Si è spento oggi, 3 ottobre 2013, all’età di 89 anni il dott. Massimo Moscetti, colonna portante della Federazione Pugilistica Italiana che ha prestato servizio presso il Settore Sanitario della FPI fino a luglio scorso, prima come Responsabile e poi come componente della Commissione Medica Federale, nonché referente antidoping federale.

Nato a Roma il 2 marzo del 1924, il dott. Massimo Moscetti ha iniziato la sua carriera di medico nel ’52 ed è diventato socio effettivo della FMSI nel ’53 in qualità di componente della Commissione Medica per l’idoneità allo sport agonistico. Dal 1954 al1978 hasvolto il ruolo di Medico Sociale per il Centro Tecnico Federale di Coverciano della FIGC, nello specifico per Federconsorzi Calcio, Fedit, Tevere e Tevere Roma. Nel 1960 è stato componente dello Staff Medico della XVII Olimpiade di Roma per poi operare fino al ’70 presso i Centri di Addestramento CONI. Nel 1961 è entrato a far parte della Commissione Medica Nazionale della FPI, incarico che ha ricoperto fino ad oggi. Dal 1970 al 1989 è stato anche medico funzionario della Cassa Mutua Coltivatori Diretti di Roma e Comando pressola Regione Lazio, diventando successivamente il referente per l’Ufficio Ricoveri all’Estero e Medicina dello Sport e presiedendo i Collegi Medici della Regione Lazio. Dal 1984 al 1998 è stato componente dello staff del Centro Medico Federale FPI presso lo Stadio Flaminio di Roma, partecipando in qualità di docente a numerosi corsi per tecnici, arbitri-giudici e medici federali. Dal 1998 ad oggi è stato referente della FPI presso il Centro Medico Sportivo della FMSI di Roma e dal2000 haricoperto il ruolo di Presidente della Commissione Federale Antidoping FPI. Dal CONI ha ricevutola Stellad’Oro al Merito Sportivo, la massima riconoscenza in campo sportivo.

I funerali si svolgeranno a Roma sabato 5 ottobre alle ore 10:00 nella chiesa Santa Maria della Stella Mattutina in via Lucilio,2 ( zona Belsito).

 

 Foto: Massimo Moscetti tra il dott. Bonanni e il dott. Ricagni

Di Alfredo