Sven Paris (+ 31, 19 per ko, – 5), 31 anni, si ripresenta davanti al suo pubblico nella città di Frosinone al Palazzo dello Sport per risalire la china con un match valido per il Titolo Internazionale WBA. Nella riunione organizzata da Armando De Clemente “White Warrior” se la vedrà con il brasiliano Adonisio Francisco Reges (+ 18, 12 per ko, – 6), 34 anni, sulla distanza delle 12 riprese.

Ricordiamo tutti l’esordio di questo pugile, buon protagonista alle Olimpiadi di Sydney, che dopo una serie di vittorie bagnò l’esordio romano di Davide Buccioni come organizzatore. Parliamo del 22 maggio del 2004 quando il ciociaro si trovò di fronte al Pala Tiziano l’argentino Juan Manuel Alaggio. Fu un match incandescente e Sven al termine delle 12 riprese superò dopo cruenta battaglia l’avversario e conquistò il Titolo Mondiale Giovani IBF. Quel match fece conoscere al pubblico romano un organizzatore, che si rivelerà per alcuni anni al top, ma soprattutto fece conoscere un pugile che nell’occasione sembrò più che una promessa. Anche se la carriera di Sven può sempre essere definita apprezzabile non spiccò mai il volo come si prevedeva. Le due sconfitte subite nel 2009 ad opera di Krzysztof Bienias per il titolo Intercontinentale WBO lo ridimensionarono tanto da farlo riflettere per un ritiro annunciato e poi ritrattato due anni dopo. Sven si è rimesso all’opera con umiltà, seguito sempre dal padre Dehni. Ha ripreso ad allenarsi assiduamente riprendendo le fila di un discorso interrotto. Ha infilato quattro successi che sono serviti a ridargli fiducia. Questo titolo sarà per lui un ulteriore esame di fronte al suo pubblico per far capire se le sue ambizioni sono giustificate.
Ci sarà la diretta in prima serata Sport Italia 2.

Foto di Renata Romagnoli

Di Alfredo

Un pensiero su “Domani a Frosinone torna Sven Paris”
  1. VERGOGNA!! VERGOGNA!! CHI E’ L’ORGANIZZATORE CHE HA PERMESSO LA MATTANZA? MAGARI PER GUADAGNARE UNO SPICCIOLO DI EURINI,UN PADRE CHE NESSUN FIGLIO VORREBBE AVERE ,VERGOGNATI!! VERGOGNATI!! E L’ALTRO MEGALOMANE DI SECONDO CHE LO AFFIANCAVA ALL’ANGOLO? SOLO PER IL GUSTO DI FARSI VEDERE IN TV. POVERO SVEN, SEI STATO UN GRANDE DILETTANTE,MA QUESTI MERCANTI (COMPRESO TUO PADRE), TI HANNO ROVINATO LA SALUTE.

I commenti sono chiusi.