di Luigi Capogna

Ritorno alla grande del pugilato a Cassino per domenica prossima 13 giugno presso i locali coperti dell’ Hawai Park in via Sferracavalli 105 grazie all’unione sinergica delle palestre “Gs Training Cassino” del maestro Giuseppe Tucciarone, la “Luigi Quadrini” di Castelliri del trainer Raimondo Scala, la ” ASD Boxe Sora” del maestro Stefano Soccodato, il sostegno del Promoter William Tanzi e con l’importante supporto di Clara Rocca, Maurizio Palombo e del loro figlio Cristian titolari delle accoglienti strutture sportive e ricreative dell’Hawai Park che per l’occasione hanno messo a disposizione degli organizzatori dimostrando ancora una volta una grande sensibilità a rinsaldare il loro legame con il territorio dove operano da diverse generazioni con dedizione e professionalità imponendosi come una vera eccellenza e risorsa di tutto il cassinate. Il cartellone presenta una suggestiva vetrina per giovanissimi dilettanti delle diverse categorie e per due incontri professionistici con i rientranti Cristiano Campoli e Gianmarco Cardillo rimasti inattivi per un lungo periodo al pari di tanti altri pugili per le note misure restrittive anti Covid che hanno quasi paralizzato tutta l’attività agonistica. Ma Cassino come tutto il mondo ha fame di sport, di quello vero, del coraggio, della fierezza, dell’onestà, della moralità, della lealtà tutte peculiarità della gente del luogo che sin dalle origini della loro storia ha sempre reagito ad ogni tipo di avversità  riuscendo sistematicamente a ricostruire le cose andate distrutte e soprattutto a credere nelle proprie risorse e capacità.

Il cassinate, una terra ricca di tradizioni e di moralità, che con il duro lavoro si è  sempre risollevata dalle avversità nei peggiori momenti della sua antica storia. Durante la 2^ guerra mondiale fu bombardata e rasa al suolo, ma la determinazione e la caparbietà degli abitanti l’hanno resa  da sempre l’emblema della lotta in difesa dei propri diritti e nel rispetto dei propri doveri.

La manifestazione inizierà  alle ore 17,00  con  ben dieci incontri tra dilettanti tra cui Andrea Miele, Francesco Di Salvo e Teresa Capecce  della “GS Training Cassino”, Carlo Gentile, Davide Iafrate e Matteo De Santis della “Boxe Sora”, Alessio GabrieleAlessio Sili della “Luigi Quadrini Castelliri”, Cristian Bianchi della “Boxe Colleferro” e  Valentino Di Silvio dell’“Accademia Pugilistica Ciociara” che  saranno opposti a validi ed  emergenti  pari peso delle rappresentative abruzzese e molisane per un palpitante  spettacolo sportivo di cui solo i fortunati presenti potranno  godere e contestualmente ammirare la costante e graduale crescita  di tutto il movimento pugilistico ciociaro. Una crescita sicuramente dovuta alla consapevolezza che il pugilato svolge una funzione sociale specialmente negli ambienti più difficili, i più vulnerabili, dove a un giovane è più facile, soprattutto se forte e robusto, prendere una strada sbagliata; infatti la boxe ha salvato spesso molti ragazzi dalla delinquenza, dalla droga, dalla morte violenta e svolge un’azione di prevenzione e di recupero importantissima limitando i danni che la società  provoca ed ognuno che entra in palestra resta subito affascinato dal pugilato perche lo porta a scoprire il senso del sacrificio, il rispetto delle regole e la capacità di migliorarsi perseguendo un obiettivo.

Il match clou è rappresentato dall’atteso rientro tra le sedici corde del rinvigorito Gianmarco Cardillo  imbattuto ex campione italiano dei pesi massimi che incrocerà il coriaceo Abderrazek Kobba, guastallese del team Cavallari Artoni Trasporti, allenato dal maestro Motta e cresciuto in una famiglia di pugili. Il padre rappresentò il Marocco nei pesi leggeri alle Olimpiadi di Roma 1960 ed il fratello Eddine Kobba fu negli anni 90 un valente professionista. Sarà per il cassinate ed il suo maestro Giuseppe Tucciarone, un valido banco di prova per saggiare forma e determinazione molto importanti per affrontare gli imminenti impegni negli Stati Uniti dove ha sottoscritto un allentante contratto con la Star Boxing a cui collabora il suo manager Armando De Clemente e l’agente Armando Bellotti. Ovviamente questo incontro, dopo il lungo periodo di inattività,  sarà il preambolo dell’avventura americana ed è importante farsi trovare pronto per i nuovi ed allentanti orizzonti oltre oceanici.

Per l’altro incontro professionistico il vulcanico e intraprendente superleggero Cristiano Campoli affronterà l’ostico Fabrizio Ferreri per riprendere familiarità con il quadrato anche se non ha mai smesso di calcarlo nelle varie sedute di allenamento  insieme ai tanti ragazzi che frequentano la sua palestra a Colleferro dove con impegno continua l’ambizioso avvicinamento verso la designazione ufficiale per la disputa del titolo nazionale della categoria che dimostra sempre più di meritare.

Insomma un’interessante riunione frutto della caparbietà dei maestri Tucciarone, Scala e Soccodato che si ritrovano sempre più uniti con nuovi ed ambiziosi progetti per un prossimo futuro sicuramente entusiasmante e che per l’occasione non hanno dimenticato di rivolgere un doveroso ringraziamento anche all’imprenditore Gianpaolo Di Vetta titolare della Ring Service per l’alta professionalità e la totale disponibilità.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi