Una importante cornice di pubblico composto da appassionati e villeggianti ha fatto da contorno alla prima edizione del “Villapiana Boxing Summer”. La manifestazione organizzata dalla Boxe Popolare Cosenza è stata inserita nell’ambito delle iniziative programmate dall’Amministrazione Comunale per l’edizione 2013 della notte bianca, che ha visto la partecipazione di tantissime persone che hanno invaso il lungomare della cittadina jonica.  Prima dell’inizio delle ostilità l’assessore allo Sport e Turismo del comune jonico, Saro Costa, ha inteso premiare la società cosentina per l’impegno profuso nella divulgazione dei valori sportivi. Molto applaudito anche l’intervento del peso medio crotonese, Tobia Loriga, che sta completando la preparazione in vista della trasferta di Donesk dove il 24 agosto cercherà di conquistare il titolo internazionale WBA dei pesi medi. Subito dopo spazio per la “noble art” con il primo match in scaletta, che ha visto incrociare i guantoni lo junior crotonese Nigro e l’esordiente Bertini della Boxe Popolare Cosenza. Il boxeur pitagorico fin dalla prima ripresa è apparso più a suo agio tra le sedici corde, sorprendendo in più circostanze Bertini con delle rapide combinazioni. Il verdetto finale di vittoria ai punti per Nigro è, pertanto, la giusta fotografia dell’andamento dell’incontro. Un pari nel secondo match in scaletta tra i medi elite terza serie Grieco dell’Avolio Boxe e Bellizzi della Pugilistica Coriglianese. Vittoria meritata per Siciliano della Boxe Popolare, che nel terzo match in programma ha sfidato il materano Paradiso. Il cosentino nel corso delle tre riprese è riuscito ad imporre la sua tecnica, centrando l’avversario con alcune buone combinazioni alla distanza e limitando i contrattacchi del materano a cui non ha quasi mai concesso lo scambio ravvicinato. Lo youth crotonese Gallo si impone sul materano Marchitelli al termine di un combattimento molto piacevole, dagli esiti incerti fino ai secondi finali. La  sfida tra i pesi massimi Gentile della Pugilistica Cariatese e l’esperto Iannuzzi dell’Avolio Boxe si conclude con un verdetto di parità. Un vero peccato per Gentile, che pur atterrando l’avversario con un preciso gancio destro nella seconda ripresa, non è riuscito a trovare la continuità d’azione a causa dei continui spostamenti di Iannuzzi, che ribatte colpo su colpo. Ancora un pari nel successivo combattimento tra la cosentina Fiorentino e la Antonucci della Palestra Popolare Lecce. Combattimento senza esclusione di colpi tra i medi De Simone della Boxe Popolare Cosenza e Fico della Boxe Casamassima in un combattimento condotto dai due costantemente alla corta distanza ed interrotto dai frequenti interventi dell’arbitro Alfano, costretto a richiamare ufficialmente entrambi i pugili. Il verdetto ai punti sorride al pugile calabrese che si aggiudica meritatamente la vittoria. Nel penultimo incontro ancora una sfida ed ancora un pareggio tra il cosentino Malvasi ed il leccese Palazzo. L’ultimo match della serata si è svolto in un’atmosfera incandescente per via dei tanti tifosi giunti a Villapiana per sostenere Gaetano Adduci della Boxe Popolare Cosenza. Il pugile cosentino era impegnato contro Boezio della Boxe Casamassima nella rivincita del match disputato nel giugno scorso nel capoluogo bruzio e terminato in parità. I due atleti hanno dato vita ad un combattimento molto intenso,  con Adduci proteso costantemente alla ricerca dello scambio alla corta distanza e Boezio impegnato in continui spostamenti nel tentativo di sfuggire all’assedio del cosentino. Boezio sembra soffrire alcune serie di colpi, ma riesce quasi sempre a venirne fuori, non disdegnando la replica con il jab e delle buone serie di montanti al corpo. Alla fine nuovo verdetto di parità, che tuttavia lascia scontenti i cosentini i quali contestano vivacemente il verdetto.

 

ASD BOXE POPOLARE COSENZA

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi