di Alfredo Bruno

buccioni-davide.JPG Venerdì 8 giugno torna la grande boxe nella Capitale dentro lo Stadio Pietrangeli (ex Pallacorda) e lo fa forse in una delle giornate più lunghe degli ultimi anni trascorse sul ring. Infatti prima della riunione che porta la sigla organizzativa B.B.T. se ne svolge un’ altra dilettantistica con inizio alle 17,30 in onore di Natalino Rea, organizzata dall ‘A.S. Audace di Cesare Venturini e dal Comitato Laziale. Un tour de force incredibile che soddisferà in pieno l’appetito insaziabile dei numerosi appassionati.

La riunione organizzata da Davide Buccioni inizierà alle 20,30 e registra già da tempo il tutto esaurito per le tribune da 1 euro. Sono rimasti in vendita pochissimi biglietti di bordoring da 30 euro. Il noto manager sta dando continuità alla sua attività per dar modo alla gente di riprendere le fila di uno sport che fino a qualche anno fa, per quanto riguardava i professionisti, sembrava relegato nel limbo dei ricordi.
La serata inizierà con tre match dilettantistici che hanno lo scopo di riscaldare l’ambiente dello Stadio Pietrangeli, rimesso in carreggiata a tempo di record dopo i recenti Internazionali di Tennis. Protagonisti sono tre pugili romani che hanno al loro seguito numerosi fans: parliamo di Massimiliano Buccheri, il “Cassius bianco” di Casalbruciato, di Federico Ranalli, un fighter proveniente dalla scuola di Franco Piatti, e Vittorio Baiocchi Menichelli, allievo di Stefano Fiermonte.
Emanuele Della Rosa (+ 11, 6 per ko) incrocerà i guantoni contro il serbo Bogdan Mitic (+ 9, 4 per ko), anche lui imbattuto. E’ in palio il titolo WBC del Mediterraneo per la categoria dei welter. L’allievo di Sordini, atleta serio che si allena in orari impensabili per mandare avanti il suo forno, sa di camminnare su di un campo minato affrontando Mitic. Coraggio e potenza, in attesa che la sua tecnica si affini, sono le doti che gli hanno permesso di superare tutti gli avversari compreso quel Choukri Yentour battuto contro ogni pronostico nel nuovo Palazzetto di Fiumicino, quando il francese era ancora imbattuto con 13 vittorie. Per Mitic, pugile possente, si sono scomodate le televisioni dell’Est. In Serbia sono convinti che “Ruspa” non ce la farà con l’”orca”, come viene soprannominato in patria.

 della-rosa-em.JPG
Giorgio Marinelli (+16, 8 per ko, -1, =1) avrebbe dovuto affrontare Rachid Mokhtari, senonchè il francese ha dichiarato forfeit. Il matchmaker Marco Zonta si è messo subito all’opera scovando questo Muzaffer Tosun (+ 15, 6 per ko,  -6, =2), turco residente in Germania, che sulla carta appare più pericoloso di Mokhtari. E’ un atleta in attività dal 2002 che ha già disputato due mondialini, uno dei quali perso dopo strenua lotta ad opera di Giuseppe Truono. Marinelli, forte del suo quarto posto nel ranking europeo dei superleggeri, considera Tosun, in palio il Titolo Internazionale IBF, come prima tappa importante per la sfida europea con Ted Bami.

 marinelli-giorgiofiumicino.JPG

In una serata corposa trova bello spazio Simone “Chico” Califano (+3, 2 per ko), un leggero con due martelli al posto delle mani ed è già un problema trovargli avversari. La scelta è caduta su Nikolai Vesko Michailov (+ 3, -20, =1). Poche vittorie nel carnet di questo bulgaro, dove fa testo il ko inflitto al nostro Chianella, e molte sconfitte, ma tanta esperienza.
Desta molta curiosità la presenza di Drago Janusevic (+ 12, 6 per ko, -1), un serbo di cui si dice un gran bene con una sola sconfitta, subita ad opera di Silvio Branco. Ad affrontarlo è stato chiamato il tunisino Ridha Soussi (+ 6, 4 per ko, – 5,=1). Si tratta di un pugile di 38 anni, residente a Roma, che esordì nel lontano 1992, per interrompere nel 2000 e riprendere l’attività nel 2006 liquidando in un round Vasile Stan. Il tunisino non ha mai conosciuto l’onta del tappeto e ha incontrato gente del calibro di Drews, attuale campione del mondo, Siluvangi e i nostri Maurizio Colombo e Giovanni Nardiello.
All’ultimo momento avrebbe dovuto combattere Muhammad Ali Ndiaye (11-0, 7 ko) sulle  sei riprese contro il croato Ivika Cukusic (+7, -52 , =4). Ndiaye, che il 27 dello stesso mese si batterà con l’argentino Valentin Ochoa, non ha fatto in tempo per le visite mediche di rito visto i tempi ristretti. Della partita sarà invece Vittorio Oi (+4, -1) al rientro dopo la sfortunata prova con il rumeno George Lungu. Il pugile di Pomezia se la vedrà invece con l’esordiente Mario Katic.
La serata mantiene tutte le aspettative del grande evento con la prevista presenza di molti vip del mondo dello spettacolo e dello sport. Numerosi gli invitati e tra il pubblico dovrebbero fare bella mostra attori come Giorgio Pasotti, Nicolas Vaporidis, Stefano Masciarelli, Claudio Amendola, Lorenzo Crespi, tutti appassionati della noble art. Grazie all’interessamento di William Betti, alias “Spadino”, diventa sicura la presenza di Giuseppe Giannini, vecchia gloria giallorossa conosciuto come “Il principe”, in compagnia di Aleandro Rosi, che rappresenta il futuro del calcio romano. Probabile anche la presenza di alcuni atleti della squadra campione di Volley di Massimo Mezzaroma, che tra l’altro insieme al gruppo Cisco è uno degli sponsor della manifestazione, con il patrocinio di Comune, Regione e Provincia.
A bordoring è anche previsto uno stand Sony con la sua Playstation 3, la console della nuova generazione, con il gioco definitivo di pugilato, il fotorealistico Fight Night 3 di Electronic Arts. L’intero evento sarà trasmesso dall’emittente satellitare Roma Uno e disponibile nel pacchetto Sky. Diretta dell’evento anche sulla TV Serba.
PROGRAMMA
Dilettanti
Mediomassimi: Buccheri (Boxe Roma Casalbruciato) c. Truono (Campania).
Welter: Ranalli (Lupa Boxe) c. Lamberti (Campania).
Welter: Baiocchi Menichelli (F.F. Fight Club) c. Allegretta (Campania).
Professionisti
Leggeri: Simone Califano (B.B.T.) c. Nikolai Vesko Michailov (Bulgaria) 6r.
Welter: Vittorio Oi (B.B.T.) c. Mario Katic (Serbia) 6r.
Massimi Leggeri: Drago Janusevic (Serbia) c. Ridha Soussi (De Clemente) 6r.
Superleggeri: Giorgio Marinelli (B.B.T.) c. Muzaffer Tosun (Germania) 12 r. T. Internazionale IBF.
Welter: Emanuele Della Rosa (B.B.T.) c. Bogdan Mitic (Serbia) 12 r. T. Mediterraneo WBC.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi