Roma, 8 settembre 2015 – L’italo-senegalese Mouhamed Ali Ndiaye avrà la terza chance per il titolo EBU dei pesi supermedi quando sfiderà il campione in carica Hadillah Mohummadi: la difesa volontaria da parte del campione francese è stata programmata per il 6 novembre prossimo, in una località non ancora nota. Il match viene organizzato dalla società promotrice italiana OPI 2000.

Lo sfidante ufficiale del campione è stato, fino alla metà del mese passato, l’italiano Andrea Di Luisa, rimosso dalla qualifica dopo la sconfitta prima del limite sofferta in Canada contro Lucian Bute.

Mohummadi, 35 anni compiuti, è titolare continentale dal maggio di quest’anno, quando ha conquistato la vacante cintura con una impressionante vittoria prima del limite contro lo spagnolo Mariano Hilario, vincitore dell’italiano Roberto Cocco per la difesa della cintura dell’Unione europea. Il francese, ex campione nazionale della categoria, è professionista dal dicembre 2008 ed ha sommato 23 combattimenti: 19 successi (14 prima del limite), 3 sconfitte ed 1 risultato di parità.

Ali Ndiaye, 36 anni da celebrare il prossimo ottobre, combatte a torso nudo dal mese di ottobre 2005 ed ha calcato il quadrato 28 volte: 24 trionfi (13 anzitempo), 3 rovesci ed 1 verdetto di parità. Ha combattuto l’ultima volta lo scorso maggio perdendo ai punti in 12 riprese contro l’italiano Giovanni De Carolis.

 

In questa data la segreteria dell’EBU formalizzato altre due decisioni: il campionato EBU dei pesi piuma tra Sofiane Takoucht e Rudy Encarnacion si combatterà in Belgio, in luogo della Spagna come annunciato in precedenza, in una data e località da definire; il campionato dell’Unione europea dei pesi superpiuma vedrà impegnati John Simpson e Samir Kasmi, le cui parti potranno negoziare un accordo entro il 30 settembre prossimo, prima di definire i termini dell’asta.

Fonte www.sportenote.com

Foto di Renata Romagnoli

 

Di Alfredo