Etinosa Oliha, dopo il Mondiale IBO, sul ring di Falkensee ha conquistato l’Internazionale IBF dei medi superando Ismael Seck nettamente. Il maggiore allungo di Seck non è riuscito ad arginare l’asfissiante pressione del pugile italiano. Per Seck rimaneva la magra soddisfazione di aver resistito fino all’ultimo, il coraggio non gli fa certo difetto. Oliha, su cui l’Agon punta ai vertici mondiali, sembra ormai maturo per l’assalto ai big Erislandy Lara e Jermall Charlo.

Nella stessa serata il superwelter Simone Bono affrontava sulle sei riprese Paul Wall, grande speranza, disputando un’ottima prova sulle sei riprese che lo vedevano sconfitto di misura.

Di Alfredo