Si è archiviato con l’ennesimo successo organizzativo il “Torneo Nazionale Junior & Youth”, in programma – presso la palestra dell’Istituto “A. Vespucci” di Gallipoli (Le) – dal 13 al 16 maggio scorsi. Il Salento, si è reso quindi ancora protagonista nell’ospitare un nuovo appuntamento pugilistico e soprattutto l’ennesima fiumana di atleti, quest’ultimi protagonisti sui due ring allestiti a Gallipoli.


È stata difatti la “Perla dello Ionio”, ad accogliere la manifestazione sportiva, organizzata – sotto l’egida dalla Federazione Pugilistica Italiana (Fpi) – dalla Be-boxe di Copertino (Le), la quale si è avvalsa della stretta collaborazione della Boxe Iaia di Brindisi; inoltre, il torneo è stato patrocinato dalla Provincia di Lecce, dal Coni (Comitato Provinciale di Lecce) e dal Comune di Gallipoli, oltre ad aver ricevuto la fattiva collaborazione dell’I.I.S. “A. Vespucci”.
La Federazione Pugilistica Italiana, ha quindi nuovamente premiato la macchina organizzatrice dell’evento gallipolino; la Be-boxe del maestro Francesco Stifani quindi, non conosce momenti di pausa, visto che – sempre sotto l’egida della Federazione – continua ad organizzare nella Provincia di Lecce numerosi appuntamenti, i quali finora hanno potuto valorizzare la boxe e soprattutto il territorio salentino, considerato che diverse sono state difatti le località interessate dagli eventi pugilistici: da Santa Maria di Leuca a Copertino, passando per Ugento e Taviano, fino a interessare Gallipoli ed altre realtà balneari, la Be-boxe ha offerto al pubblico leccese la possibilità di poter gustare eventi anche di spessore internazionale.
A Gallipoli invece, si è continuato a dare spazio ai futuri campioni del pugilato italiano; presso la struttura sportiva presente sulla “Provinciale per Sannicola”, sono stati allestiti due ring per contenere il corposo programma, in cui ha visto protagonisti circa 120 atleti (nati dal ‘95 al ‘92).
A rappresentare i colori della Provincia di Lecce al “Torneo Nazionale Junior & Youth”, i beboxiani Angelo Perrone categoria Junior (kg 50) e Luca Mazzotta categoria Youth (kg 54), mentre l’altro salentino presente in riva allo Jonio, è stato Gabriele Coppini categoria Youth (Kg 75), della Salento Boxe di Lecce. Per quanto riguarda il consultivo del torneo per i beboxiani, non è andata decisamente bene per il “mastino” Mazzotta, il quale è incappato – proprio nel match d’esordio – in una squalifica, giunta alla terza ripresa contro il toscano Francesco Barotti.

“Dispiace per Mazzotta – spiega il tecnico Stifani – Purtroppo, forse per Luca è stata riservata una direzione arbitrale decisamente troppo rigida, anche se da contraltare c’era da aspettarselo. Difatti, Luca predilige una boxe diversa da quella richiesta nei dilettanti: Mazzotta ha mutuato nel suo stile dal mondo dei professionisti, caratterizzato da una maggiore grinta e aggressività nei colpi, mentre per i dilettanti si preferisce un pugilato più elegante e preciso, quindi anche la direzione arbitrale tende di conseguenza a punire determinati atteggiamenti, di certo non proibiti ma che non rispecchiano i parametri richiesti; resta comunque l’amarezza per non aver potuto proseguire l’avventura in questo torneo”.

Per quanto riguarda l’altro beboxiano, Perrone, il cammino è stato diametralmente opposto rispetto a quello di Mazzotta, considerato che l’atleta di Taviano è riuscito a centrale la finale battendo prima il campano Agostino Cuccaro e il giorno successivo – nella sfida valevole per il primo posto – il toscano Claudio Colzi, cogliendo gli applausi dei presenti e soprattutto quelli del padre (ex pugile), sempre presente negli appuntamenti targati Be-boxe.

“Sono estremamente contento per Angelo – spiega Stifani – Nonostante abbia combattuto in una categoria diversa (Perrone difatti solitamente gareggia nei kg 46), è riuscito a districarsi anche nei kg 50, cogliendo un prezioso successo. Comunque, a prescindere dal risultato ottenuto, ho apprezzato in particolare la puntualità di Angelo nel rispettare in pieno quelli che sono stati i consigli che riceveva dall’angolo e per il mio modo di intendere la boxe, questa qualità è estremamente determinante per il conseguimento del risultato finale”.

Intanto, dalla palestra della Be-boxe di “via Mogadiscio” a Copertino, sono partiti tre atleti beboxiani, dopo aver ricevuto – nei giorni scorsi – la convocazione per il “7° stage di allenamento Youth e Junior” in programma a Santa Maria degli Angeli (Assisi) dal 18 fino al prossimo 24 maggio, sotto la direzione tecnica di Maurizio Stecca e Gianfranco Rosi.
A rappresentare i colori della Be-boxe, gli Junior Angelo Perrone (kg 48) di Taviano e Giuseppe Carafa (kg 54) di Ugento, mentre per la categoria Youth, è stato selezionato Andrea Manco (kg 75) di Melissano.
Al termine dell’importante stage, il gruppo di atleti parteciperà al “Camp Trainning e Test Match”, in programma in Francia, dal 24 al 30 maggio prossimi.

Infine, la macchina organizzatrice della Be-boxe, è nuovamente al lavoro per preparare la quarta edizione del “Guanto d’Oro d’Italia” in programma dall’11 al 13 giugno prossimi.
La prestigiosa kermesse pugilistica, vedrà al confronto i migliori otto boxeur d’élite per categoria. Il tutto sarà ripreso – in diretta televisiva – dalle telecamere della Rai, con telecronaca affidata a Mario Mattioli e con il prezioso commento tecnico di Nino Benvenuti.
Inoltre, per questo evento, graviteranno nella nostra Provincia, anche numerosi nomi altisonanti del pugilato italiano: Francesco Damiani, Maurizio Stecca, Angelo Musone e tanti

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi