Altro grande evento in casa Boxe Latina in programma per questo e il prossimo fine settimana. Al Palaboxe appuntamento con la Fase Regionale dei Campionati Italiani Giovanili, categorie Schoolboy e Junior.

In calendario si sale sul ring 18, 19 e 25 settembre. Una tre giorni in cui i protagonisti saranno i pugili dai 13 ai 16 anni.

Quarti, Semifinali e Finali per determinare i qualificati alla Fase Interregionale, dal 7 al 10 ottobre a Montesilvano in provincia Pescara, tappa intermedia della Fase Finale che si terrà dal 22 al 24 ottobre a Mondovì in provincia di Cuneo.

E’ il secondo anno consecutivo che la Boxe Latina ospita l’evento, con la grande differenza del ritorno del pubblico.

La platea sarà pertanto la componente in più in questo torneo ufficiale, che in ognuna delle tre giornate in programma partirà ufficialmente alle 16.

Dalle 12 alle 14 visita medica e peso, poi la sessione di match. Saranno circa 60 i pugili che saliranno sul ring di via Aspromonte.

Il regolamento prevede che in questa prima fase non combatteranno le testa di serie, in competizione direttamente dalla Fase Interregionale. Motivo per cui l’unico a combattere per i colori della Boxe Latina sarà Massimiliano Aramini, nei 40 kg Schoolboy. Avversario Pietro Berti della Dimension Boxing Team. I due si sono già affrontati, terminando in parità il match, in occasione del Trofeo “Città di Cori” lo scorso giugno.

Spettatori comunque interessati gli altri atleti della Boxe Latina: Mattia Turrin (42 kg), Derek Fe (44 kg) e Mattia Spinelli (60kg). I primi due sono Schoolboy, il terzo è Junior. Mattia Turrin è reduce dagli Europei di agosto disputati a Sarajevo con la canotta della Nazionale, che hanno già vestito sia Fè che Spinelli.

Per il pubblico l’ingresso è consentito esibendo il Green Pass o l’esito negativo del tampone effettuato entro le 48 ore precedenti.

Mattia Turrin agli Europei di Sarajevo
Un agosto tutto azzurro per la Boxe Latina, ancora una volta orgogliosa nell’aver visto all’opera un proprio tesserato in Nazionale.
Applausi e attestato di merito per Mattia Turrin, 13 anni compiuti il 25 marzo, che ha preso parte ai Campionati Europei Schoolboys e Schoolgirls, che si sono disputati a Saraievo, capitale della Bosnia-Herzegovina.
Agli inizi di agosto 14 Azzurrini e 9 Azzurrine, sono partite alla volta della ex Jugoslavia per misurarsi con avversari da tutta Europa nello scenario della Lukavica Sarajevo Sports Hall.
Dopo tre stage, Mattia Turrin, figlio del presidente della Boxe Latina Mirco Turrin e allenato dal maestro Rocco Prezioso, è stato convocato dal tecnico Valeria Calabrese, a capo dello staff composto a Gianfranco Rosi e Lorenzo Giacomo.
Nella categoria dei 42 kg, si è misurato nella kermesse continentale confermando le premesse della vigilia, fatte di 7 vittorie e un verdetto di parità.
Un record aggiornato in 8 vittorie, un pari ed una sconfitta.
Il bilancio europeo è stato infatti di una vittoria agli ottavi ed una sconfitta, discutibile, nei quarti.
Esordio contro il rumeno Andrei Jgheban, positivo sotto ogni punto di vista. Sia nella condotta, pulita e astuta, che nel verdetto unanime. Un 5-0 al termine di ogni round, a conferma della superiorità sul ring.
Buone intenzioni, non supportate dalla valutazione dei giudici nel match per i quarti di finale. Di fronte Mattia aveva l’armeno Vahagn Galstyan.
Primo round equilibrato, ma il verdetto a favore dell’armeno ha di fatto condizionato il resto dell’incontro, in cui Mattia ha cercato di recuperare il gap.
L’esperienza internazionale arricchisce il bagaglio tecnico del ragazzo, oggi tra le testa di serie in Italia nella sua categoria di peso.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi