di Carlo Di Blasi

1073663304menard5.jpgQuando ho incontrato Chantal Menard la prima volta ero a Parigi nel 1993 bordo ring di un incontro di kickboxing e l’equivoco scattò immediatamente: “bella, bionda, elegante,… sarà una modella, vado la conosco e poi si vedrà…” questo il mio pensiero al tempo, che ovviamente seguiva e precedeva il medesimo pensiero di molti uomini. Ma così non era e non è.
Perché Chantal è stata modella ma rappresenta il vissuto di una bella donna che ha fatto di tutto per far dimenticare il suo aspetto fisico per valorizzare un aspetto interiore fatto di coraggio e anche di un pizzico di follia.

 

LA CARRIERA

 

Della carriera di Chantal si è detto e scritto molto così come della sua vita, soprattutto dopo la trasmissione di ITALI AUNO!IL BIVIO”, condotto magistralmente da Enrico Ruggeri, che ha svelato particolari inediti e anche sconcertanti della sua vita da bambina e poi da adulta, con figure maschili familiari che hanno avuto comportamenti da codice penale nei suoi confronti, ma forse alcuni aspetti che hanno relazione con il futuro non sono stati chiariti..

 

CHANATL IN PILLOLE

 

chantal8.jpgMaggio 1993
Incontro Chantal a Parigi e inizia la trattativa per rappresentarla in Italia.

 

Giugno 1994
Chantal arriva in Italia al festival del Fitness e combatte per la prima volta vincendo.

 

Settembre 1996
Chantal entra nel Team dell’ACCEDEMIA EUROPEA di Milano e combatte in Italia ed all’estero vincendo combattimenti ed entusiasmando stampa e Tv.

 

Aprile 1997
Titolo europeo WKA – 56kg a Milano contro Sonia Pereira (P).

 

Maggio 1997
Titolo mondiale ISKA – 56kg a San Francisco (UA) contro Vanessa Belgarde (CANADA) davanti a Chuck Norris, presente bordo ring
Li in avanti è un susseguirsi di vittorie fino al 2000 quando cambia città e palestra, entra in un loop negativo che la porta nel 2001 a combattere e perdere i suoi due ultimi combattimenti a causa di un dieta sbagliata impostagli per combattere nella cat – 52 kg per affrontare Stefania Bianchini , match mai disputatosi per impossibilità a raggiungere il peso stabilito.

 

2002
Chantal si ritira a prosegue nella sua carriera primigenia di modella e testimonial sportiva per una importante azienda di abbigliamento. La ragazza non è stupida e nuovamente mette davanti le sue doti e si impone, prima come stilista, poi anche nella promozione e nel marketing creando una sua linea di scarpe e poi di abbigliamento.

 

2005
Chantal viver n una bella casa a Milano 3, viaggia con automobili importanti, frequenta il bel mondo a livello Internazionale.. la sua azienda è ora Sponsor del Milan e sponsorizza anche vecchi amici, che non sempre le contraccambiano la generosità. Resta però la voglia di ring e di adrenalina.

 

Dicembre 2005
Mollemente adagiato in poltrona guardo il mio programma preferito “Fight sport” la rubrica di EUROSPORT sulle nostre discipline: in diretta da Belfast… Chantal Menard!
Salto in piedi e mi attacco al telefono. Erano tutti già pronti davanti ala video, in molti lo sapevano, molti vedono normalmente il programma.
Chantal combatte una irlandese, onestamente sconosciuta, vince. E mi emoziona. Si mi emoziona. La chiamo, ci incontriamo.

 

Febbraio 2006
Chantal torna in Palestra inizia ad allenarsi. E’ un po’ arrugginita ma lo stile la classe è quella di sempre. Prima di parlare ci alleniamo , ed è stato come la prima volta. Chantal ed io possiamo litigare mille volte ma sul ring ci capiamo al volo, ed il feeling è ancora fortissimo… poi una birra, e duna promessa “ripartiamo”. Nasce così il Progetto di riportare la tigre francese sul ring anni dopo il suo ritiro.

 

Settembre 2006
Si compone in Accademia Europea il team che la dovrà seguire.
Obiettivo :OKTAGON 2007.

 

d9at7188.JPG

 

Marzo 2007
Il lancio in Tv su ITALIA UNO con la sfida a sorpresa delle tedesca Daniela Graf (Chantal era davvero all’oscuro delle presenza della sua avversario in studio, che le lanciava la sfida in diretta Tv)

 

Aprile 2007
L’incidente ! in una sessione si Sparring Chantal si infortunava la nervo attico e lo stop medico era inevitabile. Quindi sfumava il match di rientro, ma non il progetto. Nel frattempo Chantal viene operata.

 

2008
Portare nuovamente sul ring la donna che ha contribuito a lanciare questo sport a livello femminile è un impegno che, con Chantal, ho ripeso. Mi diverte ed entusiasma l’idea di portarlo a compimento e così sarà, salvo ulteriori impedimenti medici.
Attenzione al sito quindi, quando e dove Chantal sarà nuovamente sul ring sarà prontamente pubblicato su www.oktagon.it e ripreso da 2out in questa rubrica.
L’avventura di Chantal continua…

Di Massimo

9 pensiero su “Chantal Menard: Modella per nascita, kickboxer per scelta”
  1. bellissima e bravissima consosciuta durante un soggiorno estivo a fuerteventura lei e il suo staff stava facendo uno stage di presentazione del full e tai
    orgoglioso di averla conosciuta e di essermi fatto autografare le mie fasce d’allenamento con dedica (non piu’ lavate)
    visto che ho praticato per 10 anni kick boxing
    mai avrei immaginato di incontrarla di persona
    anche perche’ vista in aereoporto ma non riconosciuta sembrava una fotomodella ” bellissima”

  2. bellissima e bravissima consosciuta durante un soggiorno estivo a fuerteventura lei e il suo staff stava facendo uno stage di presentazione del full e tai
    orgoglioso di averla conosciuta e di essermi fatto autografare le mie fasce d’allenamento con detica (non piu’ lavate)
    visto che ho praticato per 10 anni kick boxing
    mai avrei immaginato di incontrarla di persona
    anche perche’ vista in aereoporto ma non riconosciuta sembrava una fotomodella ” bellissima”

  3. Ho iniziato con la kick 4 anni fa..dopo una carriera di modella e ballerina..questa disciplina mi ha aiutata a dimenticare alcuni aspetti della mia vita..sentire la storia di chantal e vederla sul ring è stato illuminante ma lei e magnifica..dopo oltre 10 anni di kick trasmessi in tv..un’altra chantal non c è ancora stata..perfetta.luana

  4. brava, ma sopravvalutata. sicuramente una grossa operazione di marketing, ma nulla di più.

  5. Ho visto in qualche raro filmato molti anni fa dei suoi combattimenti, che classe!
    C’è da dire che è una donna veramente forte, di classe e con gli attributi… complimenti.

  6. Eh si! Belle, vincenti ma soprattutto combattenti! un buon esempio da seguire! Grande Chantal!

  7. Ho avuto la fortuna di conoscere Chantal e di essere allenata da Lei nel 2002, e’ davvero una ragazza umana e simpaticissima. Sono davvero contenta del suo ritorno sul ring…..Vaaiii Chantal

  8. avevo sentito anni addietro che lei aveva aperto una palestra dove insegna se è vero vorrei sapere in che città.
    bisognerebbe pubblicizzare di + questi sport al femminile facendo vedere che la femmilità e le arti marziali possono andare a braccetto e invogliare le donne ad imparare a difendersi
    grazie
    elena

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi