Da sempre fucina di talenti avviati al pugilato sin da giovanissimi, la Quero-Chiloiro diventa campione d’Italia con la coppia di allievi che hanno vinto domenica scorsa l’ambita Coppa Italia giovanile a Chianciano Terme. Un settore fiorente per la società di pugilato tarantina quello giovanile, che trova nel maestro Cataldo Quero una solida figura di riferimento da quando nel 2006 ha assunto la carica di coordinatore dell’attività giovanile regionale e dal 2017 è diventato membro della commissione nazionale giovanile.

Sono Marco De Mitri e Vincenzo Carparelli gli allievi (13-14 anni) che hanno gareggiato in coppia sabato 5 e domenica 6 marzo classificandosi primi; un cambio di programma all’ultimo minuto infatti ha richiesto che Alessandro Mazzuto per problemi di salute fosse sostituito, così Carparelli, che si era classificato secondo ai criterium regionali, ha di diritto preso il posto del suo compagno di palestra, dopo che due settimane prima era arrivato primo nella fase nazionale di sparring io tenutasi sempre a Chianciano Terme. Sono stati davvero bravi De Mitri e Carparelli, perché la coppia non nasceva affiatata, dal momento che l’esecuzione dei sedici temi tecnico-tattici richiesti nella competizione della Coppa Italia erano stati studiati attentamente per mesi da De Mitri e Mazzuto, quindi con il sopraggiunto Carparelli, guidata dal maestro Salvatore Versace, la nuova coppia ha in soli due giorni imparato e messo in pratica un lavoro di tecnica e memoria che richiede di solito tanto tempo…e con un risultato da primo posto.

Gli allievi della Quero-Chiloiro hanno contribuito inoltre alla vittoria della squadra pugliese che si è classificata come prima regione alla Coppa Italia, grazie anche al primo posto nei cuccioli della foggiana Francesca Cardone, al terzo posto dei cangurini Alessandro Francese e David Stoica della Boxe di Palo Canosa e l’ottavo posto dei canguri Francesco Colelli e Lorenzo Cardone della Luciano Bruno Foggia.

L’evento sportivo di Chianciano Terme è stato indetto dal Federazione pugilistica italiana come campionato giovanile 2021 dopo le varie posticipazioni dovute all’emergenza sanitaria, inizieranno quindi già in primavera i nuovi criterium regionali per le competizioni del 2022.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi