In archivio con elogi e attestati di stima la tre giorni della Boxe Latina, dedicata al Torneo Regionale Esordienti, che si è chiusa con il match dei pesi massimi professionisti in cui Simone “Tyson” Federici, tre volte Campione Italiano Cruiser e apprezzato pugile negli Stati Uniti, in un match di rientro ha battuto ai punti l’italo-marocchino Kobba Abderrazek.

Tra gli ospiti di prestigio, nonché nei panni di tecnico, il già Campione del Mondo dei Supermedi Giovanni De Carolis, che il 15 maggio affronterà il britannico Lerrone Richards, per il vacante titolo europeo EBU della stessa categoria.

Eventi in assenza di pubblico, match trasmessi in streaming sulla pagina Facebook e profilo Instagram della Boxe Latina.

I numeri parlano di oltre 70 pugili partecipanti tra ragazzi e ragazze, più di 40 match disputati in rappresentanza di quasi 50 società da tutto il Lazio, di cui è risultata la migliore, con tre ori conquistati, Il Gladiatore Boxe Academy. Nel corso della prima giornata la Federazione Pugilistica Italiana ha insignito della Palma di Bronzo al Merito Tecnico i maestri Mario Di Maso dell’Athletic Boxe Minturno e Maurizio Sebastiani della Santa Marinella Boxe.

Fuori torneo hanno combattuto tre pugili della Boxe Latina. Vittoria all’esordio assoluto per Mattia Turrin, Schoolboys 40 kg che ai punti ha avuto la meglio su Alessandro Giovagnoli proprio de Il Gladiatore. Vittoria per ko dopo un minuto e mezzo della prima ripresa di Oscar Fanella, Elite II 62 kg, contro Soufiane Hajji della Santa Marinella Boxe. Sconfitta ai punti Martina Pozzi, Youth 54 kg, opposta a Giovanna Lupo della Pugilistica Italiana.

Nei professionisti Simone Federici, sulla distanza delle 6 riprese, ha avuto nettamente ragione dell’avversario Kobba Abderrazek. Un classico match di rientro allenante, al cospetto di un avversario qualificato, propositivo e con 8 chili in più di stazza (95 contro 103). Per il “Tyson” romano, amico della Boxe Latina, è il punto di ripartenza in previsione delle prossime sfide che lo dovranno portare, in un tempo non lontano, a giocarsi le chance del Titolo Mondiale, dopo avere messo in bacheca già diversi allori come il Titolo Mediterrano WBC e il Titolo Continentale Americano della stessa sigla.

Soddisfazione per il presidente della Boxe Latina 1956, Mirco Turrin:”È stata un’altra bella pagina di pugilato, come tante altre ne abbiamo organizzate in casa. Tanto più in un momento così difficile. È andata molto bene attraverso il lavoro di squadra, perché ho una staff eccezionale, che insieme al sostegno dei nostri partner commerciali, ci ha consentito di raggiungere un livello importante. Grazie per la fiducia riposta in noi dal Comitato Regionale Lazio FPI. I risultati si vedono e ci incoraggiano ad andare avanti. L’11 aprile avremo una lunga giornata al Palaboxe: dalla tappa regionale del Torneo Nazionale Gym Boxe, alla riunione dilettantisticha interregionale Lazio vs Toscana”.

“Facciamo i complimenti alla Boxe Larina, realtà in continua cresciuta,  per la capacità organizzativa delle attività FPI, dando impulso alla boxe dilettante, professionistica e amatoriale” ha dichiarato Franco Federici, vice presidente del CR Lazio FPI e maestro all’angolo di Simone Federici.

Altri “punti” per la Boxe Latina, che in base alle classifiche di merito FPI in base alle attività svolte nel 2020, è arrivato il primo posto nel Lazio e il nono in Italia per eventi AOB organizzati; secondi nel Lazio e terzi in Italia per Attività Amatoriale. Nel 2019 due secondi posti nazionali per Attività Amatoriale e Giovanile. Nel 2018 primo posto nel Lazio e undicesimo in Italia. Anni esaltanti

 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi