Sul prestigioso podio anche il Presidente Franco Falcinelli e la Federazione Pugilistica Italiana.
Dentro il ring invece si è conclusa l’avventura del bronzo olimpico Vincenzo Picardi

AIBA President’s Cup Baku 2009
Baku (Azerbaijan) – 6/13 dicembre 2009

Domenico Valentino campione mondiale dei 60 Kg.In occasione del “Best of the Year Awards 2009” l’Italia è salita sul gradino più alto. Sul quadrato del torneo a squadre continentali dedicato al Presidente dell’AIBA Ching-Kuo Wu, invece, è uscito di scena l’azzurro Vincenzo Picardi. Ancora in gara, ma all’angolo, il Ct Francesco Damiani, in qualità di coach di una delle due rappresentative europee partecipanti.
A Baku, in Azerbaijan , giornata di alti e bassi per il tricolore. Al primo turno del President’s Cup, il rinomato torneo dedicato al Presidente dell’AIBA Ching Kuo-Wu, giunto alla sua seconda edizione, l’azzurro Vincenzo Picardi, purtroppo, non ce l’ha fatta a conquistare il ring azerbaijano, concludendo la sua avventura nei 51 Kg. con la sconfitta inflittagli dall’indiano Surahhjay Singh Mayengbam, che ha vinto per 6 a 4. Il  bronzo mondiale e olimpico proveniente da Casoria e appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, complice forse la stanchezza di fine anno dovuta al grande impegno messo nell’evento iridato, non è riuscito nell’impresa, protagonista di una prestazione che di certo non ha reso giustizia al suo modo di boxare.
L’Italia, del resto, non sembra essere molto fortunata nel torneo dell’AIBA. In occasione della prima edizione, svoltasi a Taipei (Taiwan) ha dovuto cedere all’esperienza internazionale nonostante l’impegno degli azzurri ,Alex Ferramosca (Kg. 51), Luca Melis (Kg. 64), Diego Di Luisa (Kg. 69) e Alessandro Sinacore (Kg. 81).
L’avventura, però, continua per il Direttore Tecnico delle Nazionali di Pugilato Francesco Damiani, alla guida della seconda squadra europea partecipante. Le squadre continentali invitate dall’AIBA sono 8, due per l’Asia, l’America e l’Europa, una per l’Africa e una per l’Oceania. E non c’è da stupirsi per la difficoltà del torneo visto che vi partecipano molti degli atleti che hanno messo al collo la medaglia d’oro agli ultimi mondiali come il 51 Kg. mongolo Tugstsogt Nyambayaro, l’uzbeko 69 Kg. Botirjon Mahmudov, il venezuelano Alfonso Blanco (75 Kg,) o l’ucraino Oleksandr Usyk (91 Kg.).  In palio per la squadra vincitrice ci sono ben 50.000 dollari mentre ai vincitori di ogni categoria di peso verrà consegnato un premio di 3.000 dollari.

Opportunità sfumata per il tricolore, almeno sul ring visto che nel pomeriggio l’italia è salita comunque sul podio delle massime riconoscenze.
La prima grande soddisfazione è arrivata grazie all’azzurro Domenico Valentino che, in occasione dell’AIBA “Best of the Year Awards 2009”, ha ricevuto il premio di “Migliore Atleta dell’Anno AIBA”. Un risultato importante per il campione mondiale dei 60 Kg., agente delle Fiamme Oro, che ha riscattato a Milano il sogno iridato, dopo essere stato ad un passo dal traguardo in occasione dei Campionati Mondiali di Chicago 2007, dove ha conquistato la medaglia d’argento. “Per la grinta e la classe inconfondibile”  l’azzurro di Marcianise è al vertice del dilettantismo. Un altro prestigioso riconoscimento è andato al Presidente della FPI Franco Falcinelli che, in qualità Presidente della Commissione Tecnica e del Regolamento dell’AIBA, ha ricevuto il premio per “la Migliore Commissione AIBA dell’Anno”. Come miglior giornalista dell’anno è stato premiato Giacomo Crosa, telecronista ufficiale dei Campionati Mondiali di Milano 2009, e come migliore organizzazione, sempre per il successo dei mondiali, la Federazione Pugilistica Italiana seguita dal MILOC.

I premiati:

1. Best Boxer of the Year – Domenico Valentino (ITA)

2. Best Junior Boxer of the Year – Sergey Sobylinski (RUS)

3. Best Coach of the Year – Nikolay Khromov (RUS)

4. Best Commissions of the Year:
a. AIBA Technical & Rules Commission
b. AIBA Refereeing & Judging Commission
c. AIBA Medical Commission

5. Best Commission Members of the Year:
a. Ray Silvas (USA) – AIBA Refereeing & Judging Commission
b. Yue Yan (CHN) – AIBA Technical & Rules Commission
c. Dr Robin Goodfellow (USA) – AIBA Medical Commission

6. Best ITOs of the Year:
a. Competition Jury – Waldemar Mencel (AUT)
b. Draw Commission – Helmut Ranze (GER)
c. Medical Jury – Dr Barbaro Gutierrez Cabrera (CUB)
d. Equipment Manager / R&J Coordinator – Jae Kyu Jung (KOR)

7. Best R&J of the Year – Mariusz Gorny (POL)

8. Best Technical Delegate of the Year – Kishen Narsi (IND)

9. Best Journalist of the Year – Giacomo Crosa (ITA)

10. Best Licensee of the Year – ADIDAS

11. Best Sponsor of the Year – ACER

12. Best Achievement of the Year
a. FPI – Italian Boxing Federation (Federazione Pugilistica Italiana)
b. MILOC – Milan Local Organizing Committee
c. AIBA Women Commission

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi