furie1Nella prima giornata dell’International Women Boxing League, torneo femminile a squadre a carattere nazionale, partono subito bene le Furie non deludendo le aspettative degli addetti ai lavori e dei sostenitori, conquistando i primi preziosi 3 punti. Nella bellissima palestra della Sporting Center di Pontecagnano in provincia di Salerno, il sodalizio campano guidato dall’abilissimo Team Manager Rosario Africano e dai Trainers Gerardo Esposito e Carmela Chiacchio vincono con uno schiacciante 5-1, complice anche il forfait di alcune atlete della compagine Siculo-Calabro-Pugliese. Le Driadi guidate dal Team Manager Emanuele Schininà e dai tecnici Portoghese e Tume, hanno dovuto far a meno di 2 pedine partendo così con un punteggio a sfavore di 2-0 e favorendo il Team Campano. Non vengono minimamente messe in discussione le motivazioni che hanno portato le due atlete a rinunciare di combattere, ma credo che in un torneo nato con lo scopo di sostenere e incentivare l’attività del pugilato femminile queste cose dovrebbero avvenire il meno possibile.

 Categoria 51 Kg: Stellato Mariarosaria (Furie) vs Calabrese Valeria (Driadi)

Il primo match della serata è stato a senso unico con la Calabrese che ha dominato dal primo all’ultimo round. La Stellato con generosità ha cercato di portare dalla sua parte la preferenza dei giudici ma l’esperienza e l’indiscussa bravura della Calabrese, Campionessa Italiana in carica nella categoria 48 Kg, hanno prevalso.

V.P. Calabrese (Driadi)

 Categoria 54 Kg: Nappo Loredana (Furie) vs Sciacca Zaira (Driadi)

Nel secondo match le atlete hanno dato vita ad una vera e propria battaglia. Nel corso dei 4 round la Sciacca è andata costantemente all’attacco e la Nappo in più occasioni è riuscita ad evitare gli attacchi avversari e a rispondere ai suoi colpi risultando più “incisiva” e spezzando così l’equilibrio del match.

V.P. Nappo (Furie)

 Categoria 57 Kg: Marzia Davide (Furie) V.W.O.

La campionessa Italiana in carica e padrona di casa Marzia Davide vince l’incontro per l’assenza dell’avversaria.

 Categoria 60 Kg: Improta Vincenza (Furie) vs Cottone Rosanna Michela (Driadi)

Una piacevole sorpresa la prestazione di Improta che riesce a prevalere contro la più esperta Cottone (più di 30 match all’attivo) che con un ritmo blando non è riuscita ad impensierire la campana.

V.P. Improta (Furie)

 Categoria 64 Kg: Patti Annunziata (Furie) vs Currò Caterina (Driadi)

Le due atlete hanno dato vita ad un bellissimo match con la Currò che con grinta e aggressività agonistica attacca costantemente l’avversaria e non sembra essere per niente intimorita dalla più esperta e titolata sfidante campana. Dal canto suo la Patti “sfoggia” il suo vasto repertorio riuscendo molto spesso a vanificare gli attacchi della brava avversaria con concreti contrattacchi ed utilizzando una grande varietà di colpi.

 Categoria 69 Kg: Amato Francesca (Furie) V.W.O.

Anche la vice-campionessa Italiana Francesca Amato della Fulgor Boxe Napoli vince l’incontro per l’assenza dell’avversaria.

 

 Valerio Esposito

Di Alfredo