Venerdì 19 dicembre, Milano tornerà ad essere la capitale italiana della boxe. Grazie alla OPI 2000 di Salvatore Cherchi, il Palalido ospiterà ben tre incontri valevoli per il titolo europeo: 

– Paolo Vidoz e Matt Skelton si contenderanno il vacante titolo dei pesi massimi.   
– Il campione dei pesi superleggeri Gianluca Branco difenderà la cintura contro Juho Tolppola.
– Il campione dell’Unione Europea dei superleggeri Giuseppe Lauri affronterà l’imbattuto finlandese Ville Piispanen. 

Nato a Gorizia, il 21 agosto 1970, Paolo Vidoz è uno dei migliori pesi massimi degli ultimi 10 anni. La sua arma migliore è il jab, possiede un’ottima tecnica ed è molto veloce. E’ soprannominato “Titanium Jaw” perchè ha una lastra di titanio nella mascella. Il goriziano non ha mai avuto paura di sfidare gli avversari a casa loro. Infatti, ha combattuto 9 volte negli Stati Uniti, 6 in Germania e 1 in Turchia. Il suo record è composto da 25 vittorie (14 per ko) e 5 sconfitte.
Matt Skelton è uno degli avversari più duri che potessero capitare a Paolo Vidoz. Nato a Bedford (Inghilterra), il 23 gennaio 1967, Skelton ha sostenuto 23 incontri professionistici: 21 vinti (18 prima del limite) e 2 persi. Come dimostra il suo record, l’inglese ha la potenza per mettere ko chiunque con un pugno solo. Inoltre, ha impegnato per 12 riprese il campione mondiale WBA Ruslan Chagaev (che ha vinto il titolo ridicolizzando il mastodontico Nicolay Valuev). Contro un pugile come Matt Skelton, il nostro Paolo non può permettersi nemmeno un attimo di disattenzione.
E’ dal 17 dicembre 1988, quando Francesco Damiani fece fuori in 3 round Manfred Jassmann, a Sassari, che non si disputa un match valevole per il titolo europeo dei pesi massimi in Italia.
Paolo Vidoz ha dichiarato: “So che questa è la mia ultima grande occasione. Se batto Matt Skelton e divento campione d’Europa dei pesi massimi, posso puntare al mondiale.  Ho visto le cassette di Skelton, so come combatte ed ho studiato la strategia per superarlo agevolmente ai punti. Dopo aver conquistato la cintura europea, vorrei la rivincita con il campione mondiale Wba Nicolay Valuev. Il 9 ottobre 2004, in Germania, ho combattuto alla pari con lui per 8 riprese. Nel corso della nona, mi ha rotto la mascella ed il match è stato fermato. Comunque, l’ho affrontato con venti giorni di preavviso e sono stato capace di metterlo in difficoltà. Con una preparazione adeguata, sono sicuro di batterlo. Ovviamente, se mi offrissero la possibilità di sfidare il campione di un’altra sigla, accetterei subito. Il mondiale è il mondiale, la sigla non conta.”
E riguardo alla manifestazione del 19 dicembre, Vidoz ha commentato: “Sono sicuro che il pubblico milanese riempirà il Palalido, anche se Milano non è la mia città. Il mondiale di Giacobbe Fragomeni – 3.500 spettatori non si vedevano dal marzo 1996 – ha dimostrato che i milanesi amano la grande boxe.”

I combattimenti di Paolo Vidoz e Gianluca Branco verranno trasmessi in diretta esclusiva su Sky Sport  2,  ed anche in Alta Definizione su Sky Sport HD 1 (canale 207), a partire dalle ore 22.15.

La manifestazione inizierà alle ore 20.00. Questi i prezzi dei biglietti: 40 euro (parterre), 25 euro (tribuna centrale), 20 euro (curva). E’ possibile acquistarli in prevendita tramite il  sito www.ticketone.it

Comunicato OPI 2000 

Di Alfredo

Un pensiero su “Riunione del 19 a Milano: parla Paolo Vidoz”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi