Bundu contro MC Field,  sul ring anche Pisanti, salta la Imbrogno

MANIFESTO BOXE_hotel tirrenoNella sala congressi dell’Hotel Excelsior a Latina Scalo si è svolta la conferenza stampa di presentazione della sfida valida per il titolo superleggeri intercontinentale WBA,  in programma domani sera a partire dalle 20 al Palabianchini, nel giorno del 77 esimo anniversario della fondazione della città di Latina. Operazioni e foto di rito per il detentore  cubano Brunet Zamora e lo sfidante francese Christophe De Busillet. Il match Zamora vs De Busillet sarà trasmesso in diretta da Rai Sport Più con il commento di Mario Mattioli e Nino Benvenuti. Alla conferenza erano presenti le società organizzatrici Loreni e Parisi, il supervisore WBA Gualtiero Becchetti, l’arbitro del titolo Giuseppe Quartarone i giudici per l’Italia (Pier Luigi Poppi) e per la Francia (Jean F. Toupin) e gli staff degli altri pugili del sottoclou.

zamoraDe Busillet: “Ho ricevuto un’ottima accoglienza, mi sento tra amici, ma so quanto sia difficile combattere all’estero. Ho preparato il match con la massima tranquillità e mi prefiggo solo di boxare al meglio delle mie possibilità. Negli ultimi tempi mi sono allenato due volte al giorno, cambiando spesso sparring”. L’ultima battuta è sul suo alias, “Faccia d’angelo”. “E’ un soprannome che mi ha dato il primo maestro in palestra. Non sapeva se dovessi fare il ballerino, il fotografo o cos’altro. Non avevo minimamente l’aspetto del pugile”.

de busillletZamora: “Combatterei anche subito, ho una carica indescrivibile, che solo un pugile può provare. Più vado avanti con le vittorie, più mi pongo nuovi  obiettivi. Peccato che sono diventato professionista dopo i trentanni, ho perso troppo tempo in nazionale, comunque vado avanti come se avessi davanti a me tutta la carriera davanti. Non conosco l’avversario, in conferenza stampa è stata la prima volta che l’ho sentito parlare. Comunque mi aspetto un match ostico, altrimenti non mi avrebbe sfidato. Ci tengo molto a vincere, sarebbe una doppia festa. Sabato infatti si sposa mia madre, mentre io e mia moglie siamo in attesa della terza bambina. Meglio di così”.

Questi pesi dei pugili

QUESTI I PESI DEI PUGILI

PIUMA
Pisanti kg 57,4
Szebeledi kg 58,00

WELTER
Bundu kg 67,4
MC Field kg 65,9

SUPERLEGGERI
Zamora kg 63,3
De Busillet kg 63,2

GALLO
Bracco kg 55,4
Rafael kg 56,3

L’organizzazione
Patrocinio di Provincia e Comune di Latina. La riunione nasce dalla collaborazione a distanza tra la Boxe Loreni, società professionistica di Brescia fondata nel 1986 da Mario Loreni e l’AS Parisi Boxe Latina nata con la benedizione del compianto campione Giovanni Parisi. Il collante tra i due sodalizi è Roberto Montefusco, direttore generale della Parisi Boxe. La Boxe Loreni è tra le più attive nel panorama nazionale ed internazionale. Molti i titoli conquistati, che impreziosiscono la bacheca. Il vivaio della AS Parisi Boxe Latina è tra i più promettenti del pugilato regionale. Diversi i pugili con le carte in regola per spiccare il salto nei professionisti.

Info e prevendita
Gli ultimi tagliandi a disposizione sono dispobili presso il Gran Caffè Morbella al centro Morbella in via del Lido; Edicola Nardin in piazza del Popolo; Pala Bianchini in via dei Mille; Bar Cifra in piazza del Mercato/angolo via Don Morosini. Bordo ring € 25, tribuna € 10. Info: 338 – 2851443.

BRUNET ZAMORA

Brunet Fernandez Zamora ha compiuto 35 anni lo scorso 25 ottobre. E’ professionista dal 2005, dopo essere stato per otto anni punto fermo della nazionale azzurra. Cubano de l’Havana, ha acquisito la doppia cittadinanza dopo aver sposato una donna italiana di Trieste, città nella quale risiede. Padre di due bambine, Zamora è insegnante di salsa, ballo tradizionale della sua terra d’origine, della quale porta sempre dietro il cappello, considerato dal campione un portafortuna. Non a caso festeggia sempre le sue vittorie con passo di salsa ed indossando il tipico copricapo. In quattro anni di professionismo ha combattuto diciotto volte e vinto altrettanto. In otto occasioni ha mandato ko l’avversario. E’ la terza difesa della cintura intercontinentale WBA, conquistata il 16 Maggio 2008 a Trieste contro  lo slovacco Andrzej Sark (vittoria ai punti per decisione unanime). Si è poi aggiudicato dopo cinque riprese il match con il  brasiliano Sidney Siqueria, il 18 Settembre del 2008. Il 17 aprile di quest’anno ha impiegato dieci riprese per avere la meglio su Peter Semo. Campione italiano a Luglio  2007 contro Di Feto, ha confermato il titolo tricolore tre mesi dopo respingendo l’assalto di De Prophethis. Destro naturale, pratica una boxe pulita. E’ annunciato in grande forma, dopo aver curato la preparazione con il neo maestro Alessandro Zuliani.

CRISTOPHE DE BUSILLET

Cristophe De Busillet è soprannominato “Faccia d’angelo” per i tratti aggraziati del volto. E’ nato 34 anni fa in Francia, a Le Vallois – Perret, da padre francese e madre vietnamita. E’ al nono posto della classifica nazionale per rendimento e per la prima volta combatte in Italia. E’ un pugile destro, che per la prima volta disputa un match in Italia. Negli ultimi quattro anni ha combattuto solo otto incontri.  Su quattro match validi per l’assegnazione di titoli, ne ha persi tre. Nel 2003 ha combattuto per il  titolo francese, arrendendosi al connazionale Abdel Jebahi. Stesso verdetto nel 2004 per il titolo europeo EBU, al cospetto di un italiano, il “Pirata” friulano Stefano Zoff. La storia si è ripetuta nel 2005 per il vacante WBF. Suo avversario l’inglese Jonathan Thaxton. Nel 2007 invece arriva il titolo NBA battendo per ko tecnico alla seconda ripresa lo spagnolo Mirando. E’ un’atleta del team Mezzache.

IL SOTTOCLOU

Il personaggio più atteso Leonard Bundu, toscano di Firenze, ma nativo di Freetown,  Sierra Leone. Dalla Toscana sono attesi molti supporter. Il 2009 è stato per il pugile mancino l’anno della consacrazione. Da inserire nella galleria dei ricordi migliori il titolo europeo conquistato  al “Nelson Mandela Forum” con Haroche Horta. Cintura difesa nell’avversa Germania, dove ha prevalso ai punti con decisione unanime con il tedesco Frank Shabani. Avversario l’insidioso nicaraguese Ronny MC Field. L’ idolo di casa è Mario Pisanti, pugile di Latina, al rientro dopo quattro mesi. Deve riscattare il ko inflitto da Mantegna e riprendere il passo verso il titolo italiano, dopo una mirabile carriera da dilettante. Cinque titoli italiani consecutivi ed una partecipazione alle Olimpiadi di Atene nel 2004. L’ungherese Szebeledi è un cliente piuttosto scomodo, ma il peso piuma cerca il riscatto: “Debbo dimostrare che Pisanti non è finito, anzi mi sento migliore di prima e lo dimostrerò. Sono rinato”.  Curiosità nel vedere all’opera il cileno di Villamar Rodrigo Bacco al cospetto dell’ungherese Elemir Rafael. Unico incontro a saltare, ed è un peccato perché suscitava parecchia curiosità,  quello dei pesi mosca femminile tra la psicologa milanese Valeria Imbrogno, aspirante al titolo italiano, dopo aver conquistato tre titolo italiani universitari consecutivi (di cui uno proprio a Latina), il bronzo agli Europei 2006 e gli Assoluti di Igea Marina nel maggio del 2007. i lsuo avversario era la torinese Perla Bragagnolo. Apertura della serata con i dilettanti.

Ufficio stampa AS Parisi Boxe Italia
Pasquale Cangianiello 328 – 6778427

ufficiostampaasparisiboxeitalia@parisi-sport.com

Di Massimo

Un pensiero su “Pugilato: Zamora difende l’Intercontinentale WBA a Latina contro De Busillet”
  1. L articolo dice che zamora e sposato con una donna di Trieste ma non e vero ciao

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi