InvictusROMA, 02. 02. 2014 – (Alfredo Bruno) –  Invictus Arena Promotion e Pro Fighting Roma fanno centro per la quarta volta e ancora dentro la bella palestra di via Lanuvio. La serata è iniziata con la boxe ed è proseguita con interessanti incontri di MMA e Kickboxing per gli appassionati di sport da combattimento. Aprono la riunione Montani e Pontecorvo, in pratica due esordienti. Il primo raccoglie subito buoni frutti mettendo in luce un preciso destro d’incontro che sorprende il suo avversario. Dalla seconda ripresa il match diventa più equilibrato e Montani si deve guardare dalla reazione di Pontecorvo che fa suo il terzo round. Match in sostanza equilibrato e verdetto assegnato a Montani. Ricci prende subito l’iniziativa e la tiene per tutto il match di fronte a Minnocci che si difende bene, ma non trova la soluzione per ribaltare un match nettamente vinto dal primo. Salgono sul ring Dilan e Mariani che non vanno per il sottile scambiandosi mazzate. Mariani appare più preciso arrivando a segno con il gancio destro, anche se deve guardarsi sempre dalla rabbiosa reazione dell’avversario. Nel secondo round Dilan cerca il colpo risolutore, ma trova sempre sul suo cammino la replica di Mariani, che nel finale di match sembra avere qualcosa in più da spendere rispetto al suo avversario. Applausi e verdetto di parità per i due pugili. Tra Nita Remus e Frezza è uno scambio continuo.  Nel terzo round dopo una serie di Nita c’è il conteggio per Frezza, che cede sia pure di misura di fronte ad un avversario inesauribile. Piga ha una boxe essenziale ed efficace, i suoi 1-2 sembrano staffilate e non è facile per Giuseppini evitarle. Quest’ultimo tecnicamente più vario non trova soluzioni per una maggiore iniziativa. Match piacevole vinto da Piga. Rivincita tra i massimi Morri e Barsotti. I due si sono affrontati alla finale del Torneo Regionale a Latina. In quell’occasione vinse Morri. Stavolta Barsotti sembra aver fatto tesoro di quella sconfitta. L’allievo di Pili si batte con criterio e la sua boxe più efficace racimola punti preziosi di fronte ad un avversario che non perdona il minimo errore. Finale convulso alla corta distanza e il gong trova vincitore Barsotti. C’è anche il match femminile, realtà ormai affermata della boxe moderna. Valentina Murgia e Stefania Spanò iniziano con uno scambio efficace. Spanò è più aggressiva, intenzionata a tenere l’iniziativa, ma Murgia indirizza con precisione i suoi colpi a segno. Le quattro riprese scorrono piacevoli e senza pause per un verdetto di parità. La serata pugilistica termina con i supermassimi e stavolta la dicitura Elite sta a significare I serie, quindi Scafi e il ternano Schiarea salgono sul ring senza caschetto. Scafi conquista il centro del ring e in pratica lo tiene per tutto il match. Schiarea predilige la boxe di rimessa, ma non è certo sufficiente a controbilanciare l’aggressività di Scafi.  

RISULTATI

Kg. 69 Alan Montani (Invictus Accademy) b. Tadeo Pontecorvo (Arcesi).

Kg. 64 Iacopo Ricci (153 Sporting Club) b. Luca Minnocci (Invictus Accademy).

Kg. 75 Dorin Dilan (Body Fight-Liberati) e Andrea Mariani A. (Talenti Boxe) pari.

Kg. 75 Nita Remus (Pro Fighting Roma) b. Lorenzo Frezza (Pal. Popolare Quadraro).

Kg. 60 Federico Piga (MMA Boxing Center) b. Stefano Giuseppini (Fortitudo Boxe Roma).

Kg. 91 Nicolo Barsotti (MMA Boxing Center) b. Flavio Morri (Pro Fighting).

Kg. 54 Stefania Spanò (MMA Boxing Center) e Valentina Murgia ( Invictus Accademy) pari.

Kg.+91 Marco Scafi (Indomita) b. Vasco Schiarea (Boxing Team Terni). – Elite

Commissario di Riunione: Raffaele Aveni.

Arbitri/Giudici: Sara Badii, Robero Scali, Marco Pacor, Marco Annibali.

Medico: dott. Italo Guido Ricagni.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi