39mi Campionati Europei Elite
Ankara (Turchia) 15-25 giugno 2011
Dopo la sconfitta nei 46-49 Kg. del caporalmaggiore Alex Ferramosca e la vittoria nei 69 Kg. di Danilo Creati, oggi il Team Azzurri ha brillato nella seconda giornata di gara dei 39mi Campionati Europei Elite, in corso ad Ankara, e lo ha fatto con la sua punta di diamante nei +91 kg.. La medaglia d’oro di Pechino 2008, bronzo ad Atene 2004 e due volte campione del mondo ha mostrato di essere in grande forma e carico per affrontare al meglio questo campionato che rappresenta la meta più ambita, trattandosi dell’unico podio che manca al suo palmares. Roberto Cammarelle, di Cinisello Balsamo e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, non ha esitato contro il bielorusso Viktar Zuyeu, medaglia d’argento nei 91 Kg. ad Atene 2004 ed alla scorsa edizione degli Europei, battendolo ancora una volta prima del limite, per RSCH al secondo round.

In occasione delle Semifinali dei Mondiali di Milano 2009 il numero uno al mondo dei supermassimi aveva vinto contro Zuyeu per abbandono alla prima ripresa. “Cammarelle anche questa volta è stato efficacissimo – ha commentato il Team Leader Azzurro e Vicepresidente Federale Alberto Brasca – e ci ha sorpreso nuovamente per la facilità con cui è riuscito a risolvere l’incontro. Di fronte ha trovato un avversario strutturalmente e fisicamente più piccolo e già battuto in passato. Ha iniziato con cautela la prima ripresa ma poi con autorevolezza ha saputo contrastare l’aggressività di Zuyeu ed ha chiuso il round sul punteggio di 7 a 5. Nella seconda ripresa Cammarelle è partito con grande determinazione mettendo in difficoltà il bielorusso che ha subito tre colpi micidiali, già dal primo si vedeva che Zuyeu non stava più sulle gambe, che hanno fatto convincere l’arbitro, con l’intervento del medico, a fermare il match”. Grande la soddisfazione anche del Direttore Tecnico Francesco Damiani e dei tecnici federali Raffaele Bergamasco e Giulio Coletta. La seconda prova per Cammarelle sarà lunedì, prima giornata dei Quarti di Finale, in cui l’azzurro si confronterà con il francese Tony Yoka, medaglia d’argento ai Campionati Mondiali Youth del 2010 e oro ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore. Un atleta giovane ma possente, con i suoi due metri d’altezza, affrontato e battuto per due volte nelle World Series of Boxing dal campione Clemente Russo.
Domani, nell’ultima giornata delle Eliminatorie, saranno cinque gli azzurri in gara: nei 52 Kg. il bronzo olimpico e medaglia d’argento agli Europei del 2010 Vincenzo Picardi, agente delle Fiamme Oro e di Casoria, che si confronterà con il macedone Mumin Veli, medaglia di bronzo al 2° Torneo di Qualificazione Olimpica nel 2008 e tra i partecipanti agli ultimi Mondiali; nei 60 Kg. il campione mondiale in carica Domenico Valentino, agente di Polizia e proveniente da Marcianise, che esordirà contro il lituano Aurimas Naudziuds, uscito al primo turno dei Mondiali del 2009; nei 69 Kg. il campione italiano Danilo Creati, dell’ASD Pugilistica Di Giacomo, al suo secondo incontro di campionato che lo vedrà opposto al turco Abdulkadir Koroglu; nei 75 Kg. Luca Podda, del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito e campione italiano del 2009, che combatterà contro il giovane russo Maxim Koptyakov; e nei 91 Kg. il campione italiano Francesco Soggia, dell’AS Gym Boxe Setteville Nord, che sarà in sfida con il turco Muzzafer Bahram, che ha partecipato ai Mondiali di Milano 2009.

Michela Pellegrini
Ufficio Comunicazione FPI
Federazione Pugilistica Italiana
Viale Tiziano, 70

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi