Smithdi Primiano Michele Schiavone

Liverpool, Inghilterra, 4 giugno 2016 – La difesa del titolo mondiale WBO medi jr da parte del campione Liam Smith contro Predrag Radosevic è stata semplice quanto risolutiva: l’inglese ha chiuso il conto a 1:34 della seconda ripresa grazie ad un decisivo sinistro al tronco che ha concluso una serie a due mani al viso. Lo sfidante montenegrino si è accasciato ed è rimasto in ginocchio fino all’out pronunciato dall’arbitro.

Nel primo round il campione ha tenuto lo sfidante a media distanza ed ha lanciato di tanto in tanto i suoi colpi lunghi al volto dell’avversario. Sugli attacchi a vuoto di Radosevic l’inglese ha infilato i suoi colpi corti, fatti di montanti e ganci, che hanno frammentato le iniziative offensive del pugile montenegrino.

“Beefy” Smith, 28 anni il prossimo mese, ha mantenuto per la seconda volta la cintura iridata conquistata lo scorso ottobre, la prima nella sua città, ed ha preservato il record immacolato fatto di 23 successi (13 prima del limite) contro 1 risultato di parità.

Liam Smith divide la palestra con i fratelli Callum, Paul e Stephen, tutti professionisti in attività.

Nell’intervista post-fight l’organizzatore del pugile inglese ha chiamato in causa Canelo Alvarez e Cotto, dicendo che Liam è capace di affrontarli e batterli.

Il trainer del campione ha assecondato il giudizio del promoter ed ha ricordato che Cotto, numero uno dell’ente mondiale, è lo sfidante obbligatorio del suo pupillo.

Radosevic, 31 anni, ha conosciuto la sconfitta numero 2 a fronte di 30 trionfi (11 anzitempo).

 

Il francese Karim Guerfi, 29 anni, ha riconquistato la cintura EBU dei pesi gallo mettendo fuori combattimento tecnico il locale Ryan Farrag, 28 anni. Il mancino Guerfi (24-3-0, 7) ha detronizzato Farrag (15-2-0, 4) con un gancio sinistro che lo ha stroncato a 2:03 della terza ripresa.

 

La vacante cintura WBO European dei pesi leggeri è andata al locale Thomas Stalker, 32 anni il prossimo mese, che ha dominato il confronto con il portoghese Antonio Joao Bento, 40 anni tra una settimana, sulla distanza delle 10 riprese. Il verdetto è stato unanime: due 100-89 e 99-90. Il guardia destra Stalker (11-1-3, 2) ha imposto a Bento (30-16-2, 18) un knockdown nel sesto tempo.

 

Zolani Tete (24-3-0, 20), sudafricano di 28 anni, ha difeso la cintura IBF International dei pesi gallo piegando Victor Ruiz (21-6-0, 15), messicano di 25 anni, nel corso del settimo round. Tete (24-3-0, 20)

 

Altri risultati:

Superwelter, Liam Williams V TKO 3 Gustavo Alberto Sanchez

Superleggeri, Steven Lewis V TKO 8 Marek Laskowski

Superleggeri, Josh Leather V TKO 3 Henry Janes

Leggeri, Declan Geraghty V SQ 6 Eusebio Osejo

Gallo, Kevin Satchell V PT 6 Brett Fidoe

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi