Giovedì 1 marzo 2012, alle ore 11.30, nella Sala  Stampa della  Piscina  dello Stadio Militare “Alberico Albricci” all’Arenaccia a Napoli, alla presenza del Presidente  del CONI  Gianni Petrucci e del Segretario Nazionale  Raffaele Pagnozzi, il Presidente Regionale del CONI della Campania Sen. Cosimo Sibilia,   ed i Presidenti Nazionali e Regionali delle Federazioni Sportive che hanno costituito l’Associazione  “Lo Sport e l’Esercito per il futuro di Napoli” (Nuoto, Pugilato, Rugby, Tennis, Atletica Leggera e Tennistavolo) firmeranno  coi vertici del Ministero della Difesa nella persona del Colonnello Lucio Eugenio Cannarile,  la Convenzione di co-uso dello Stadio Albricci. La folta  Delegazione dei vertici nazionali del CONI che accompagnerà il Presidente Petrucci,   sarà formata anche da Maurizio Romano, Direttore Centrale, da Danilo Di Tommaso, Capo Ufficio Stampa Presidenza e da Alessandro Camilli, Responsabile Ufficio Legale. Subito dopo  la firma della convenzione seguirà    la Conferenza Stampa per la presentazione ufficiale del progetto.


Questo storico accordo, fortemente voluto e condotto in porto dal Sen. Cosimo Sibilia, non solo restituisce alla città di Napoli un importantissima  struttura in un momento di grave carenza di impianti ma, come evidenzia lo stesso Presidente Sibilia, è un esempio di come sinergie  fra istituzioni diverse possono ricadere in modo positivo sui cittadini. In base alla Convenzione,  l’Associazione “Lo Sport e l’Esercito per il futuro di Napoli”, avrà il compito di sovrintendere, dirigere e coordinare tutte le attività sportive dello Stadio  “A. Albricci”. L’Associazione è formata da Paolo Trapanese  che firmerà la Convenzione in qualità di Presidente, da Sergio Roncelli ed Enrico Apa (V. Presidenti) e da Gennaro De Falco, Michele Raccuglia e Sandro Del Naia. Lo Stadio Albricci, già sede di velodromo che tra l’altro ha visto Fausto Coppi trionfare nel Giro della Campania del 1956 e, dal 1926 al 1930, primo stadio casalingo del Calcio Napoli, è una struttura polivalente  dotata di piscina, campi da tennis, campo di rugby, velodromo, tensostruttura, pista di atletica e tribune. Il CONI ed il Ministero della Difesa si sono divisi gli oneri per l’immediata  ristrutturazione e futuro adeguamento dell’impianto. Rugby, Nuoto e Tennis, usufruiranno immediatamente dell’impianto, mentre Atletica Leggera, Pugilato e Tennistavolo potranno utilizzare la struttura appena terminati i previsti  lavori di ristrutturazione e di ampliamento, peraltro già iniziati. Sarà poi compito della Associazione estendere l’uso dell’impianto alle altre Federazioni.
Contemporaneamente nello Stadio Albricci, dalle ore 10.00 alle ore 12.30, le Federazioni coinvolte daranno vita, insieme ai Gruppi Sportivi Militari e ad altre Federazioni Sportive radicate sul territorio (Judo con i giovani campioni della Star Judo Club Napoli e del Centro Sportivo Sociale di  Gianni Maddaloni, Tiro a Segno, Arti Marziali, Taekwondo, Canottaggio indoor) ad esibizioni, dimostrazioni pratiche, incontro con campioni nazionali ed internazionali delle varie discipline. Alla manifestazione sono state invitate le Scuole Medie Inferiori e Superiori napoletane.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi