Palazzetto dello Sport  di Taviano “William Ingrosso” – Gallipoli (LE)

Le giovani promesse del pugilato italiano oggi hanno dato spettacolo nella città dei fiori in occasione del rinomato torneo nazionale, dedicando la maglia della vittoria al Presidente Onorario della FPI Ermanno Marchiaro ed al compagno di ring Alessio Conte. Un altro importante successo a firma dell’ASD Beboxe di Copertino.   

La tre giorni di grande boxe dedicata ai giovani talenti italiani si è conclusa oggi pomeriggio a Taviano, che si è adoperata al massimo per accogliere la quarta edizione del Torneo Quadrangolare “Trofeo Club degli Azzurrini”. Indetta dalla Federazione Pugilistica Italiana, la manifestazione anche quest’anno ha potuto contare sull’ottima organizzazione dell’ASD Beboxe di Copertino (Le), diretta dal tecnico Francesco Stifani e sulla collaborazione del CONI Provinciale di Lecce.
In ricordo del Presidente Onorario della FPI Ermanno Marchiaro, che ha governato la Federazione dal 1981 al 1997, il torneo ha preso il via venerdì scorso con la partecipazione di ottanta atleti appartenenti alle qualifiche Youth e Junior e provenienti da tutte le regioni d’Italia.
Un’ottima occasione per mettersi in bella mostra. La competizione, infatti, rappresenta un punto di partenza fondamentale per il cammino della carriera dilettantistica con la speranza di indossare, nei prossimi mesi, l’ambita maglia tricolore. Nel frattempo gli Youth e gli Juniores che oggi hanno alzato il braccio della vittoria hanno conquistato la maglia del trofeo realizzata da Boxeur des Rues.

I primi a contendersi il premio sul quadrato del Palazzetto dello Sport di Taviano “William Ingrosso” sono stati trentadue Junior, ex Cadetti, classe ’94 e ’95, appartenenti alle categoria di peso dei Kg. 50, 52, 54, 57, 60, 63 e 66. Sulla distanza delle tre riprese da due minuti ciascuna hanno dato prova di grande abilità gli atleti campani facendo guadagnare alla regione ben sette vittorie. A distinguersi con tre vittorie è stata la Sicilia, seguita dalla Puglia con due.
Gli Youth, ex Junior, in gara in questa combattuta finale sono stati invece trentaquattro appartenenti alla categorie di peso dei Kg. 54, 57, 60, 64, 69, 75 e 91. Classe ’92 e ’93, i pugili che hanno riportato a casa più vittorie, gareggiando sulla distanza delle quattro riprese da due minuti ciascuna, sono stati quelli laziali. Alle cinque vittorie del Lazio, sono seguite le tre della Puglia e, a pari merito, le due della Lombardia, della Campania e della Toscana.

Una finale di alto livello tecnico e di sana competizione, con dedica speciale da parte di tutti i vincitori e di tutti i presenti al giovanissimo Alessio Conte, pugile della Società Pugilistica Beboxe di Copertino, che è venuto a mancare nel 2008, vittima di un grave incidente stradale.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi