La squadra dei LUPI BRIGANTI schierata a NapoliCOMUNICATO STAMPA N°18/2014

     Bari, 10 aprile 2014

 Oramai è conto alla rovescia per la nuova entusiasmante giornata della regular season. C’è peraltro voglia di riscatto in casa dei Lupi-Briganti, dopo la sconfitta subita (11-5) domenica 30 marzo a Napoli, contro gli Squali-Borboni (Campania e Calabria), durante la prima giornata d’andata del calendario in programma al Talent League of boxing (torneo di pugilato ideato dal campione olimpionico Roberto Cammarelle – sotto l’egida della Federazione Pugilistica Italiana). Nel Girone C i Lupi-Briganti (team che raggruppa i Comitati Regionali Puglia-Basilicata e Abruzzo-Molise), ospiteranno – sabato 12 aprile a Rionero in Vulture (Pz) la formazione delle Pantere-Aragonesi (Sicilia-Sardegna), quest’ultime all’esordio stagionale. Sabato prossimo quindi, a partire dalle 19,30 all’interno del Palazzetto dello Sport in Contrada Gaudo (ingresso gratuito), si svolgerà l’atteso evento organizzato dalla Boxe Potenza. Nelle prossime ore il team leader dei Lupi Briganti, Fabrizio Baldantoni ha comunicato i nomi dei pugili selezionati dai coach Francesco Stifani e Simone Di Marco. 

          «Stiamo lavorando alacremente fino all’ultima ora disponibile per assicurare un’organizzazione degna di questa kermesse – spiega il tecnico della Boxe Potenza, Giuseppe Gruosso – Purtroppo questa festa sportiva, è stata un po’ intristita dall’improvvisa scomparsa del nonno del presidente Baldantoni (nel pomeriggio di giovedì 10 aprile, colpito da un infarto, è scomparso all’età di 83 anni, Anselmo Barbaro, ndr) e i funerali si celebreranno proprio sabato mattina. di certo avremo un motivo in più per conseguire la vittoria e dedicarla a Baldantoni e alla sua famiglia. Tornando invece all’organizzazione, colgo l’occasione per ringraziare tutti gli sponsor che hanno voluto aderire a questo progetto e, in particolar modo ringrazio il sindaco di Rionero in Vulture Antonio Placido per la disponibilità ricevuta al  momento della proposta di ospitare l’evento nel Palazzetto di Contrada Gaudo: è bastato semplicemente un incontro casuale in un bar, davanti ad una tazza di caffè; successivamente ho potuto apprezzare anche la professionalità dell’amministrazione comunale, per ultimare i dettagli organizzativi. Il nostro intento, è quello di coniugare lo sport alla promozione del territorio: a Rionero in Vulture infatti, giungeranno atleti provenienti dal centro-sud d’Italia, quindi è davvero un’occasione ghiotta per far conoscere uno dei luoghi più suggestivi della Basilicata. Per quanto concerne al confronto tra le due compagini, ovviamente mi auguro che Rionero in Vulture e l’organizzazione dello staff della Boxe Potenza, possa portare fortuna ai Lupi Briganti, in cerca della prima vittoria nel torneo. Peraltro, questa tappa ha davvero un sapore speciale, perché l’ideatore del Talent League of boxing, Roberto Cammarelle, è cittadino onorario di Rionero in Vulture (Cammarelle, è figlio del rionerese Angelo, ndr); Cammarelle, causa impegni concomitanti, non potrà essere presente di persona ma ha voluto fortemente consegnarci un video messaggio che sarà proiettato nel palazzetto e dedicato al pubblico presente».

          Le Pantere Aragonesi, saranno accompagnate dal team leader Giancarlo Ranno e dai tecnici, Salvatore Olivieri e Giovanni Cavallaro.

          Rionero in Vulture è una ridente cittadina posta ai piedi del Vulture, antico vulcano spento. Situata su due collinette a sud-est del Vulture, che fa da sfondo al suo panorama, Rionero è un comodo accesso al monte e base di escursioni nella zona.  Ha un territorio interamente montuoso e collinare trovandosi sulle falde orientali del monte a 645 metri sul livello del mare. Il suo territorio si estende per 53,1 kmq ed i suoi abitanti, divisi tra il centro abito e le frazioni di Monticchio Bagni e Monticchio Sgarroni, sono circa 14000. L’abitato originario si sviluppa su due collinette a 656 slm, con i rioni Costa e Piano delle Cantine o Calvario, insieme al primo nucleo abitato del rione dei Morti. Il suo paesaggio è vario e accogliente con una ricca vegetazione di vigneti oliveti e folti boschi. La fertilità dei terreni e la loro favorevole esposizione, hanno consentito lo sviluppo della viticoltura e dei castagneti da frutto. La quasi totalità del vino rosso prodotto in Basilicata è ottenuta con uve del vitigno Aglianico dal quale si ricava il rinomato Aglianico del Vulture vino riconosciuto d.o.c. Rilevante anche la presenza degli oliveti che forniscono un prodotto di ottima qualità dovuta alla natura vulcanica del terreno, e alla circolazione d’acque sotterranee che sgorgano in sorgenti di acque minerali che alimentano stabilimenti d’imbottigliamento, nella zona. 

          Adesso, il programma della seconda giornata, prevede quindi il confronto tra i Lupi Briganti e le Pantere Aragonesi (riposano gli Squali Borboni); il girone d’andata della regular season si concluderà il prossimo 26 aprile ad Enna (Pantere Aragonesi vs Squali Borbonici; riposano i Lupi Briganti; il Girone di ritorno, inizierà il 10 maggio a Pescara con la sfida Lupi Briganti vs Squali Aragonesi; successivamente i restanti due confronti: il 24 maggio a Catania (Squali Aragonesi vs Lupi Briganti) e il 7 giugno a Caserta (Squali Aragonesi vs Pantere Aragonesi).

          A seguire le probabili formazioni che saliranno sul ring di Rionero in Vulture sabato 12 aprile: i nominativi a partire da sinistra (angolo rosso), rappresentano i Lupi Briganti:

     (Kg 56) Francesco Splendori (Gruppo Sportivo Fiamme Oro, Roma) vs Antonio Raimondo Poddighe (Acc. Boxe Torres);

     (Kg 60) Michele De Filippo (Acc. Pug. “E. Iovannelli”, San Paolo di Civitate) vs Antony Trentacosti (Pol. Little Club);

     (Kg 64) Alessandro D’Amore (Pugilistica Diodato Chieti) vs Luca Melis (Acc. Boxe “Città di Guspini”);

     (Kg 69) Benito Ruggiero (Acc. Pug. Andriese, Andria) vs Ignazio Crivello (Pol. Little Club)

     (Kg 75) Saverio Gena (Acc. Pug. Portoghese, Bari) vs Ngouda Diop (Athleta Boxe);

     (Kg 81) Antonio Di Vito (Medaglia d’Oro, Marcianise) vs Sergio Mezzatesta (Cuba Boxing);

     (Kg 91) Luca Spadaccini (Pugilistica Diodato Chieti) vs Emanuele D’Ippolito (Asd Eagle);

     (Kg +91) Giuseppe Mancuso (Bruzia Boxe, Rende) vs Antonino La Mattina (Pol. Nino Castellini).

 

UFFICIO STAMPA

Sandro Turco

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: