Milano, 2 Marzo 2011 – Il Dolce & Gabbana Milano Thunder team annuncia di aver ufficialmente presentato ricorso in riferimento al match disputato a Mosca il 26 febbraio 2011, tra Kremlin Bears e Dolce & Gabbana Milano Thunder, a causa di gravi irregolarità nella documentazione medica di quattro dei cinque pugili della squadra russa.

Il rispetto delle regole relative alla certificazione medica degli atleti è una condizione irrinunciabile per la partecipazione degli stessi alle World Series of Boxing ed i documenti esibiti dal team russo, in occasione della cerimonia del peso del 25 febbraio, erano tali da non poter considerare idonei 4 pugili.

Di fronte alla decisione del supervisore designato dalla WSB per l’incontro, il Dr Bessalem, di disputare comunque il match, per evitare di deludere le attese del pubblico e dei tifosi delle due squadre, i dirigenti del Dolce & Gabbana Milano Thunder, avevano già preannunciato la comune volontà di presentare un ricorso formale, qualunque fosse stato il risultato dell’incontro.

A seguito del match, il Dolce & Gabbana Milano Thunder, non solo ha subito una sconfitta che potrebbe risultare decisiva per l’accesso ai play off, ma dovrà rinunciare per i prossimi incontri a due pugili, Luca Podda e a Bosko Draskovic, che hanno riportato ferite sul ring.

  “Per il nostro team il rispetto delle regole è sempre stato una priorità – dichiara Paolo Taveggia,  Direttore Generale ed Amministratore Delegato della società – ed abbiamo dimostrato un’assoluta attenzione verso il regolamento di una manifestazione alla quale partecipiamo e crediamo fortemente. Non possiamo accettare che altre compagini possano minarne la credibilità non avendo lo stesso comportamento. Abbiamo deciso di salire sul ring a Mosca, nonostante tutto, per non andare contro la decisione del WSB supervisor, che ha voluto che il match avesse luogo, ma da subito abbiamo manifestato la nostra ferma intenzione di denunciare una chiara violazione del regolamento. Sono certo che la serietà dei dirigenti e della commissione della WSB e dell’AIBA, sarà confermata dall’accoglimento del nostro ricorso, perché questo significherà affermare l’assoluta necessità del rispetto delle regole da parte di tutti i partecipanti”

La società ha quindi richiesto la revisione del risultato del match del 26 febbraio, con assegnazione della vittoria al Dolce & Gabbana Milano Thunder dei quattro incontri irregolari ed eventuali sanzioni per i Kremlin Bears.

 

Sabrina Ippoliti
Dolce & Gabbana Milano Thunder
Communication & Press Office                                                                                                                                                    

Di Alfredo

Un pensiero su “PRESENTATO IL RICORSO CONTRO I KREMLIN BEARS”
  1. mi fate ridere solo a vedere queste dichiarazioni perche’ volete vincere in questo modo? perche’ prima non ci avete pensato di ritirare la squadra?e non mi dite che incorrevate in squalifiche perche’ non vi credo adesso se squalificassero i Russi con che spirito passerete il turno?”DA SCONFITTI” E NON DA VINCITORI.almeno quando un pugile non risulta idoneo al combattimento questi non si fa ed assolutamente il commissario di riunione da il permesso e non mi fate credere che il commissario di quella sera dava il permesso senza che si era in regola

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi