sat, la campionessa Simona Galassi, il campione Tobia Loriga, il Segretario Generale della FPI Riccardo De Girolami e tanti altri esponenti del mondo dello sport.
Il cammino olimpico, dopo questa impeccabile tappa degli assoluti, continua verso Roseto degli Abruzzi…

RISULTATI
Minimosca: Alfonso Pinto (CSE) b. Fabrizio Salis (Sardegna) rsco 3.
Mosca: Vincenzo Picardi (FFOO) b. Giuseppe Picardi (Campania) 15-1.
Gallo:  Jahyn Parrinello (CSE) b. Pio Antonio Nettuno (Emilia) rsco 2.
Piuma: Alessio Di Savino (CSE) b. Michael Galli (Emilia) 11-2.
Leggeri: Domenico Valentino (FFOO) b. Benoit Manno (Piemonte) 26-7.
Welter: Dario Donato Vangeli (Puglia) b. Carmine Cirillo (FFOO) 16-7.
Superwelter: Salvatore Grieco (FFOO) b. Manuel Ernesti (Lazio) 24-15.
Medi: Ivano Del Monte (FFOO) b. Luca Esposito (Campania) 21-5.
Mediomassimi: Cristian Marchetti (Lombardia) b. Alessandro Sinacore (Lazio) 17-16.
Massimi leggeri: Clemente Russo (FFOO) b. Emanuele Leo (Puglia) wo.
Supermassimi: Roberto Cammarelle (FFOO) b. Francesco Rossano (Campania) wo.

 

Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi