logoroseto200.gifA precedere le Finali del 1° Torneo Europeo AIBA di Boxe per la Qualificazione Olimpica questa mattina è stata la conferenza stampa convocata dall’AIBA presso la Sala Consiliare del Comune di Roseto degli Abruzzi, in cui il Presidente dell’AIBA Dr. King-Kuo Wu ed Presidente della FPI Comm. Franco Falcinelli, il Sindaco di Roseto Sig. Franco Di Bonaventura, il Presidente della Confederazione Europea dell’AIBA Dr. Humbert Furgoni, il Presidente dell’ASD Roseto Boxe Pechino 2008 Sig. Mimì Di Battista ed il Vicepresidente Vicario della FPI Dr. Antonio Del Greco hanno espresso la loro soddisfazione per l’andamento del Torneo.

Non sono mancate news in zona AIBA, come la realizzazione, a breve, dell’Accademia Continentale della Boxe, che permetterà al pugilato olimpico di crescere e rafforzare le sue conoscenze, attraverso un percorso educativo che sarà garantito a tutti i settori. L’ente mondiale ne prevederà uno per ogni continente ma bisogna aspettare Pechino per le assegnazioni.
Da poco concluse, le Finali del primo dei due tornei di qualificazione previsti in Europa, non sono state un’impresa facile per i 232 pugili partecipanti in rappresentanza di 42 nazioni, che in questa settimana hanno dato prova di grande coraggio e abilità tecnica. Nell’incantevole scenario del Palasport Maggetti di Roseto degli Abruzzi, sotto l’organizzazione della Federazione Pugilistica Italiana e dell’ASD Roseto Boxe Pechino 2008, questo pomeriggio è stata decretata la rosa degli atleti europei che partiranno ad agosto per Pechino alla ricerca della meta più ambita, del sogno di ogni pugile dilettante. Ai ventidue finalisti che ieri, giornata delle semifinali, hanno ottenuto il pass olimpico e che oggi hanno combattuto per il podio più alto, si sono aggiunti i quattro delle categorie di peso dei 54 Kg, 57 Kg., 69 Kg. e 75 Kg: un terzo posto ed un bronzo che valgono una prenotazione sicura per la Cina. Piazzamenti ottimi per la Bielorussia, che si è aggiudicata due medaglie, al pari dell’Ucraina, dell’Ungheria e della Germania.

conferenza-stampa-f.JPG
I primi a salire sul ring sono stati i pugili della categoria dei 48 Kg.. Come da pronostico il mancino russo David Ayrapetyan, campione europeo a Pola nel 2006, che ha arrestato l’ascesa dell’azzurro Alfonso Pinto, ha dominato per 24 a 3 sul polacco Lukasz Maszczyk, per ben quattro volte campione nazionale, aggiudicandosi la medaglia d’oro. A premiare i tre podi è stato il Presidente dell’AIBA Dr. King-Kuo Wu.
Nei 51 Kg. l’incontro è finito per WO, ossia per forfait, e la medaglia è andata all’ungherese campione in carica nazionale Norbert Kalucza. In zona podio per le premiazioni pronti ad infilare le medaglie al collo il Dr. Terry Smith, Componente del Comitato Esecutivo dell’AIBA, ed il Dr. Antonio Del Greco, Vicepresidente Vicario della FPI e Coordinatore del Settore Professionisti della FPI.
Nei 54 Kg. il primo posto è andato all’abile e veloce irlandese Joe John Nevin che ai punti per 17 a 10 ha battuto il moldavo Veaceslav Gojan, medaglia d’argento ai campionati europei del 2002. Terzo e meritato posto per il tedesco Rahimov Rustamhodza, bronzo nei mosca ad Atene 2004, bronzo ai mondiali del 2003, argento ai mondiali del 2005 e altro bronzo agli europei del 2004, che ha superato per 26 a 16 l’ucraino Maksym Tretyak, ottenendo la qualificazione nella prima delle quattro categorie che in questo torneo vedono tre atleti staccare il biglietto per le Olimpiadi. Il momento della premiazione ha visto protagonisti il Dr. Luiz Boselli, Componente del Comitato Esecutivo dell’AIBA e Delegato Tecnico del 1° Torneo di Qualificazione Olimpica ed il Dr. Alberto Brasca, Vicepresidente della FPI e Responsabile del Settore Nazionale Dilettanti FPI
Nei 57 Kg. il francese Khescafi Djelkhir, sesto nella classifica mondiale e olimpionico ad Atene 2004, pur non favorito rispetto all’avversario, il temibile azerbaijano Shanin Imranov, anche lui olimpionico ad Atene 2004 nella categoria dei 64 Kg. e argento ai campionati europei del 2003 e del 2006, è riuscito ad imporsi ed il match si è concluso alla seconda ripresa, quando l’azerbaijano ha mollato la presa. Il sospirato bronzo della categoria e quindi la terza qualificazione sono andati al tedesco Wilhelm Gratschow che ha battuto, anche se di poco, l’inglese Stephen Smith, bronzo ai campionati europei del 2006, per 18 a 13. A premiare sono poi intervenuti il Dr. Humbert Furgoni, Presidente della Confederazione Europea dell’AIBA e Claudio De Camillis, arbitro olimpionico
internazionale.
Nei 60 Kg., l’ucraino Oleksandar Klyuchko, medaglia di bronzo ai campionati europei del 2006, ha avuto la meglio sull’ungherese Miklos Varga, per tre volte campione nazionale, vincendo di netto per 30 a 14. A consegnare le medaglie sono stati il Dr. Igor Gaydamak, Componente della Comitato Esecutivo dell’AIBA ed il Prof. Gualtiero Becchetti, Consigliere Federale e Direttore della Comunicazione della FPI.
Nei 64 Kg. altro forfait della serata a favore dell’ungherese Gyula Kate, tre volte campione nazionale, medaglia di bronzo ai campionati mondiali senior e ai campionati europei, che si è così aggiudicato il primo posto per abbandono del romeno Ionut Gheorghe, bronzo alle Olimpiadi di Atene 2004. A premiare sono stati il Dr. Ornulf Hansen, Componente del Comitato Esecutivo dell’AIBA ed il Dott. Sante Bucari, Coordinatore del Settore Sanitario della FPI.
Nei 69 Kg. si è portato a casa l’oro il bielorusso Mahamed Nurudzinau, argento mondiale nel 2005, ai danni dell’ucraino Olexandr Stretskyy, campione in carica dell’Ucraina e medaglia di bronzo europea, che si è fermato alla terza ripresa. A contendersi il bronzo della qualificazione della categoria e conquistarlo è stato l’inglese Billy Joe Saunders, con il punteggio di 20 a 10, che si è battuto bene con lo slovacco Pavol Hlavacka, medaglia d’argento ai mondiali junior del 2000. In zona podio per le premiazioni il Dr. Paul King, Componente del Comitato Esecutivo dell’AIBA, ed il Sig. Camillo Di Pasquale, Assessore allo Sport del Comune di Roseto degli Abruzzi.
Nei 75 Kg. la vittoria è andata allo svedese Terbunja Naim, sei volte campione nazionale per WO, forfait dell’inglese James De Gale, bronzo ai Campionati UE del 2006. Combattuto fino all’ultimo minuto l’incontro per il bronzo della qualificazione che nei 75 Kg. è andato all’armeno Andranik Hakobyan, che si è imposto per 25 a 19 sull’ungherese Istvan Szili alla quarta ripresa. A mettere le medaglie al collo questa volta è stato il Presidente della FPI, nonché Componente del Comitato Esecutivo dell’AIBA, Comm. Franco Falcinelli, ed il Consigliere Federale e Coordinatore del Settore Tecnici Sportivi della FPI Prof. Massimo Scioti.
Negli 81 Kg. e nei 91 Kg. gli ultimi due WO della serata ad essere protagonista in queste finali sembra essere stato proprio il “forfait”. Il primo, nei mediomassimi, a favore dell’ucraino Ismayl Sillakh, argento ai campionati europei del 2005 e ai mondiali del 2005, per abbandono del bielorusso Ramazan Magamedau. In zona podio per la categoria è intervenuto il Sig. Franco Di Bonaventura, Sindaco di Roseto degli Abruzzi ed il Sig. Giuseppe Minutoli, Coordinatore del Settore Arbitri/Giudici della FPI. Il secondo forfait, nei massimi, a favore del bielorusso Viktar Zuyeu, argento ad Atene nel 2004, bronzo ai mondiali del 2003 a Bangkok, un argento e un bronzo agli europei, per abbandono dell’ucraino Alexsandr Usik. A scendere in campo per le premiazioni è stata la volta del Sig. Mimì Di Battista, Presidente del Comitato Organizzatore Locale ed il M.d.S. Nazzareno Mela, Coordinatore del Settore Tecnico e Amministrativo della FPI.
L’ultimo incontro, nei +91 Kg., ha spento definitivamente i riflettori, anche per l’andamento del match non troppo brillante tra il bulgaro Kubrat Pulev, bronzo ai mondiali e bronzo agli europei, ed il croato Marko Tomasovic, con la vittoria del primo scoccata al secondo round. Per le premiazioni finali sono intervenuti il Presidente dell’AIBA Dr. King-Kuo Wu ed il Segretario Generale della FPI M.d.S. Riccardo de Girolami.
 
Per tutte le altre informazioni, i risultati e la gallery
potete visitare il nostro sito federale www.fpi.it (nella
pagina dedicata al Torneo che si trova all’interno della
locandina).

Ufficio Comunicazione FPI
Michela Pellegrini

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi