A cura di G. Chiofalo

GetAttachment.Domenica 8 novembre 2009, a Villa San Giovanni,  presso la Palestra della Scuola Media “Rocco Caminiti”,  si è svolto il 3° Seminario di Karate Calabria per il Mondo con il Centro Tecnico Regionale di Alto Profilo Agonistico per mettere subito in pratica le disposizioni del Direttore Tecnico Nazionale Prof. Pierluigi Aschieri,

È proprio il caso di dire che il Karate Calabrese  non vuole perdere tempo. Infatti,  a una settimana dalla presenza in Calabria del Direttore Tecnico Nazionale, Prof. Pierluigi Aschieri, venuto in Calabria per l’annuale Corso di Aggiornamento per Insegnanti Tecnici e Ufficiali di Gara per disposizione del Responsabile del Settore Karate in Calabria, M° Gerardo Gemelli,  è stato indetto un seminario tecnico per mettere in pratica gli ultimi aggiornamenti in merito alle metodologie di allenamento. È ormai il terzo anno consecutivo che  il Prof. Aschieri viene in Calabria e ciò ha determinato un netto miglioramento del livello tecnico in Regione; ci si deve preparare adesso per il definitivo salto di qualità. Quanto detto equivale a parafrasare le parole del Prof. Giuseppe Pellicone, Presidente Nazionale del Settore Karate, nonché Vicepresidente Vicario della FIJLKAM, che a Cosenza ha chiesto ad Aschieri di profondere il massimo impegno per trasmettere i contenuti delle sue lezioni ad Ufficiali di Gara, Tecnici ed Atleti. Il Prof. Pellicone, molto conosciuto nel mondo dello Sport, è di Reggio Calabria e, oltre a rivestire cariche sportive dirigenziali a livello nazionale e internazionale, è Presidente Onorario del Comitato Regionale Calabrese.

Prima dell’inizio degli allenamenti, il Maestro Gemelli ha chiamato a convegno tutti i Tecnici, spiegando quali sono gli obiettivi che si propone il Karate Calabrese. I progetti infatti prevedono che già dal 2010 i nostri Atleti siano presenti con continuità sui podi nazionali e internazionali. Il primo appuntamento dell’anno sarà il Campionato Italiano a Rappresentative Regionali, gara che consente, secondo il Regolamento Federale, alle Regioni classificate ai primi quattro posti di accedere al Campionato Europeo per Regioni, che quest’anno si svolgerà a Varsavia in Polonia. Ricordiamo che la Calabria per questo Campionato Europeo ha già partecipato con la squadra femminile di kumite (combattimento) per due edizioni, nel 2007 a Novi Sad (Serbia) e nel 2009 Madrid (Spagna).

Adesso si vuole lavorare affinché ciò si realizzi anche per le altre specialità: Kumite maschile e kata (forme) maschili e femminili.

Subito dopo il saluto iniziale, esternato dall’Avv. Giuseppe Notarianni, Ufficiale di Gara con la qualifica di arbitro europeo e del Mediterraneo, per una più efficace resa del lavoro gli Atleti sono stati suddivisi per fasce di età e per anzianità di allenamento. A ciascun gruppo è stata assegnata una equipe di Tecnici per verificare la corretta esecuzione degli esercizi. Il metodo è quello adottato nella Nazionale Italiana, ovvero viene utilizzato un Atleta come modello per spiegare di volta in volta gli esercizi proposti, che, immediatamente, sotto la supervisione dei tutor, vengono svolti dagli Atleti.

Inoltre, affinché il lavoro venga svolto con metodo e si possano registrare i progressi di tutti gli Atleti Calabresi, i Tecnici hanno consegnato al M° Enzo Migliarese, Responsabile del Centro Tecnico Regionale, una scheda di valutazione compilata per ciascuno dei propri Atleti. In questa vengono riportate, in una prima sezione, alcune informazioni generali, come l’età, l’altezza, il peso, la categoria di peso, il curriculum sportivo. Un’altra sezione è poi dedicata ai risultati delle prove fisiche che sono state svolte durante l’allenamento, indirizzate a descrivere un quadro generale delle condizioni fisiche dell’Atleta. Le prove fisiche citate sono salto in lungo, salto in alto, corsa di velocità, flessibilità della colonna, apertura gambe sul piano sagittale, equilibrio, tempi di reazione. Infine, è previsto uno spazio per eventuali annotazioni del Responsabile del CTR, che valuterà le schede congiuntamente col Commissario Tecnico Regionale, M° Riccardo Partinico. In questo modo è possibile avere una banca dati sulla condizione degli Atleti, archivio che facilita il lavoro  per le convocazioni alle gare della Rappresentativa di Karate Calabria per il Mondo, in funzione del tipo di competizione che si andrà ad affrontare.

La giornata di allenamento si chiude con un impegno comune a tutti i presenti, raggiungere obbiettivi sportivi sempre più prestigiosi al grido di KARATE CALABRIA “PER IL MONDO”.

Siamo certi che con questa organizzazione scrupolosa i progetti del Karate calabrese, che ad alcuni, come è naturale, potrebbero sembrare ambiziosi, saranno certamente concretati. Siamo ormai abituati, infatti, a seguire il lavoro del Maestro Gemelli, che nel passato ha sempre proposto iniziative di larghe vedute, a volte  inizialmente accolte da qualcuno con scetticismo, ma in seguito sempre punto per punto realizzate, consentitemi, alla grande!…

(per contatti con il Comitato: casella postale 149 – 89127 Reggio Calabria – tel. 0965/371022 – cell. 3398293692 / 3286563286 – c.f. 052448370586)

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi