Sabato 23 maggio Ferrara ospiterà una riunione professionistica incentrata sulla presenza di due pugili locali impegnati in altrettanti confronti titolati. Al limite dei pesi massimi-leggeri Leonardo Damian Bruzzese,  32 anni in giugno, tenterà di riconquistare la cintura nazionale della sua categoria, tra i superwelter Marcello Matano, 29 anni in giugno, difenderà il titolo IBF Inter-Continental.

Il titolo italiano dei pesi cruiser è vacante per l’abbandono da parte del piemontese Maurizio Lovaglio, costretto a lasciare la cintura per un infortunio sofferto in allenamento. Il torinese è stato prontamente rimpiazzato da Nicola Ciriani, già sfidante tricolore tra i mediomassimi. Nel fine settimana l’udinese ha dovuto dare forfait per un impedimento di lavoro. Una nuova sostituzione ha trovato l’assenso del 38enne fiorentino David Rettori, 7-3-1 (3).

Bruzzese, 13-1-0 (4), è stato campione italiano nel 2013 e conta di non fallire la prova di appello ancora una volta offerta sul ring di casa.

Invariato il confronto tra Matano, 14-1-0 (4), ed il 30enne tedesco Mathias Zemski, 15-2-0 (3), previsto sulla distanza delle 12 riprese.

I due combattimenti che formano il clou della serata saranno preceduti da tre confronti tra pugili italiani neopro, fissati sulle 4 riprese.

Al limite dei mediomassimi ci sarà il debutto del ferrarese Domenico Bentivogli contro il parmense Stefano Failla, 1-0-1. Bentivogli lascia la maglietta dopo 21 combattimenti amatoriali (12-6-3). Il suo avversario Failla ha fatto il salto dopo 107 confronti (59-35-13).

Tra i pesi superleggeri il ferrarese Marco Iuculano, 2-0-0 (1), si misurerà con il debuttante piemontese Francesco Grandelli, 50 confronti in canottiera alle spalle (30-13-7). Il pugile locale aveva disputato 36 combattimenti tra i dilettanti (14-19-3) prima di gettare la maglietta alle ortiche.

Per il terzo confronto neopro si affronteranno Mattia Musacchi e Dionisie Tiganas, due pesi piuma ferraresi. Musacchi, 0-1-1, è alla ricerca della prima vittoria a torno nudo. Il suo debutto è avvenuto dopo l’esperienza amatoriale maturata con 52 combattimenti (25-22-5). Il suo avversario Tiganas si presenterà come debuttante dopo 23 confronti con la canottiera (11-10-2).

Fonte www.sportenote.com

Di Alfredo