Una serata memorabile, per il pugilato italiano: nella Tivoli Boxing Night, organizzata da Opi Since 82 e trasmessa in diretta italiana su DAZN e negli USA su ESPN+, il pugile romano Mauro Forte diventa il nuovo campione europeo della categoria pesi piuma nel rematch contro Francesco Grandelli.

Un incontro tanto atteso dal pubblico, che si è concluso rapidamente: Mauro Forte atterra Francesco Grandelli con un gancio sinistro sul mento che incendia il Palasport di Tivoli e costringe l’arbitro, dopo il conteggio, a fermare il match. Pubblico in visibilio e tanta commozione per entrambi i fighter, che si sono messi in gioco accettando una sfida così decisiva per le rispettive carriere.

Nella main card, i due titoli europei femminili sono stati combattivi e intensi. Stephanie Silva ha battuto la solida francese Mailys Gangloff per decisione unanime (96-94, 96-94 e 97-93 i cartellini dei giudici) con una prestazione illuminante, mantenendo la cintura di campionessa europea dei pesi supermosca. Solidità fisica, resistenza mentale e tanta tecnica hanno permesso alla pugile romana di superare la quotata rivale, adottando una strategia vincente fatta di colpi sostanziosi e grande mobilità sia offensiva che difensiva.

Simona Salvatori esce sconfitta dal match contro la forte francese Johanna Wonyou, che diventa la nuova campionessa europea dei pesi gallo vincendo per decisione unanime (98-92, 99-91 e 100-90 il verdetto dei giudici). Dieci riprese di cuore e coraggio per Simona Salvatori, che purtroppo non bastano per superare la Wonyou, più precisa e continua nelle azioni.

Armando Casamonica contro Francesco Acatullo, il primo incontro della main card, si risolve alla seconda ripresa per KOT in favore della “Furia del Quadraro”, che sale sul ring con un’attitudine aggressiva e dominante, imponendo il suo ritmo su Acatullo e costringendo l’arbitro ad interrompere il match dopo un primo atterramento. Per Casamonica, adesso, si prospetta un futuro come sfidante al Titolo Italiano dei pesi superleggeri.

Nell’undercard i prospect romani mostrano le qualità che li hanno portati in un sottoclou così prestigioso. Il peso medio Francesco Faraoni batte Omar Abbouzi per TKO alla quarta ripresa con una prestazione chirurgica, pulita ed elegante. Mario Manfredi, peso medio, dimostra una mentalità resiliente: dopo aver subito un atterramento da parte dell’avversario, riesce a mettere a sua volta KO il pugile franco-tunisino Hatem Chebil nella seconda ripresa. Controverso il risultato delle sei riprese nei pesi gallo, il derby siciliano tra Gloria Peritore e Giacoma Cordio: dopo sei riprese dove “The Shadow” Peritore ha mostrato un’ottima impostazione pugilistica e un grande spessore tecnico-atletico, i giudici assegnano un verdetto di parità.

“Una serata di pugilato fantastica. La Tivoli Boxing Night è stata una grande vetrina per la boxe italiana: giovani talenti che crescono, cinture prestigiose difese con orgoglio, pugili italiani che si sfidano tra loro consapevoli che è un rischio ma anche un passaggio fondamentale per avere una carriera migliore e più internazionale. Sono questi gli eventi che dobbiamo portare avanti, in sinergia con le istituzioni e con tutti gli stakeholder del pugilato, perché anche chi non è un profondo conoscitore di questo sport non può non restare incantato davanti a questi incontri, così avvincenti e drammatici” il commento di Alessandro Cherchi di Opi Since 82.

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: